Come Tagliare il Vetro Spesso

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Durante i lavori di manutenzione domestica, come la riparazione di finestre, può capitare molte volte di dover tagliare del vetro spesso. Anche se puoi incaricare un professionista per questo lavoro, provvedendo da solo puoi risparmiare del denaro. La tecnica più efficiente, soprattutto se non hai un laboratorio in casa, è quella di usare un cutter manuale con rotella al carburo per incidere la superficie e poi spezzare di netto il vetro. Se preferisci un metodo più potente e vuoi evitare la procedura con il cutter, opta per una segatrice ad acqua.

Metodo 1 di 3:
Organizzare il Progetto

  1. 1
    Pulisci accuratamente il vetro con un panno in microfibra. È fondamentale che la zona di taglio sia perfettamente pulita prima di iniziare; anche le minime particelle di polvere possono interrompere l'azione della lama e causare una rottura incontrollata. Strofina la superficie con alcol denaturato o un detergente d'alta qualità per cristalli.[1] Opta per un panno in microfibra perché è in grado di rimuovere anche le particelle microscopiche di sporcizia.
    • Evita gli stracci di cotone o nylon, dato che perdono delle fibre e non raccolgono tutta la polvere.
    • Usa un panno asciutto e pulito per ripassare la superficie ancora una volta prima di iniziare le procedure di taglio; devi assicurarti che il vetro sia perfettamente asciutto.
  2. 2
    Indossa un abbigliamento protettivo. Durante il lavoro di taglio, le piccole schegge di vetro possono diffondersi nell'aria a velocità molto elevata; potrebbero entrare in un occhio o ferire la pelle. Gli occhiali di sicurezza, dei guanti robusti da lavoro e una camicia a maniche lunghe ti proteggeranno da questi rischi; verifica che si tratti di materiali d'alta qualità e ricorda di non strofinarti il viso o gli occhi mentre stai tagliando il vetro.
    • Non indossare calzature con la punta aperta o i sandali durante il lavoro.
    • Non maneggiare del vetro appena tagliato senza indossare dei guanti spessi, in quanto i bordi possono essere estremamente affilati.[2]
  3. 3
    Prepara la zona di lavoro. Devi tagliare il vetro spesso su una superficie dura, piana e perfettamente priva di detriti; il piano di lavoro deve essere robusto e, se possibile, ricoperto di feltro o di un altro materiale soffice. Quando inizi il taglio si genera una grande quantità di tensione e la superficie imbottita permette alla lastra di vetro di resistere.
    • Se non hai un tavolo da lavoro rivestito di feltro, coprilo con del cartone; fissalo in posizione con del nastro adesivo telato.
    • Tieni una piccola scopa e un cestino per i rifiuti a portata di mano. Le operazioni di taglio generano dei frammenti di vetro che possono compromettere la precisione dell'incisione e danneggiare gli strumenti; per questa ragione, devi fermarti periodicamente per spazzare via i residui.[3]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Incidere e Spezzare il Vetro

  1. 1
    Usa una riga e un pastello a cera per tracciare le linee di taglio. Una buona rottura netta dipende da misurazioni precise e da linee guida tracciate in maniera accurata. Utilizza una riga per definire la zona in cui tagliare la lastra e un pastello a cera o un pennarello per disegnare la linea d'incisione; questi segmenti forniscono una guida lungo cui far scorrere la rotella del cutter.
    • Dovrai utilizzare un cutter per vetro per "ripassare" le linee.
    • Verifica che inizino su un bordo della lastra e finiscano su un altro.[4]
  2. 2
    Scegli un cutter con rotella al carburo per incidere la superficie. Tale attrezzo non rompe il vetro, ma lo graffia con una sottile incisione indebolendolo. Questa interruzione di continuità permette di spezzare il materiale in modo netto per tutta la sua lunghezza. Quando incidi una lastra spessa di vetro, accertati che il cutter abbia una rotella al carburo.
    • Quelle in acciaio sono più fragili e devono essere lubrificate.[5]
    • Puoi acquistare dei cutter per vetro in qualunque ferramenta.
  3. 3
    Incidi la linea di taglio con un movimento fluido e costante. Prendi saldamente il manico dello strumento con la mano e tienilo in verticale, in modo che la rotella si appoggi all'inizio della linea. Avvicina la riga al segmento per avere maggior supporto; applicando una leggera pressione, fai scorrere il cutter sul vetro, vicino al bordo dritto. Fai in modo di esercitare una forza costante dall'inizio alla fine della linea d'incisione e procedi con un movimento fluido e continuo.[6]
    • Dovresti percepire un ticchettio costante mentre incidi il materiale;[7] se non lo senti, premi con maggiore forza.
  4. 4
    Applica pressione per spezzare il vetro lungo le incisioni. Appoggia la lastra vicino al bordo di una superficie dura, come il piano di lavoro, avendo cura che l'incisione sia allineata con il bordo stesso. Spingi rapidamente verso il basso la parte del vetro che sporge dal tavolo; dovrebbe spezzarsi facilmente e in maniera netta fra le tue mani. Se le linee sono curve, è meglio utilizzare un paio di pinze da vetraio.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Usare una Segatrice ad Acqua

  1. 1
    Noleggia o acquista una segatrice ad acqua presso una ferramenta. Si tratta di un attrezzo a motore con una lama diamantata che serve per tagliare le piastrelle, il vetro, la porcellana e altri materiali delicati. Durante il lavoro, viene spruzzata dell'acqua davanti alla lama per raffreddarla e lubrificarla. Le segatrici ad acqua sono in grado di penetrare attraverso il vetro spesso con grande facilità e rappresentano la scelta migliore, se pensi di tagliare il vetro con frequenza o vuoi evitare di utilizzare il metodo descritto in precedenza.
    • Devi indossare degli occhiali di sicurezza e dei guanti robusti da lavoro. Non permettere a nessuno di usare la segatrice, a meno che non utilizzi i dispositivi di protezione individuale.
  2. 2
    Riempi il serbatoio del macchinario con l'acqua. Usare una sega elettrica per tagliare il vetro senza l'aiuto dell'acqua è molto pericoloso, perché il materiale diventa rovente e alla fine esplode. Riempi completamente l'apposito scompartimento con l'acqua e ispeziona i condotti per accertarti che non ci sia nulla che ne blocchi il flusso; è necessario che ci sia un apporto costante di liquido durante il taglio.
  3. 3
    Fai combaciare la lama con la prima linea di taglio. È fondamentale aver eseguito delle misurazioni precise e delle tracciature accurate, a prescindere da quale tecnica utilizzi. Dopo aver rilevato le distanze e disegnato le linee di riferimento con una riga e un pennarello, porta accuratamente la lama sul primo segno. Verifica che le mani e gli abiti siano lontani dal disco tagliente prima di avviare il macchinario.
  4. 4
    Avvia la segatrice e taglia il vetro. Applicando una leggera pressione, porta la lastra verso la lama e non viceversa, altrimenti otterrai un taglio impreciso e frastagliato. Spingi leggermente il materiale con un movimento lento e continuo; procedi in questo modo finché la lama non ha tagliato lungo tutta la linea di riferimento che hai disegnato sulla superficie.
    • Passa alla linea successiva e ripeti la procedura.
    • Spegni la segatrice ad acqua quando hai terminato il lavoro e svuota il serbatoio dal liquido residuo.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Lavorare il Vetro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità