Come Tenere Pulito un Piercing al Capezzolo

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Il piercing al capezzolo è considerato un accessorio alla moda e un modo alternativo di decorare il proprio corpo, ma il rischio di prendere un'infezione è dietro l'angolo, specialmente se non vengono seguite le necessarie pratiche igieniche. Lavati le mani ogni volta che devi toccare il tuo piercing e puliscilo delicatamente quando fai la doccia. Inoltre, le prime settimane post-piercing sono cruciali e in questo lasso di tempo saranno necessarie cure extra.

Parte 1 di 3:
Mantenimento Post-Piercing

  1. 1
    Lavati le mani. Prima di toccare il piercing al capezzolo, lavati sempre le mani con un sapone antibatterico (anche se è completamente guarito). Se non lo farai, potresti prenderti una bella infezione![1]
    • Lava accuratamente le mani con acqua e un sapone antibatterico prima di toccare il tuo piercing per qualsiasi ragione.
    • Durante le prime settimane evita di toccare il piercing, se non per pulirlo.
  2. 2
    Rimuovi le eventuali croste. Se vedi che si stanno formando delle crosticine intorno alla ferita aperta, rimuovile delicatamente. È preferibile farlo sotto la doccia, in modo che siano ammorbidite dall'acqua, e quindi più facili da eliminare. Con il dito, o un cotton fioc, tampona la zona intorno al capezzolo e cerca di pulirla completamente.[2]
    • Non girare troppo l'anello mentre rimuovi le crosticine, limitati ai soli movimenti necessari per la pulizia. Evita di ruotarlo completamente attraverso il piercing.
    • Segui questa procedura con la massima cautela, perché un movimento brusco potrebbe causare un'ulteriore lesione sulla pelle, rendendo necessario altro tempo di guarigione, o addirittura provocare un'infezione.
  3. 3
    Prepara una soluzione di acqua e sale marino. Versa circa un grammo di sale marino non iodato in una tazza contenente 250 ml di acqua distillata intiepidita. Lascia sciogliere il sale, poi impregna un fazzoletto di carta con questa soluzione e mettilo sopra il capezzolo. Lascia che il liquido venga assorbito per circa 5-10 minuti; fai questa operazione ogni giorno.[3]
    • Puoi anche provare a capovolgere la tazza con la miscela salata sopra il capezzolo, creando una specie di sottovuoto, e poi stenderti mentre la soluzione agisce. In questo caso dovresti fare molta attenzione a non far versare l'acqua.
    • Prendi queste precauzioni quotidianamente nelle prime due settimane dopo aver fatto il piercing. Passato questo lasso di tempo potrai passare a una normale pulizia sotto la doccia, ma al minimo cenno di irritazione o infezione, ricomincia a usare questa procedura.
    • Usa soltanto acqua distillata, perché l'acqua del rubinetto contiene impurità che potrebbero innescare delle infezioni.
    • Puoi usare anche una soluzione salina sterile in flaconi già pronti (questa soluzione salina è diversa da quella usata per le lenti a contatto) per la pulizia del piercing. Di solito sulla confezione viene indicata l'idoneità al trattamento di ferite.
    • Non usare alcool denaturato, acqua ossigenata o pomate antibiotiche.
  4. 4
    Evita il contatto con il piercing. Durante i primi giorni successivi al piercing (forse anche un paio di settimane) il capezzolo sarà delicato e gonfio. Per accelerare il processo di guarigione evita ogni genere di urti o sfregamenti.[4]
    • Indossa abiti comodi ed evita reggiseni troppo stretti e ruvidi. Non indossare indumenti aderenti.
    • Se senti il bisogno di protezione extra, prova a usare i dischetti utilizzati per il periodo dell'allattamento; ti aiuteranno a proteggere il piercing in attesa che guarisca.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Mantenere Pulito il Piercing

  1. 1
    Usa un sapone delicato quando fai la doccia. Ogni volta che fai la doccia lava capezzolo e piercing con un sapone liquido delicato. Versane una piccola quantità sulle dita e pulisci il piercing ruotando lentamente l'anello (o facendo scorrere la barretta). Sciacqualo abbondantemente e accuratamente mentre sei nella doccia, perché i residui di sapone potrebbero causare irritazioni.[5]
    • Evita i saponi che contengono profumi, coloranti o altri ingredienti aggiunti che potrebbero irritare il capezzolo.
    • Di nuovo, non usare alcool, acqua ossigenata o pomate antibiotiche.
  2. 2
    Asciuga il piercing tamponandolo. Usa un fazzoletto di carta per asciugare capezzolo e piercing dopo la doccia. Se rimangono umidi dopo la doccia saranno un terreno fertile per germi e batteri, specialmente se poi indosserai abiti attillati. Accertati che il piercing sia completamente asciutto prima di indossare qualsiasi indumento.[6]
    • È consigliabile usare ogni volta un fazzoletto di carta per asciugare il piercing. Gli asciugamani possono essere fonti di batteri e usandoli su una ferita ancora aperta potresti causare delle fastidiose infezioni.
  3. 3
    Rivolgiti al medico se sospetti un'infezione. Se noti qualche segno di infezione chiedi immediatamente il consiglio del medico. Un capezzolo infetto potrebbe causare numerosi problemi per te e per il tuo organismo. Assicurati di non rilevare questi sintomi:[7]
    • Fuoriuscite di pus verde o giallo dal piercing;
    • Gonfiore persistente per diverse settimane (o ricorrente);
    • Rossore eccessivo o dolore;
    • Un grosso rigonfiamento nella mammella o intorno al capezzolo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Scegliere i Gioielli Giusti

  1. 1
    Usa un anello. Subito dopo aver fatto il piercing chiedi al piercer di usare un anello invece di una barretta. All'inizio l'area intorno al capezzolo si gonfierà, e la barretta potrebbe tirare; inoltre l'anello sarò più facile da pulire, poiché potrai farlo girare attraverso l'incisione.[8]
    • Se lo vorrai, potrai mettere una barretta dopo un paio di mesi; aspetta solo che la guarigione sia completa.
  2. 2
    Scegli l'acciaio chirurgico. È molto importante usare soltanto gioielli in acciaio chirurgico sterile subito dopo l'intervento. In questo modo eviterai le infezioni e il processo di guarigione sarà più veloce. Il capezzolo è una zona molto sensibile e necessita di cure appropriate.[9]
    • Gioielli in altro materiale potrebbero irritare la ferita e provocare infezioni.
  3. 3
    Chiedi consiglio a un piercer professionista. Accertati che la procedura venga eseguita da un piercer professionista accreditato. Questo generalmente significa che è in possesso di una certificazione di formazione completata sotto la guida di un piercer qualificato. Potrai trovare questi professionisti nei centri specializzati.
    • Chiedi il consiglio del piercer riguardo al tipo di gioielli da scegliere e segui attentamente tutte le sue istruzioni su come prenderti cura del piercing.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità