Come Sviluppare il Tuo Elevator Pitch Personalizzato

Molti colloqui strutturati, particolarmente nelle grandi aziende, iniziano con domande quali “Parlami di te”. Il selezionatore non vuole di certo che tu parli dei tempi del liceo e della tua infanzia. Si tratta di una domanda specifica con una risposta specifica; il selezionatore vorrebbe che in un paio di minuti ti rilassassi e gli facessi capire il tuo background, i tuoi conseguimenti, perché vorresti lavorare per l'azienda XYZ e quali sono i tuoi obiettivi per il futuro. Questo è detto elevator pitch. Se impari come indirizzare con agilità ed efficacemente questa domanda a risposta aperta, il tuo colloquio comincerà bene.

Passaggi

  1. 1
    Prenditi un paio d'ore per scrivere le tue 5 principali esperienze lavorative e personali. Dovrebbero seguire questo formato: situazione/compito, azione, risultato (SCAR). Qual'era la situazione, cosa hai fatto e cosa è successo?
  2. 2
    Restringi il tutto a un paragrafo. Pensa al formato SCAR su grafico a torta di 100 punti: 15-20 punti dovrebbero andare alla “situazione”, 40 punti all'azione e 30-35 punti ai risultati.
  3. 3
    Pensa agli argomenti toccati. Sono importanti la crescita, il focus sul cliente, l'eccellenza nelle vendite, l'innovazione del prodotto, ecc.? In che modo le tue esperienze riflettono un argomento ricorrente?
  4. 4
    Prendi i tuoi argomenti principali. Quali sono le prime 2 cose che vorresti far ricordare al selezionatore su di te? Quando hai terminato di rispondere alla domanda, il selezionatore dovrebbe sapere chiaramente quali sono queste 2 cose.
  5. 5
    Metti insieme gli appunti. Un buon modo per farlo è usare lo strumento conteggio parole nel tuo word processor. Con 150 parole al minuto, non dovresti usare più di 350 parole per il tuo pitch. Di solito si può iniziare con l'esperienza universitaria, se non è troppo lontana nel tempo. Spostati rapidamente all'esperienza lavorativa, tenendo a mente che vuoi evidenziare le prime 3-5 esperienze più importanti e non ogni singola cosa fatta per ogni lavoro. Impiega il 75% del tempo per l'università e la storia lavorativa. Conserva gli ultimi minuti per l'azienda XYZ e per i tuoi obiettivi. Questi obiettivi dovrebbero coincidere con la nuova posizione e/o con le opportunità offerte dall'azienda.
    Advertisement


Consigli

  • All'inizio del colloquio, dopo la domanda “Allora, ci racconti qualcosa di sé”, 2-3 minuti possono andare bene, fintanto che riesci a catturare la loro attenzione. Tuttavia, la maggior parte delle persone smette di ascoltare dopo 45-60 secondi. Dopo tutto, c'è l'ultimo colloquio a cui il selezionatore sta pensando, e la discussione che ha avuto con la moglie prima di uscire di casa quella mattina, e il capo che vuole quel report per la fine della giornata. Le pubblicità televisive durano solo 30-60 secondi, perché è dimostrato che se durassero di più, cambieremmo canale o “toglieremmo l'audio”. Quindi, se vedi il selezionatore che “toglie l'audio”, l'unico modo per richiamare la sua attenzione è facendo delle domande sul tema. Quando fai una domanda a qualcuno, la mente si ri-focalizza sulla conversazione per poter trovare una risposta. Il tuo pitch deve essere più come una conversazione che come una parte imparata a memoria, 30-60 secondi, e termina con una domanda chiave quale: “Ha degli amici o connessioni con cui dovrei parlare per questa posizione?”
    • Prima di tutto, terminare un Elevator Pitch ben pianificato con una domanda ben pianificata non solo ti consente di smettere di parlare e aprire una conversazione, ma fa anche terminare l'Elevator Pitch e ti fa ottenere il contatto o l'informazione che desideri.
    • Secondo, la maggior parte dei selezionatori sono scarsi. Sono persone come altre. La maggior parte delle persone preferisce parlare piuttosto che ascoltare, esprimere le proprie opinioni piuttosto che fare domande. Il selezionatore vorrebbe anche sapere se sei interessato al lavoro che ti offre e alla sua azienda. Perciò, con il tuo Elevator Pitch e il tuo curriculum strutturati sul formato SCAR ben chiari in mente (qualcosa che il selezionatore non ha), potrai mantenere viva l'attenzione e il focus sul colloquio facendo delle “domande chiave”.
    • Le ”domande chiave” sono quelle che spostano la conversazione attraverso un processo già programmato, o vanno da un argomento intenzionale relativo al lavoro a un altro. Le domande chiave promuovono la tua credibilità. Alcuni esempi sono: “La sua azienda fa questa cosa?” o “Questo lavoro implica anche questa mansione?” oppure “Usate questo strumento?” Quando poni una domanda chiave, l'altra persona è portata a credere che tu sappia di cosa stai parlando e che hai esperienza in quella cosa, attività o compito.
    • Esempio: Chiedi al selezionatore: “La sua azienda o il suo dipartimento fanno l'analisi degli scostamenti?” “Utilizzate valori stimati o valutati da paragonare all'obiettivo o al requisito?” E ancora: “Per determinare i valori stimati, avete dei dati storici fidati o usate dei dati credibili di consultazione?” Facendo queste “domande chiave”, il selezionatore percepirà automaticamente che hai un'esperienza considerevole nell”analisi degli scostamenti” e che capisci i diversi modi di farla. Imparerai di più sulla loro azienda e su quanto ferrati sono nell'analisi degli scostamenti; probabilmente penseranno: “Dovremmo assumere questo tizio perché sa bene queste cose.” Facendo domande, la tua credibilità cresce! D'altra parte, se avessi spiegato cosa ne sai dell'analisi degli scostamenti, il selezionatore potrebbe aver preso di mira una delle tue frasi, essendo in disaccordo o giustificando il loro modo di farla, e la tua credibilità sarebbe diminuita (ai suoi occhi). Le “domande chiave” possono essere più potenti di affermazioni per costruire la tua credibilità.
  • Una volta che hai il tuo elevator pitch personalizzato, praticalo davanti allo specchio. Se possibile, filmati o registrati e guardalo accelerato. Ti sorprenderai per le tue abitudini nervose!
  • Anche se ti sei preparato ed esercitato, cerca di essere naturale. Ricordati di sorridere e respirare.
  • Provalo, ma accertati che non sembri recitato.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 23 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Comunicazione

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement