Come Tenere Organizzata una Dispensa

La dispensa è il cuore di ogni cucina. Serbato nella dispensa giace tutto ciò che usiamo come base dei nostri pasti, oltre a qualche snack e talvolta al cibo dei nostri animali. Per questo motivo, una dispensa mal organizzata può essere un'ampia fonte di frustrazione e di perdita di tempo e denaro, attirando in alcune occasioni anche insetti e animali sgraditi. Leggi la guida e impara a gestire al meglio la tua dispensa, sia dal punto di vista pratico che economico.

Passaggi

  1. 1
    Fai un inventario di ciò che già possiedi. Tale inventario dovrebbe includere le varietà di prodotti e il relativo numero. Se sei una persona estremamente scrupolosa, puoi stampare la lista e usarla come riferimento per il futuro, utilizzando un computer, un blocco o un tablet mentre esamini la dispensa per facilitare la raccolta di dati e la successiva stampa.
  2. 2
    Elimina gli alimenti di vecchia data. Usa questa opportunità per gettare i cibi che hanno oltrepassato la propria data di scadenza. Elimina anche tutto ciò che non hai mai voluto mangiare realmente (per esempio quel cibo esotico comprato in offerta sebbene tu ne disconosca completamente l'uso). Con gli alimenti scaduti, sebbene molti ipoteticamente ancora buoni, ci si espone sempre a un rischio. Getta tutto ciò che ha iniziato a deteriorarsi o a essere infestato da insetti e parassiti. Guarda da vicino, talvolta anche gli ingredienti dall'apparenza ancora intatta possono aver già intrapreso il proprio declino.
    • Se l'alimento è in buone condizioni e non ha superato la data di scadenza, donalo o dallo a qualcuno che ne faccia uso.
  3. 3
    Osserva come i tuoi alimenti siano disposti sugli scaffali. Per ridurre il disordine e facilitare la ricerca degli ingredienti, è importante pianificare l'organizzazione per gruppi degli alimenti. Spesso i cibi più usati, come tè, caffè, salse, condimenti e alcuni alimenti in scatola, occupano i ripiani di mezzo, essendo quella l'area più semplice da raggiungere.
    • Di norma è meglio raggruppare insieme cereali, farine, pasta, riso e legumi secchi.
    • È inoltre pratico raggruppare in un'unica area tutti gli alimenti in scatola e in barattolo.
    • O, potresti preferire raggruppare le cose per tipo, come le conserve in un gruppo, ma la salsa e i sughi per la pasta in un altro. Disponi gli alimenti nel modo per te più pratico.
  4. 4
    Acquista dei piccoli ripiani per risparmiare spazio. Ti permetteranno di sovrapporre con ordine scatole, barattoli e altri recipienti, rendendoli meglio visibili e raggiungibili nella dispensa.
    • Alimenti imbustati come spezie, zuppe istantanee, preparati per dolci e altri prodotti possono creare disordine nella dispensa, dato che tendono a scivolare dietro agli altri cibi e non rimangono correttamente in piedi. È quindi meglio raggrupparli tutti insieme in un unico contenitore,come un cestino, un grosso vaso o una scatola con o senza coperchio. Un vaso può essere particolarmente adatto a conservare le spezie.
    • Puoi scegliere di rimuovere gli ingredienti in busta dalle confezioni più ingombranti e trasferirli in contenitori più piccoli. Se la scatola mostra le indicazioni di preparazione, tagliale e attaccale al recipiente per poterle consultare con facilità. In questo modo potrai risparmiare spazio, sbarazzandoti delle confezioni di troppo.
    • Usa dei piatti girevoli da dispensa per essere in grado di ruotarne il contenuto. Sono utensili estremamente utili nell'organizzazione di spezie, erbe, scatole e condimenti. Cercane uno a due piani per valorizzare al meglio lo spazio a tua disposizione.
  5. 5
    Non lasciare alimenti sensibili al calore nella dispensa. A meno che sia naturalmente e stabilmente fredda, la tua dispensa non dovrà contenere alcun ingrediente sensibile al calore (come uova, cioccolato o burro), a meno che tu disponga di scatole in polistirolo o resistenti al calore in cui conservarli. Il frigorifero spesso non è gradito a quegli alimenti che necessitano un ambiente semplicemente fresco, in special modo il cioccolato, ma nei climi caldi si tratta della migliore alternativa.
  6. 6
    Tieni pulita la tua dispensa spolverando scaffali e prodotti ogni settimana circa. Poiché le ante della dispensa vengono aperte di continuo, polvere e altri residui entrano facilmente in contatto col cibo. Inoltre, il normale spostamento di spezie, erbe, cereali e confezioni tende a lasciare una traccia di residui sugli scaffali. È sempre consigliabile conservare il pane all'interno di appositi sacchetti di carta, essendo un alimento che tende ad attrarre infestanti sgraditi. Ricorda dunque di pulire la tua dispensa con regolarità.
  7. 7
    Posiziona i prodotti più pesanti sui ripiani più bassi. Saranno più semplici da maneggiare e non rischieranno di causare infortuni cadendo.
  8. 8
    Non conservare nulla sul pavimento. Gli alimenti posizionati sul pavimento rendono più complesse le pulizie di casa e possono attirare e nascondere fastidiosi infestanti data la facile raggiungibilità.
  9. 9
    Acquista dei contenitori sigillati. I contenitori sigillati sono ideali per conservare e proteggere quegli alimenti che possono deteriorarsi se esposti all'aria. Inoltre allontanano il rischio di infestazioni da parte degli insetti. Molti cibi, come riso, zucchero e farine vengono già venduti in barattoli di plastica che possono essere lavati e riutilizzati al fine di conservare i tuoi ingredienti. Impara a riciclarli per risparmiare il tuo denaro evitando di dover acquistare prodotti costosi come quelli della linea Tupperware®.
    • Gradualmente, crea la tua batteria di contenitori, approfittando anche di eventuali offerte. Sii paziente, è il modo più economico per accumularli. Esegui inoltre delle ricerche online, spesso le persone costrette a traslocare mettono in vendita o all'asta interi set di recipienti a prezzi irrisori. L'unica cosa che dovrai fare sarà lavarli con attenzione.
  10. 10
    Segui la regola del chi prima arriva, prima se ne va. Ovvero utilizza i tuoi alimenti rispettandone l'ordine di acquisto. In questo modo eviterai che alcuni cibi datati stazionino sui tuoi scaffali per anni, assicurando al tuo corpo sempre la maggior freschezza possibile.
    • Anche i supermercati seguono la stessa regola nella sezione dei latticini e dei prodotti da frigo. Di norma i prodotti più vecchi sono i primi raggiungibili sugli scaffali, mentre quelli più freschi si trovano dietro. Gli acquirenti inconsapevoli spesso acquistano i prodotti più vicini, portando di conseguenza nelle proprie case alimenti che non dureranno a lungo. È consigliabile fare la propria spesa con intelligenza, consultando la data di scadenza e preferendo i prodotti più freschi che avranno una durata maggiore nella tua dispensa.
  11. 11
    Attacca una lavagna riutilizzabile all'interno della dispensa. In questo modo quando cucinando farai uso dell'ultimo ingrediente di un qualche genere, potrai annotare di doverne acquistare ancora senza fartelo scappare dalla memoria.
  12. 12
    Dopo averli usati, rimetti sempre gli ingredienti al proprio posto. Se necessario, ma probabilmente non lo sarà a meno che tu sia veramente sbadato, etichetta le diverse aree della dispensa. È molto più semplice essere ordinati quando si prende l'abitudine di riporre le cose al proprio posto subito dopo averle usate, e in una dispensa ben organizzata è semplice riporre le cose dov'erano originariamente perché lo spazio non è stato occupato da altri prodotti.
    • Mostra l'organizzazione data anche agli altri componenti della famiglia per educarli a trovare i prodotti, e a tenerli in ordine. Incoraggiali a rimettere ogni cosa a posto dopo l'uso, si tratta di una semplice regola di buona convivenza in una cucina ben gestita.
  13. 13
    Osserva il tuo modo di cucinare e fai i tuoi acquisti di conseguenza. Se ami preparare prodotti da forno, può aver senso comprare grandi quantità di farina per risparmiare sui costi e approfittare delle migliori offerte. Lo stesso accade per pasta, riso, fagioli e altri legumi secchi. L'obiettivo rimane quello di conservarli in recipienti richiudibili ed ermetici, pertanto cerca di procurarti i contenitori necessari prima dell'abbondante acquisto. Compra anche palette e tazze che ti aiutino a trasferire gli ingredienti dai contenitori al piano di lavoro, non è divertente dover sollevare ampi pesi quando si ha la necessità di un po' di farina.
    • Gli alimenti non deperibili in offerta possono rappresentare un acquisto conveniente, a patto che il motivo del risparmio non sia l'avvicinarsi della data di scadenza. Talvolta acquistando numerose confezioni di salsa di pomodoro si può approfittare di un buon prezzo, e nel caso si tratti di un ingrediente molto usato è consigliabile trarne vantaggio. D'altra parte però, se sei consapevole che le dosi sono eccessive, lasciale per chi ne farà veramente uso anziché stiparle in ogni angolo della casa.
  14. 14
    Mensilmente, esegui un controllo della tua dispensa. Ogni cosa che è di troppo o che ha una data di scadenza molto vicina, andrà usata entro i giorni successivi per evitare di gettarla. Getta tutto ciò che è vecchio e rimuovi eventuali pacchetti e contenitori vuoti.
    Pubblicità

Consigli

  • Quando scegli i tuoi contenitori opta per una forma quadrata, ottimizzerai al meglio lo spazio a tua disposizione. Fai attenzione non tutti i contenitori sono sicuri, e alcuni trasmettono al cibo sapori od odori sgraditi.
  • Una volta riordinata, a parte una rapida pulizia settimanale, la tua dispensa richiederà pochissimi sforzi.
  • Una dispensa in ordine rende più semplice cucinare. Saprai cosa hai a disposizione, ed eviterai di ricomprare ciò che già possiedi, e ne conoscerai la posizione e l'uso.
  • Tieni i bambini e gli animali lontani dalla dispensa ogni qualvolta sia possibile.
  • Per essere motivato a tenere in ordine la dispensa, fotografala e tieni l'immagine a portata di mano. Ti guiderà nel riposizionare ogni cosa al suo posto.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Contenitori per la conservazione degli alimenti
  • Piatto girevole per dispensa
  • Scaffali e ripiani
  • Barattoli
  • Stracci per la pulizia della dispensa
  • Lavagna

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Cucina

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità