Come Tingere i Capelli con Pennarelli Lavabili

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Tingersi i capelli di un colore insolito aiuta a esprimere la propria personalità, il problema è che non sempre si dispone di abbastanza tempo o denaro per comprare tinte speciali o andare dal parrucchiere. Inoltre, non tutti possono prendersi l'impegno di mantenere a lungo un colore particolare. I pennarelli lavabili offrono una soluzione economica e temporanea per avere un effetto originale ed eccentrico.

Parte 1 di 3:
Preparare la Tinta

  1. 1
    Scegli il colore o i colori. Se hai i capelli scuri, ti conviene optare per un colore scuro. Se hai capelli chiarissimi, puoi invece usare una vasta gamma di colori. Nel caso volessi provare qualcosa di veramente stravagante o non sai bene se una certa tinta ti valorizzerà, questo tutorial fa al caso tuo. Non avrai infatti l'obbligo di tenere una certa tinta e non sarà un problema qualora dovessi ottenere un risultato poco soddisfacente: il colore scaricherà dopo un paio di lavaggi.
  2. 2
    Apri il pennarello che vuoi usare. I pennarelli lavabili di Crayola sono ottimi per questo tutorial, inoltre presentano un'ampia gamma di tonalità. In ogni caso, andrà bene qualunque marca, a patto che il pennarello sia lavabile. Scelto il colore (o i colori), devi estrarre l'inchiostro. Basta fare un po' di forza per aprire un pennarello.
    • Con le forbici, fai leva sul tappo che si trova sul retro del pennarello per aprirlo completamente [1].
    • Colpisci la parte frontale del pennarello su una superficie dura, in modo da staccare il tubetto dell'inchiostro.
    • Estrai con cura il tubetto dell'inchiostro.
  3. 3
    Soffia l'inchiostro del tubetto in un contenitore. Per farlo, devi innanzitutto immergere la punta del tubetto nell'acqua. Sommersa la punta, l'inchiostro fluirà sul lato opposto. Stando nell'acqua, la punta inizierà a diventare bianca perché perderà la tinta. Continua a tenere il tubetto nell'acqua fino a quando l'estremità immersa non diventerà completamente bianca, perché in questo modo ti assicurerai che abbia perso tutto l'inchiostro. A questo punto, gira il tubetto, appoggia le labbra sull'estremità bianca e iniziare a soffiare [2].
    • Assicurati di fare questa operazione su un bicchiere o un altro contenitore. Una volta che avrai iniziato a soffiare, l'inchiostro scorrerà dal lato opposto. Ti servirà un recipiente per raccoglierlo, in modo da evitare di sporcare.
  4. 4
    Se vuoi, aggiungi il tuo balsamo preferito alla tinta. Se desideri un colore più intenso, puoi applicarla direttamente sui capelli, però qualcuno preferisce aggiungere un po' di balsamo all'inchiostro estratto. Questo prodotto aiuta a lavorare meglio con la tinta, ma diluisce anche il colore. Prova entrambi i metodi per capire qual è il più adatto a te [3].
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Applicare la Tinta

  1. 1
    Mettiti un paio di guanti e una maglietta vecchia. La tinta macchia anche le mani e i vestiti. Puoi sicuramente rimuoverla dalla pelle, il problema è che se non usi i guanti le mani avranno un colore strano per un paio di giorni. Mettiti una maglietta che non usi più: è probabile che la tinta ti finisca sui vestiti (a meno che tu non sia un'esperta in tinture) [4].
  2. 2
    Applica la tinta nel modo in cui desideri. C'è chi preferisce immergere le punte dei capelli nel contenitore dell'inchiostro, mentre ad altre persone piace tingere diverse ciocche. Forse vuoi colorare una sola ciocca, oppure vuoi osare e tingere completamente i capelli. Considera però quanto prodotto hai a disposizione. Più ciocche vuoi tingere, più tinta ti servirà, quindi dovrai prepararne un quantitativo maggiore.
    • Alcune persone preferiscono aprire il tubetto dell'inchiostro e applicare la tinta direttamente sui capelli. Se pensi che questo metodo sia più efficace per il risultato che hai in mente, puoi sicuramente provarlo [5].
  3. 3
    Mentre lasci agire la tinta, copriti i capelli. Se hai tinto solo alcune ciocche, avvolgile con della carta stagnola per evitare che la tinta finisca su parti che non hai colorato [6]. Se hai immerso le punte nell'inchiostro, puoi sia avvolgerle con la carta argentata sia lasciarle esposte all'aria (fai solo attenzione a non strofinare i capelli su alcuna superficie durante il procedimento).
    • Contrariamente a quanto succede con le tinte classiche, non devi lavare i capelli. Invece, tieni la carta stagnola finché non si saranno asciugati.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Controllare il Risultato

  1. 1
    Tinti i capelli, lasciali asciugare. Se li hai avvolti con della carta stagnola, toglila dopo 30-60 minuti. È meglio che i capelli si asciughino da soli, anche se puoi usare l'asciugacapelli quando hai fretta. Mentre si asciugano, non strofinarli su mobili, muri o qualsiasi altra superficie che potrebbe essere macchiata dalla tinta [7].
    • Se hai mescolato l'inchiostro con il balsamo, risciacqua i capelli con acqua fredda e lasciali asciugare all'aria.
  2. 2
    Esamina il risultato. Il colore è più intenso del previsto? Risciacqua i capelli con dell'acqua fredda, ricorda che quella calda può rimuovere completamente la tinta. Se non ti sembra abbastanza intenso, puoi ripetere il procedimento fino a ottenere l'effetto desiderato. [8]
    • Il bello di questa tecnica è che puoi personalizzare al massimo l'effetto per ottenere quello che desideri. La tinta può essere schiarita con facilità risciacquando i capelli, ma puoi anche ripetere la procedura per scurire il colore senza arrecare danni al fusto. Contrariamente a una tinta classica, puoi giocare con questo metodo fino a farlo totalmente tuo.
  3. 3
    Fissa le ciocche colorate con della lacca. Metti in piega i capelli come desideri, quindi fissali con la lacca per tenerli in ordine e uniformare le parti tinte [9]. Goditi il tuo nuovo look!
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Cura dei Capelli

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità