Come Tingere la Stoffa con il Caffè

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Il modo più semplice per iniziare a tingere la stoffa in casa è quello di usare un ingrediente che probabilmente possiedi già: il caffè. Servono soltanto pochi strumenti di uso comune che quasi sicuramente hai già in casa. I tessuti più adatti sono quelli in fibre naturali, come cotone, lana e lino.[1] Si tratta di un processo facile che puoi utilizzare per modificare il colore di pressoché qualunque tipo di stoffa senza creare troppo disordine in casa.

Metodo 1 di 3:
Tintura con un Bagno di Caffè

  1. 1
    Innanzitutto lava la stoffa. Prima di tingerla, lavala e falla asciugare normalmente per rimuovere lo sporco e gli oli che potrebbero impedire alla tinta di penetrare in modo uniforme nelle fibre.
    • Spesso, i tessuti vengono trattati con uno spray protettivo prima di essere messi in vendita, quindi è molto importante lavarli in via preventiva. Solitamente, gli spray utilizzati contengono sostanze chimiche che oltre a interferire con il modo in cui le fibre assorbono la tinta possono irritare seriamente la pelle.[2]
  2. 2
    Prepara il caffè. La quantità di caffè che devi preparare dipende dall'intensità di colore che vuoi dare alla stoffa. Più ne usi e più il tessuto diventerà scuro.
    • Se vuoi che il tessuto diventi di un bel colore marrone intenso, utilizza un caffè che ha subito una lunga tostatura oppure aumenta la dose. Se invece preferisci un color nocciola, usa meno caffè o scegli una varietà con una tostatura media o leggera.
    • Per non passare troppo tempo a preparare caffè, puoi usare quello solubile oppure acquistarlo già pronto in caffetteria. Naturalmente quest'ultima soluzione è più costosa.
  3. 3
    Riempi una pentola con l'acqua. Mettila sui fornelli e scalda l'acqua a fiamma vivace.
    • Scegli la pentola in base alla quantità di stoffa che desideri tingere. In linea generale, tieni presente che la pentola deve poter contenere il tessuto immerso nell'acqua.
  4. 4
    Versa il caffè nella pentola. Quando il caffè è pronto, aggiungilo nella pentola insieme all'acqua.
  5. 5
    Porta la miscela a bollore. Dopo aver versato tutto il caffè nella pentola, porta i due liquidi a bollore. Spegni il fornello non appena la miscela raggiunge la piena ebollizione.
  6. 6
    Metti la stoffa in pentola. Dopo aver spento il fuoco e atteso che il liquido smetta di bollire, sommergi completamente la stoffa. Muovi brevemente il tessuto nell'acqua e caffè per eliminare le eventuali bolle d'aria.
    • Dato che l'acqua ha appena smesso di bollire, è meglio mescolare la stoffa con un cucchiaio di legno per non rischiare di scottarti o di rovinare gli altri utensili.
  7. 7
    Lascia la stoffa a bagno. Maggiore è il tempo di ammollo e più intenso sarà il colore. Devi aspettare almeno un'ora per ottenere una tintura in grado di resistere ai successivi lavaggi. Puoi lasciare la stoffa a bagno anche più a lungo se desideri che sia di un colore più scuro.[3]
  8. 8
    Risciacqua la stoffa. Tirala fuori dalla pentola e risciacquala sotto l'acqua corrente fredda. Continua a risciacquare finché l'acqua che cade nel lavandino non sarà pulita. A quel punto, saprai che non è rimasta tinta in eccesso.
    • Dopo aver risciacquato accuratamente il tessuto sarai in grado di decifrare con esattezza di che colore è diventato. Se preferisci che sia più scuro, dopo averlo risciacquato puoi metterlo a bagno di nuovo nell'acqua e caffè.
    • Una volta raggiunto il grado di colore desiderato, prepara un contenitore adatto a contenere tutta la stoffa immersa nell'acqua fredda. A questo punto puoi aggiungere un po' di aceto all'acqua e lasciare il tessuto a bagno per 10 minuti per fissare la tintura.[4]
  9. 9
    Risciacqua la pentola. Quando hai finito di tingere la stoffa, risciacqua subito la pentola. Il caffè potrebbe macchiarla se non la svuoti e non la lavi con prontezza quando il processo di tintura è completo.
  10. 10
    Lava e asciuga il capo in modo delicato. Lavalo in lavatrice con l'acqua fredda e un sapone e un ciclo delicato. Una volta lavato, puoi appenderlo ad asciugare al riparo dalla luce del sole oppure puoi metterlo nell'asciugatrice a bassa temperatura.[5]
    • Trattandosi di una tintura eseguita con un ingrediente naturale, il colore potrebbe sbiadirsi leggermente durante i lavaggi successivi.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Tintura a Secco

  1. 1
    Lava la stoffa prima di iniziare. Prima di tingere il tessuto, lavalo ma non farlo asciugare. Il motivo per cui devi lavarlo è che potrebbero esserci della sporcizia o degli oli che impediscono al colore di penetrare uniformemente nelle fibre.
    • Puoi lavare il capo con il resto del bucato oppure singolarmente, come preferisci.
    • Rispetta le indicazioni riportate sull'etichetta di lavaggio per non rovinare il tessuto.
  2. 2
    Prepara il caffè. Per la tintura a secco devi usare i fondi di caffè avanzati. Per comodità, è meglio utilizzare una caffettiera francese o americana.
    • Avrai bisogno di una quantità di fondi di caffè sufficiente a ricoprire per intero il capo che desideri tingere. Dovrai quindi preparare molte tazze di caffè.
    • Scegli una varietà di caffè con un gusto leggero (dato da una tostatura chiara) se vuoi ottenere un color nocciola oppure con un gusto più amaro e intenso (dato da una tostatura più lunga) per assicurarti una tonalità più scura.
    • Questo è un buon modo per riutilizzare i fondi di caffè. Se bevi il caffè abitualmente, puoi mettere da parte i fondi per usarli in questo modo.
  3. 3
    Crea una pasta con i fondi di caffè. Quando si sono raffreddati, versali in un'ampia zuppiera. Aggiungi un cucchiaio d'acqua per ogni tazza di fondi di caffè.[6]
    • Mescola i fondi di caffè con un cucchiaio di legno per fare in modo che assorbano l'acqua. La pasta può rimanere leggermente grossolana quindi basterà mescolare per 7-8 volte.
  4. 4
    Spalma sul tessuto la pasta fatta coi fondi di caffè. Stendi il capo ad asciugare su una superficie impermeabile. Assicurati che i fondi di caffè siano distribuiti uniformemente su tutta la stoffa e strofinali con un cucchiaio di legno (o con un utensile similare) per farli penetrare a fondo nelle fibre. Se preferisci, puoi usare le mani.
    • In questa fase, le superfici circostanti potrebbero sporcarsi quindi è meglio scegliere uno spazio che ti consenta di creare un po' di disordine, per esempio la lavanderia. Per precauzione puoi stendere dei fogli di giornale sul pavimento o sui tappeti.
  5. 5
    Asciuga il tessuto. Appendi il capo ad asciugare al riparo dalla luce diretta del sole. Devi attendere che sia completamente asciutto; in base al tipo di stoffa potrebbero volerci poche ore o anche un giorno intero. In alternativa puoi mettere il capo ad asciugare nell'asciugatrice per 30 minuti a bassa temperatura.[7]
    • Se vuoi lasciare asciugare il capo all'aperto, assicurati che sia all'ombra perché la luce del sole potrebbe farlo scolorire.[8]
  6. 6
    Spazzola via i fondi di caffè. Puoi eliminarli dal tessuto con una spazzola fatta di fibre naturali oppure più semplicemente scuotendo più volte il tessuto. Se il capo non è scuro come desideravi, ripeti il processo finché non ottieni la tonalità che preferisci.
  7. 7
    Se vuoi, puoi pressare il tessuto con il ferro da stiro. Utilizza il ferro da stiro per rimuovere le pieghe dalla stoffa.
    • Il tessuto deve essere perfettamente asciutto per ottenere il miglior risultato possibile usando il ferro da stiro.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Tintura a Riserva

  1. 1
    Lava il capo prima di iniziare. Prima di tingere il tessuto, lavalo e fallo asciugare come d'abitudine. Il motivo per cui devi lavarlo è che potrebbero esserci della sporcizia o degli oli che impediscono al colore di penetrare uniformemente nelle fibre.
    • Puoi lavare il capo con il resto del bucato oppure singolarmente, come preferisci.
    • Rispetta le indicazioni riportate sull'etichetta di lavaggio per non rovinare il tessuto.
  2. 2
    Prepara il caffè. La quantità di caffè che devi preparare dipende dall'intensità di colore che vuoi dare alla stoffa. Più ne usi e più il tessuto diventerà scuro, ma non è solo la quantità a incidere sulla tonalità, conta anche il grado di tostatura.
    • Se vuoi che il tessuto diventi di un bel colore marrone intenso, utilizza un caffè che ha subito una lunga tostatura oppure incrementa la dose. Se invece preferisci un color nocciola, usa meno caffè o scegli una varietà con una tostatura media o chiara.
    • Per accelerare i tempi, puoi usare il caffè solubile oppure acquistarlo già pronto in caffetteria.
  3. 3
    Lascia raffreddare il caffè. Puoi metterlo nel frigorifero per circa 20 minuti o più semplicemente prepararlo con un paio d'ore di anticipo e attendere che si raffreddi a temperatura ambiente.
  4. 4
    Versa il caffè in bottiglie con beccuccio dosatore. Sono utilissime per versare la tinta in un punto senza macchiare l'area circostante.
    • Dedica una bottiglia diversa a ogni tipologia di tostatura (per esempio una al caffè con una tostatura scura e un'altra a quello con una tostatura chiara).
  5. 5
    Separa l'area da tingere in sezioni. Puoi attorcigliare il tessuto e utilizzare degli elastici per separare le sezioni. Usando questo metodo saprai con chiarezza quali sono le aree da tingere, inoltre eviterai che il colore si espanda oltre la misura dovuta.
    • Stendi completamente il tessuto.
    • Impugna un lembo di tessuto al centro del capo e poi inizia a ruotare la mano in senso orario.
    • Il tessuto si attorciglierà su se stesso. Cerca di arrotolarlo in modo ordinato per ottenere una spirale bassa e ampia, simile a un rotolo dolce farcito.
    • Quando il capo ha assunto la forma di una spirale regolare, applicagli intorno gli elastici per suddividerlo in sezioni, come se volessi dividere il dolce in otto fette.
  6. 6
    Tingi le sezioni con il caffè. Utilizza le bottiglie con il beccuccio dosatore per versare il caffè sul tessuto. Puoi alternare quello con la tostatura più chiara a quello più scuro per creare delle sfumature di colore.
    • Quando hai finito di tingere un lato del tessuto, capovolgilo e inizia ad applicare il caffè sull'altro lato.
  7. 7
    Trasferisci il capo in un contenitore a chiusura ermetica. In base alle dimensioni, scegli se è meglio usare un sacchetto o un contenitore rigido in plastica. In entrambi i casi sigillalo e riponilo in un luogo caldo per 24 ore.
    • Se i capi sono molti, puoi usare uno di quei contenitori in plastica che si usano per tenere in ordine la biancheria nell'armadio. Puoi trovarli di diverse dimensioni, a partire da quelle di una scatola da scarpe.
  8. 8
    Risciacqua il tessuto. Dopo aver dato tempo al colore di fissarsi sulle fibre, rimuovi il capo dal contenitore e lavalo sotto l'acqua fredda finché quella che cade nel lavandino non è perfettamente pulita.
    Pubblicità

Consigli

  • La tintura con il caffè è più adatta ai tessuti naturali, per esempio lino o cotone. Le fibre sintetiche non assorbo altrettanto bene il colore.
  • Questi metodi sono adatti a tingere i tessuti chiari per ottenere una tonalità di marrone chiara o media. Puoi seguire lo stesso processo usando il tè per ottenere delle sfumature più calde e rossastre.
  • Esegui prima un test su un pezzetto dello stesso tessuto. Fai delle prove per assicurarti di poter ottenere l'effetto desiderato senza rischiare di rovinare il capo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Usando il metodo della tintura a secco potresti sporcare le superfici circostanti a quella di lavoro, quindi per precauzione è meglio proteggerle con dei fogli di giornale.
  • Strofinando i fondi di caffè contro il tessuto potresti rovinarlo, quindi scegli un altro metodo se vuoi tingere un capo delicato.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Stoffa
  • Grossa pentola o contenitore
  • Caffè
  • Cucchiaio di legno
  • Acqua
  • Detersivo delicato
  • Caffettiera o macchina da caffè
  • Elastici
  • Guanti in gomma
  • Bottiglie comprimibili
  • Sacchetto
  • Contenitore in plastica

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità