Come Tingere i Capelli di Bianco

Se vuoi lanciare un messaggio coraggioso e accattivante con i tuoi capelli, puoi tingerli di bianco. Decolorare i capelli può farli seccare, ma adoperando la tecnica giusta puoi evitare danni a lungo termine. Impara come usare i prodotti ossigenanti e i correttori per ottenere un'incantevole capigliatura, bianca come la neve.

Parte 1 di 7:
Ottenere dei Capelli Sani

  1. 1
    Valuta lo stato dei tuoi capelli prima di decidere di decolorarli. Se vuoi sbiancare i tuoi capelli, dovrai renderli il più sani possibile. Durante le settimane precedenti la decolorazione evita qualunque cosa che possa danneggiare la tua chioma – in particolare prodotti chimici e calore.
    • Se la tua capigliatura ti sembra secca e danneggiata, prenditi del tempo per curarla prima di iniziare lo sbiancamento. Puoi ottenere un ottimo risultato utilizzando dei trattamenti rigeneranti e lasciando asciugare i capelli all'aria, senza ricorrere a prodotti e attrezzi modellanti.
  2. 2
    Non usare prodotti chimici. Il processo di ossigenazione funziona al meglio su capelli sani, su cui non siano state fatte permanenti e che non siano stati tinti, lisciati o sottoposti a qualunque altro trattamento artificiale.
    • I parrucchieri professionisti generalmente raccomandano di aspettare almeno due settimane prima di applicare altri prodotti particolari sui capelli; questo periodo può variare a seconda dello stato di salute della tua chioma.
    • Se ti sembra che i capelli siano sani alla vista e al tatto dopo averli colorati, un'attesa di due settimane dovrebbe essere più che sufficiente.
  3. 3
    Applica dell'olio di cocco almeno tre ore prima di iniziare la decolorazione. Strofina dell'olio extra-vergine di cocco tra i palmi delle mani per riscaldarlo, quindi applicalo massaggiando i capelli e il cuoio capelluto. Non avrai bisogno di risciacquare prima di proseguire con l'ossigenazione.
    • Se possibile, lascia agire l'olio di cocco per tutta la notte.
    • Alcune persone affermano che quest'ultimo aiuti anche nel processo di scolorimento, nonostante i benefici non siano effettivamente provati.
    • L'olio di cocco è composto da molecole abbastanza piccole da riuscire a penetrare nel fusto dei capelli; è perciò un ottimo idratante.
  4. 4
    Usa shampoo e balsami idratanti e delicati. Cerca dei prodotti che idratino i capelli senza lasciare residui ed evitando di privarli del loro strato oleoso naturale. Se non vuoi spendere molto, puoi trovare articoli professionali di alta qualità presso gli spacci di cosmesi e tra le offerte dei grandi magazzini.
    • Le caratteristiche più importanti che dovrai ricercare sono: pH basso, aggiunta di un olio idratante (di argan, di avocado, d'oliva), di glicerina, di gliceril stearato, di glicole propilenico, di lattato di sodio, di sodium PCA e di alcol il cui nome inizi con "c" o "s".
    • Dovrai invece evitare queste componenti: profumi molto forti, alcol il cui nome includa "prop", solfati, e qualsiasi prodotto serva a rendere i tuoi capelli più voluminosi.
  5. 5
    Scegli i cosmetici con cura. Fai attenzione ai prodotti che utilizzi: ad esempio, ogni lozione che dia volume ai tuoi capelli finirà anche con il seccarli.
    • Così come per shampoo e balsami, utilizza solo cosmetici idratanti.
  6. 6
    Evita il calore. Non utilizzare phon né piastre liscianti o arriccianti, perché il calore danneggia e indebolisce i follicoli piliferi. Dopo lo shampoo non asciugarli strofinandoli con l'asciugamano – piuttosto usalo per strizzare delicatamente i capelli, eliminando più gentilmente l'acqua.
    • Se invece devi assolutamente farti una pettinatura particolare, sfrutta alternative che non utilizzino calore, piuttosto che affidarti alla piastra. Cerca "pettinarsi senza piastra" con un motore di ricerca su Internet per trovare vari metodi differenti.
    Pubblicità

Parte 2 di 7:
Procurarsi il Materiale

  1. 1
    Recati presso un negozio di cosmesi. Le marche "da supermercato" sono generalmente di qualità inferiore rispetto a quelle vendute nei saloni di bellezza; nei negozi specializzati potrai acquistare prodotti e attrezzi di livello professionale.
    • La più grande catena italiana di prodotti di bellezza è Acqua & Sapone. Controlla se c'è un loro negozio, o uno analogo, nella tua città o nelle zone vicine.[1]
  2. 2
    Compra della polvere decolorante. Questo prodotto si vende in piccole bustine e in barattoli più grandi. Se prevedi di sbiancare più volte i tuoi capelli, il barattolo sarà la scelta più economica a lungo termine.
  3. 3
    Acquista lo sviluppatore in crema. La crema ossigenata reagisce con la polvere, sbiancando più efficacemente i capelli. La potrai trovare in varie diluizioni, da 10 a 40 volumi: un volume maggiore garantisce un'azione più rapida, ma è anche più aggressivo.
    • Molti parrucchieri raccomandano l'uso di creme a 10 o 20 volumi. La miscela di crema e polvere ottenuta decolorerà i capelli più lentamente, ma sarà anche molto più delicata rispetto a misture più concentrate.
    • Se hai capelli sottili e fragili usa uno sviluppatore a 10 volumi, mentre se li hai scuri e spessi potrebbero essere necessari prodotti a 30 o 40 volumi.
    • Il miglior compromesso fra velocità e delicatezza è offerto dalle creme a 20 volumi, quindi dovresti orientarti verso questa soluzione in caso di dubbi.
  4. 4
    Compra un toner per capelli. Sarà questo a trasformarli da biondi a bianchi. Puoi trovare i correttori in varie sfumature, tra cui blu, argento e viola.
    • Prendi in considerazione la tua carnagione e il colore dei tuoi capelli per scegliere il toner adatto: se sono troppo biondi, dovrai acquistare un prodotto con una sfumatura del colore opposto, come blu o viola.
    • Alcuni toner devono essere miscelati alla crema ossigenante, mentre altri sono già pronti all'uso. Entrambi danno ottimi risultati.
  5. 5
    Acquista un correttore rosso oro (facoltativo). Questi prodotti sono venduti in piccole dosi da aggiungere alla miscela sbiancante, in modo da ridurre le sfumature rossicce; non sono strettamente fondamentali, ma molti dicono che facciano miracoli.
    • La necessità di usare un correttore dipende dai capelli: chi li ha scuri o con sfumature rosse, arancioni o rosa troverà un notevole beneficio nell'uso di uno di questi prodotti.
    • A meno che tu non sia già biondo cenere, sarebbe meglio cautelarsi e comprare un correttore, dato che sono cosmetici piuttosto economici.
  6. 6
    Assicurati di avere abbastanza polvere decolorante. Se hai capelli molto lunghi, avrai bisogno di almeno due confezioni (se non più) di polvere, crema ossigenata e correttore.
    • Se non sei sicura delle quantità necessarie, ti conviene comprare dosi maggiori piuttosto che troppo scarse. Potrai comunque utilizzare le confezioni non usate per ritoccare la ricrescita.
  7. 7
    Compra shampoo e balsamo riflessanti. Cerca prodotti appositi per capelli sbiancati, che saranno di un colore viola o blu-viola.
    • Se non vuoi fare grandi spese, prendi almeno lo shampoo; è più efficace del balsamo nel mantenere la tua capigliatura del colore corretto.
  8. 8
    Acquista gli attrezzi per la tinta. Oltre agli ingredienti per la miscela decolorante, dovrai avere anche: un pennello per la tinta, una ciotola di plastica per mescolare i cosmetici, un cucchiaio di plastica, guanti, forcine per capelli, asciugamani e pellicola trasparente (o una cuffia di plastica per la doccia).
    • Non usare strumenti contenenti parti metalliche: potrebbero reagire in maniera problematica con la miscela scolorente.
    • Puoi usare anche asciugamani vecchi che hai già in casa; assicurati però che non sia un problema se si dovessero rovinare.
    Pubblicità

Parte 3 di 7:
Decolorare i Capelli

  1. 1
    Fai delle prove preliminari. Prima di ossigenare i capelli dovrai eseguire un patch test e una prova su una ciocca. Il primo serve a verificare che tu non abbia allergie ai componenti della miscela sbiancante, mentre il secondo serve a determinare per quanto tempo lasciare agire la mistura.
    • Per eseguire il patch test, prepara una piccola quantità di miscela e posizionane un pizzico dietro un orecchio; lasciala riposare per 30 minuti, quindi rimuovi la quantità in eccesso ed evita di toccare la zona o di bagnarla per le successive 48 ore. Trascorso questo tempo verifica che la pelle di quella zona non abbia avuto alcuna reazione: se così fosse, prosegui oltre.
    • Per fare il secondo test crea un poco di mistura sbiancante e applicala ad una ciocca di capelli. Controlla il colore ogni 5 o 10 minuti, finché non otterrai i risultati desiderati. Prendi nota del tempo necessario, in modo da sapere quanto ci vorrà per sbiancare tutta la tua capigliatura.
    • Un'altra cosa da controllare a questo punto è quanto ti sembri danneggiata la ciocca testata dopo averla lavata e trattata con il balsamo. Se la senti molto rovinata, prova una crema sbiancante più leggera o un processo di decolorazione più graduale (ad esempio affrontando lo sbiancamento in più trattamenti, invece che in una volta sola).
    • Se vuoi fare solo una prova fra le due, scegli assolutamente il patch test: una forte reazione allergica potrebbe essere mortale.
  2. 2
    Preparati. Indossa vestiti vecchi che non ti importa di macchiare. Avvolgi un asciugamano intorno alle spalle e preparane degli altri nell'eventualità in cui il composto raggiunga punti indesiderati. Metti dei guanti per proteggere le mani.
  3. 3
    Versa la polvere sbiancante. Usando un cucchiaio di plastica, metti la dose desiderata di polvere nella ciotola; puoi seguire le istruzioni presenti sulla scatola del decolorante.
    • Se non dovessero esserci indicazioni diverse, dovrai usare un rapporto di circa 1:1 tra la polvere e la crema. Dovrai mettere nella scodella un cucchiaio di crema per ogni cucchiaio di polvere, mescolando man mano.
  4. 4
    Unisci lo sviluppatore alla polvere decolorante. Aggiungi la crema ossigenante nelle giuste dosi e mescola il tutto con il cucchiaio di plastica, cercando di ottenere una consistenza densa e cremosa.
    • A meno che non sia indicato diversamente, dovresti usare un cucchiaio di sviluppatore per uno di polvere.
  5. 5
    Aggiungi il correttore rosso oro. Una volta che la miscela sarà ben formata potrai aggiungere il correttore, seguendo le istruzioni sulla confezione.
  6. 6
    Applica la mistura sui capelli ben asciutti e non lavati. Spalmala con il pennello partendo dalle punte e poi risalendo, fermandoti a circa 2,5 cm dalle radici. Queste infatti si schiariranno prima del resto dei capelli a causa della loro vicinanza al cuoio capelluto caldo: per questo motivo dovresti lasciarle scoperte finché il resto non sarà stato decolorato.
    • A meno che tu non abbia un taglio piuttosto corto, ti sarà sicuramente di aiuto usare delle forcine per raccogliere i capelli durante la procedura.
    • Parti dalla nuca e risali fino alla fronte.
    • Aspetta almeno 24 ore dall'ultimo lavaggio prima di procedere allo sbiancamento. Più i capelli saranno grassi meglio sarà, dato che gli olii presenti naturalmente aiuteranno a ridurre i danni causati dalla decolorazione a capigliatura e cuoio capelluto.
  7. 7
    Controlla che la miscela sia distribuita con omogeneità. Una volta che avrai applicato la mistura dalle punte alle radici, verifica di aver coperto tutte le zone.
    • Puoi tastarti la testa, cercando parti più asciutte di altre. Se dovessi trovare zone non ben coperte dovrai aggiungere altra miscela e spalmarla su tutta la lunghezza dei capelli, massaggiandoli.
    • Usa uno specchio per osservarti la nuca.
  8. 8
    Copri i capelli con la pellicola. Puoi anche usare una cuffia trasparente da doccia.
    • Potresti sentire la testa prudere e bruciare leggermente. È normale, significa che la miscela sbiancante sta agendo.
    • Se dovessi sentire troppo dolore, togli la pellicola e sciacqua via la mistura. Se il colore fosse ancora troppo scuro, potresti ritentare dopo 2 settimane usando uno sviluppatore meno aggressivo e verificando che i capelli siano sufficientemente in salute.
    • A questo punto resisti alla tentazione di pettinarti usando strumenti caldi, che potrebbero provocare la caduta dei capelli.
  9. 9
    Controlla regolarmente l'avanzamento. Dopo 15 minuti, prendi una ciocca e verifica lo stato della decolorazione. Usa un asciugamano per rimuovere un po' di miscela decolorante e controlla il colore sottostante.
    • Se i capelli sono ancora scuri, applica nuovamente la mistura, sostituisci la pellicola e lascia agire per altri 10 minuti.
    • Continua a controllare ogni 10 minuti, finché non otterrai un'ossigenatura completa.
  10. 10
    Non tenere il decolorante sui capelli per più di 50 minuti. Se lo facessi potresti provocarne la rottura e addirittura la caduta totale: il decolorante è capace di sciogliere completamente i capelli, quindi devi fare davvero molta attenzione al modo di procedere.
  11. 11
    Sciacqua la miscela ossigenante. Togli la pellicola e metti la testa sotto l'acqua corrente fresca finché non avrai rimosso ogni traccia di decolorante. Lava, applica il balsamo e risciacqua i capelli normalmente, quindi strizzali dolcemente con un asciugamano pulito.
    • Dovresti aver ottenuto un colore biondo. In questo caso, prosegui con il toner.
    • Se il colore continua ad essere arancione o più scuro, dovrai decolorare ancora i capelli prima di proseguire. Per mantenerli in un buono stato di salute, aspetta 2 settimane prima di ritentare. Nota che se le radici dovessero essere più chiare del resto della capigliatura, non avrai bisogno di riapplicarvi il decolorante; mettilo solo sulle parti che vuoi schiarire ulteriormente.
    • Potresti anche decidere di diluire la procedura completa in più settimane. Se i tuoi capelli sono piuttosto spessi e resistenti, è possibile che tu debba ripetere il procedimento anche fino a cinque volte.
    Pubblicità

Parte 4 di 7:
Usare il Correttore sui Capelli

  1. 1
    Preparati all'uso del toner. Quando avrai terminato di decolorare i capelli, potrai utilizzare il toner. Come per la decolorazione, dovresti indossare vestiti vecchi e usare i guanti. Tieni degli asciugamani pronti e assicurati che i capelli siano completamente asciutti prima di cominciare.
    • Puoi applicare il correttore subito dopo l'ossigenazione (ma controlla di aver eliminato ogni traccia di decolorante!); dovrai inoltre usare il toner ogni due settimane per mantenere i capelli completamente bianchi.
  2. 2
    Miscela il correttore. Se il tuo fosse già mescolato e pronto all'uso, puoi saltare questo passaggio. Unisci il toner e lo sviluppatore in una ciotola di plastica trasparente, seguendo le istruzioni sulla confezione.
    • Il rapporto è solitamente di una parte di toner ogni due parti di sviluppatore.
  3. 3
    Applica il correttore sui capelli umidi. Usa il pennello per coprire i capelli con il toner, utilizzando la stessa tecnica suggerita per il decolorante (dalle punte alle radici, dalla nuca alla fronte).
  4. 4
    Assicurati di aver spalmato il toner uniformemente. Passa le mani tra i capelli per verificare di aver coperto completamente e omogeneamente ogni zona.
    • Usa uno specchio per controllarti la nuca.
  5. 5
    Copri i capelli con la pellicola o con una cuffia da doccia. Lascia agire il correttore per il tempo indicato sulla confezione: a seconda della concentrazione del prodotto, potrebbero volerci anche solo 10 minuti per ottenere dei capelli completamente bianchi.
  6. 6
    Controlla il colore ogni 10 minuti. In relazione al tipo di toner e a quanto siano già stati schiariti i tuoi capelli, l'azione potrebbe essere più veloce o più lenta di quanto indicato.
    • Osserva la situazione ogni 10 minuti per evitare di trovarti con sfumature che tendono al blu: usa un asciugamano per togliere un po' di toner da una piccola ciocca ed avere un'idea del colore che stai ottenendo. Se questo non ti soddisfa, riapplica il correttore alla zona e rimettila sotto la pellicola o la cuffia.
  7. 7
    Sciacqua il toner. Tieni la testa sotto l'acqua corrente fresca, finché non avrai eliminato ogni traccia del correttore. Lava e applica il balsamo come al solito, poi strizza i capelli con dolcezza usando un asciugamano pulito.
  8. 8
    Esamina i capelli. Lasciali asciugare all'aria oppure, se sei impaziente, usa il phon alla temperatura più bassa possibile. Ora che li hai decolorati e che hai utilizzato il correttore, dovresti aver ottenuto un bianco chiaro e luminoso.
    • Se trovi qualche zona imperfetta, aspetta qualche giorno e ripeti il processo sulla ciocca in questione.
    Pubblicità

Parte 5 di 7:
Prenderti Cura dei Capelli Bianchi

  1. 1
    Abbi molta cura dei tuoi capelli. Se li hai sbiancati saranno fragili e già stressati, anche nel migliore dei casi; prenditene cura, non lavarli con lo shampoo se sono puliti e non esagerare nello spazzolarli, nel lisciarli o nell'arricciarli.
    • La maggior parte delle volte dovrai lasciar asciugare i capelli all'aria. Se proprio devi usare l'asciugacapelli, imposta sempre la temperatura più bassa disponibile.
    • Evita di usare il calore per pettinarli e comunque cerca il più possibile di non modificare l'acconciatura naturale dei tuoi capelli, perché potresti spezzarli o finire addirittura per avere ciocche lunghe pochi centimetri che spuntano dal resto della capigliatura.
    • Se proprio devi lisciarli, puoi farlo usando il phon e una spazzola tonda come ottima alternativa alla piastra.
    • Dovrai pettinarti con un pettine a denti larghi.
  2. 2
    Fai passare del tempo fra un lavaggio e l'altro. Molti professionisti raccomandano di lavare i capelli solo una volta alla settimana dopo averli decolorati. Lo shampoo rimuove gli olii naturali dai capelli, e quelli ossigenati hanno bisogno di tutta la protezione possibile.
    • Se fai esercizio fisico e sudi regolarmente, o se applichi molti prodotti idratanti, puoi anche arrivare a due lavaggi a settimana; in alternativa potresti utilizzare lo shampoo secco.
    • Quando ti asciughi, tampona e strizza dolcemente con un asciugamano; non strofinarlo velocemente sulla testa, perché potresti danneggiare ancora di più la tua capigliatura.
  3. 3
    Impara a usare i prodotti corretti. Usa cosmetici appositi per capelli decolorati e danneggiati: come minimo uno shampoo correttore viola e un balsamo a profonda azione idratante. Evita i prodotti volumizzanti, che seccherebbero ancora di più i capelli.
    • Un buon olio idratante ti aiuterà a mantenere una capigliatura morbida e meno crespa. Alcuni dicono che l'olio di cocco sia ottimo per contrastare la tendenza al crespo e per mantenere l'idratazione.
  4. 4
    Idrata a fondo la tua chioma almeno una volta a settimana. Compra un buon trattamento idratante da un salone di bellezza o da un negozio di cosmetici. Evita le marche da supermercato, perché quei prodotti potrebbero solamente coprire i capelli con una patina cerosa e pesante.
  5. 5
    Applica il correttore regolarmente. Per mantenere i capelli bianchi, dovrai usare il toner con regolarità, anche una volta ogni una o due settimane. L'utilizzo di uno shampoo correttivo ti aiuterà a ridurre la necessità di un correttore specifico.
    Pubblicità

Parte 6 di 7:
Decolorare le Radici

  1. 1
    Controlla la ricrescita. Cerca di rinnovare la decolorazione quando la ricrescita è al massimo di 2,5 cm, in modo da mantenere i capelli di un colore uniforme.
    • Se lasci che la ricrescita diventi eccessiva, potresti avere difficoltà a ritoccarla senza causare problemi al resto dei capelli.
  2. 2
    Prepara la miscela decolorante. Dovrai seguire lo stesso procedimento che hai usato quando hai ossigenato i capelli la prima volta. Mescola la polvere sbiancante con lo sviluppatore, in un rapporto 1:1, quindi aggiungi l'eventuale correttore rosso oro come indicato nelle istruzioni.
  3. 3
    Applica la miscela sulle radici asciutte e non lavate. Usa un pennello da tinta, e spalma il decolorante solo sulle radici; potresti lasciare che un po' vada sulla parte già ossigenata, ma evita di coprire troppo le parti già sbiancate.
    • Se hai dei capelli piuttosto spessi o lunghi, dovrai separarli con delle forcine. Potresti anche facilitarti il compito spostando prima i capelli più corti, in modo da assicurarti di trattare tutte le radici.
    • Usa la punta del manico del pennello per aprirti la strada tra i capelli, quindi applica la miscela sulle radici, poi capovolgi la ciocca con il manico e spalma il decolorante anche sull'altro lato; passa infine alla successiva.
  4. 4
    Controlla i capelli regolarmente. Dopo circa 15 minuti verifica che non si stiano sbiancando troppo. Continua a osservare l'avanzamento ogni 10 minuti finché non otterrai il colore desiderato.
  5. 5
    Sciacqua via il decolorante. Sciacqua a fondo i capelli con acqua fresca, quindi lavali e applica il balsamo come al solito. Strizza l'acqua in eccesso con gentilezza usando un asciugamano pulito.
  6. 6
    Applica il correttore. Come prima, prepara il toner e mettilo sulle radici con il pennello da tinta.
    • Se pensi che anche il resto dei capelli avrebbe bisogno del correttore, inizia dalle radici e poi spalmalo su tutto il fusto.
    • Ricorda di controllare ogni 10 minuti per evitare di trovarti con un colore tendente al blu, all'argento o al viola.
  7. 7
    Rimuovi il toner dai capelli. Sciacquali con acqua fresca, poi lavali e metti il balsamo normalmente. Quindi strizzali con delicatezza e, se possibile, falli asciugare naturalmente all'aria.
    Pubblicità

Parte 7 di 7:
Rimediare agli Errori

  1. 1
    Non lasciarti prendere dal panico se finisci la miscela decolorante prima di averla applicata su tutti i capelli. Se dovessi terminare la mistura sbiancante in corso d'opera, non sarebbe comunque un gran problema.
    • Se finisci la miscela preparata, ma hai ancora tutti gli ingredienti necessari, mescolali velocemente e poi prosegui con l'applicazione. Non ti servirà più di qualche minuto.
    • Se invece devi andare a comprare nuovi ingredienti, termina il processo di decolorazione per la parte di capelli su cui hai già spalmato lo sbiancante (lasciandolo agire finché non saranno biondi, o comunque per un massimo di 50 minuti – a seconda di quale delle due situazioni si verifichi prima); quindi, appena puoi, compra altro materiale e ossigena la zona non ancora trattata.
  2. 2
    Rimuovi le macchie di miscela ossigenante dai vestiti. In teoria dovresti aver indossato abiti vecchi, proteggendoli con un asciugamano. Se per qualche motivo dovessi sporcare qualche indumento importante, puoi provare a rimediare seguendo questo metodo:
    • Versa un alcolico incolore, come gin o vodka, su di un batuffolo di cotone;
    • Strofina la macchia e la zona circostante: dovresti così riuscire a spostare un po' del colore originale dell'abito sulle zone sbiancate;
    • Continua finché il colore non coprirà la parte decolorata;
    • Sciacqua bene con acqua fredda;
    • Se così facendo non dovessi ottenere buoni risultati, potresti anche sbiancare tutto l'indumento e quindi tingerlo con un colorante per vestiti di tua scelta.
  3. 3
    Sii paziente. Se applichi il decolorante e dopo 50 minuti non hai ottenuto un colore minimamente simile al biondo, non aver paura: questo capita spesso a chi ha capelli scuri o resistenti alle tinte. Potresti aver bisogno di più tentativi per raggiungere il risultato desiderato.
    • Se necessiti di più applicazioni per ossigenare completamente i capelli, assicurati di far passare almeno due settimane fra le varie prove.
    • Dopo ogni applicazione, controlla a fondo lo stato della tua capigliatura. Se vedi che inizia a danneggiarsi, aspetta più tempo prima di riprovare. I tuoi capelli dovranno essere ben in salute prima di essere trattati con il decolorante, altrimenti c'è il rischio che si rompano o che cadano.
  4. 4
    Elimina le strisce più scure dai capelli. Dopo qualche ritocco alle radici potresti scoprire alcune fasce di varie sfumature di giallo.
    • Puoi risolvere il problema applicando una piccola quantità di decolorante alle zone più scure e lasciandolo agire per un po' di minuti, fino a quando la ciocca sarà dello stesso colore del resto della capigliatura.
    • Questa situazione di solito diventa molto meno evidente dopo aver usato il correttore per capelli.
    Pubblicità

Consigli

  • I capelli bianchi non sono adatti a chi non si sente pronto a dedicare del tempo alla cura dei capelli: è una scelta impegnativa e che richiede molte attenzioni per mantenere dei buoni risultati nel tempo.
  • Se non ti senti in grado di affrontare le difficoltà e trovare il tempo per mantenere una chioma color platino, o se hai dei dubbi riguardo alla salute dei tuoi capelli, rifletti se non sia meglio recarti in un salone di bellezza per farti sbiancare i capelli da un professionista.
  • Potresti trovare utile rivolgerti a un coiffeur professionista la prima volta, anche solo per farti un'idea della procedura necessaria; così facendo potrai ricavare informazioni e consigli dal parrucchiere, e dovrai solo prenderti cura della ricrescita.
  • Se alla fine scopri di preferire un look diverso, lascia passare almeno 2 settimane prima di usare una tinta permanente.
  • Se decidi di tingere i capelli di un colore diverso dopo averli ossigenati, potresti aver bisogno di usare un prodotto per ridare un po' di pigmentazione alla tua capigliatura prima della tinta.
  • Se non sai quale sia la miglior sfumatura di platino per la tua carnagione, vai in un negozio di parrucche e provane alcune. Ricorda che alcuni posti potrebbero farti pagare per questo servizio e che la maggior parte di essi non ti lasceranno provare senza l'assistenza di un commesso. Telefona prima di recartici, per sincerarti che non siano troppo impegnati e che ti possano aiutare.
  • Se insisti nel voler usare strumenti come la piastra, assicurati di applicare prima sui capelli un buon termoprotettore. Questi prodotti si vendono dal parrucchiere o nei negozi di cosmetici sotto forma di spray, creme e mousse.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se non usi i guanti, il decolorante si infiltrerà in ogni taglio della pelle, rendendolo sia di un brutto colore bianco che tremendamente secco e pruriginoso.
  • Se ossigeni una capigliatura già indebolita o danneggiata, rischi danni più seri o rotture dei capelli. Evita di utilizzare attrezzi riscaldati e di usare lo shampoo troppo spesso prima della decolorazione.
  • Dopo aver nuotato in piscina, i capelli potrebbero diventare di un colore verdastro a causa del cloro. Se non puoi evitare di bagnarli, applica del balsamo e copri la capigliatura con una cuffia impermeabile prima di entrare in acqua.
  • Non usare lo sbiancante subito dopo aver lavato i capelli: così facendo li seccherai molto di più che aspettando almeno 24 ore, perché avrai rimosso il sebo protettivo.
  • Sii paziente; se provi a decolorare i capelli troppo velocemente, potresti finire col causarne la rottura, la caduta oppure delle lesioni da agenti chimici.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Polvere ossigenante
  • Sviluppatore
  • Correttore rosso oro
  • Toner
  • Shampoo correttivo
  • Pennello per tinta
  • Ciotola di plastica
  • Guanti
  • Asciugamani
  • Pellicola trasparente

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 77 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Cura dei Capelli

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità