Come Tirare su il Morale a Qualcuno

Capita a tutti di essere tristi di tanto in tanto. Tirare su il morale a qualcuno significa decidere di ascoltare una persona ed entrare in empatia con lei, aiutandola a vedere la situazione che sta vivendo da una prospettiva diversa. Questo articolo contiene dei suggerimenti pratici e molto utili che ti permetteranno di essere un buon supporto per qualcuno che sta vivendo un momento difficile.

Parte 1 di 3:
Ascoltare e Comprendere

  1. 1
    Ascolta chi hai di fronte. Molto spesso le persone tristi o stressate non stanno cercando una risposta, ma una persona che le ascolti e con cui possano sfogarsi. Conosci la ragione della sua tristezza? Sembra che voglia condividere i suoi sentimenti con te? Sedete vicini, e offri un sorriso o, se necessario, una spalla su cui piangere.
    • Evita di interrompere mentre parla. A meno che una pausa ti faccia capire che il tuo intervento sarebbe gradito, limita i tuoi commenti a qualche accenno. Altrimenti rischi di sembrare scortese e magari peggiorare lo stato d'animo della persona che vuoi aiutare.
    • Anche se non riesci a comprendere a fondo il suo punto di vista o non sei realmente interessato all'argomento, sforzati di sembrare partecipe. Ricorda che più sembri coinvolto nel problema, più sembrerai interessato alla persona che hai di fronte,; non é questo il risultato che vuoi ottenere? Spesso le persone hanno bisogno che qualcuno si prenda cura di loro. È proprio quello che dovresti riuscire a trasmettere.
    • Fai in modo che il tuo interlocutore non si senta un peso. Molte volte le persone evitano di confidarsi con qualcuno per non sembrare pesanti o opprimenti. Quindi, se necessario, fai in modo che sappia che sei felice di stare ad ascoltare e, se puoi, dare qualche consiglio.
  2. 2
    Fai delle domande appropriate. Il migliore modo per entrare in una conversazione è fare delle domande, specialmente riguardo i sentimenti dell'altra persona. Le domande, tuttavia, devono essere appropriate. Se non hanno niente a che vedere con il problema della persona non farai altro che confoderla, dissuadendola dall'aprirsi.
    • Ecco alcune buone domande di carattere generale da rivolgere a una persona che ha bisogno di essere tirata su. Con un po' di fortuna, la persuaderanno a parlare dei suoi sentimenti, e la aiuteranno a sfogarsi:
      • "Come ti fa sentire questa cosa?"
      • "Ti era mai capitato prima d'ora?"
      • "C'è qualcuno in particolare a cui potresti rivolgerti per avere un consiglio?"
      • "Che cosa di fare quando sarà il momento di prendere una decisione?"
      • "Posso aiutarti in qualche modo?" (Sii pronto a farlo!)
  3. 3
    Cerca di metterti il più possibile nei panni della persona senza però toglierle attenzione. Se credi che raccontare una tua esperienza simile possa essere di aiuto, fallo senza spostare i riflettori su di te. Cerca di farle capire come anche un'esperienza difficile ti sia stata d'aiuto nell'imparare qualcosa di importante.
    • Rapportarsi a una persona si basa sul modo in cui dici qualcosa piuttosto che su quello che dici. Se qualcuno ti dice che a suo padre è stata diagnosticata una grave malattia, evita di raccontare le esperienze simili fatte nella tua vita o nella vita di qualcuno che conosci. Fagli semplicemente capire che puoi comprendere le emozioni e i sentimenti che sta provando e che sai che si tratta di una situazione molto dolorosa e per niente facile da affrontare.
  4. 4
    Dopo aver ascoltato, prova a dare un consiglio se ti viene richiesto. Cerca di capire quale sia il problema e prenditi un attimo di tempo per riflettere prima di esprimere il tuo parere su che cosa sia meglio fare. Se credi di poter avere una possibile soluzione, comunicala, ma se così non fosse, cerca di essere sincero. Magari portalo da un'altra persona che sia più in grado di essere utile.
    • Ricorda che un problema ha raramente un'unica soluzione. Fai il possibile per offrire alla persona una possibilità di scelta, ricordandole che sicuramente ne esistono altre. Non dimenticare di aggiungere ai tuoi suggerimenti le parole "forse" e "potrebbe essere". In questo modo non si sentirà in colpa se dovesse decidere di percorrere una strada diversa.
    • Cerca di essere onesto. La cosa peggiore che puoi fare per aiutare una persona momentaneamente fragile è mentire. Se state parlando di problemi seri, sforzati di dire la verità, anche se può essere dolorosa. Se invece stai rincuorando un'amica scaricata dal suo partner, non esitare a darle ragione anche se forse non ce l'ha. In questo caso farla sentire bene è più importante rispetto a dirle la verità.
    • Fai attenzione nel dare consigli non richiesti o sgraditi. L'altra persona potrebbe non volerli, e se volesse seguire un tuo consiglio e non dovesse funzionare, te ne darebbe certamente la colpa.
  5. 5
    Incontratevi di persona. Anche se la tecnologia rende la vita migliore e più facile, talvolta può anche rendere le cose un po' più complicate. Potresti avere la tentazione di mandargli un bel messaggio, ma potrebbe non essere sufficiente. È decisamente meglio mostrargli che ci tieni veramente dandogli supporto di persona. Considerando quanto tempo viene speso nella vita davanti a uno schermo, concedersi il tempo per un incontro faccia a faccia ha un forte significato.
    • La posta tradizionale sta diventando qualcosa di quasi romantico — comunica davvero molta premura. Anche le e-card possono andare, ma se desideri fare un gesto veramente carino, metti una cartolina nella cassetta della posta. Ne resterà sicuramente sorpreso!
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Offrire dei Gesti di Gentilezza

  1. 1
    Fai un regalo. Ricordi quando è stata l'ultima volta che qualcuno ti ha fatto un regalo senza esserne obbligato? Come ti sei sentito quando è successo? Fare un regalo inaspettato a qualcuno può illuminargli l'intera giornata e fargli capire che è il gesto, più che il regalo in sé, a contare.
    • Per emozionare, un regalo non deve essere costoso, né necessariamente essere un qualcosa di materiale. Condividi con questa persona un tuo luogo segreto, quello in cui ti rifugi quando hai bisogno di pensare, o insegnale a creare un oggetto con gli origami. Spesso anche un piccolo gesto può avere un valore inestimabile.
    • Offri in regalo un oggetto a te caro. Un vecchio ricordo di famiglia o un souvenir a cui hai legato delle emozioni possono essere il simbolo della vita che scorre e continua, anche quando sembra difficile immaginare un domani.
  2. 2
    Cerca di farlo sorridere. Ricordagli quanto tieni a lui e sorridigli in modo rassicurante. Se credi che sia appropriato, prova anche con il solletico!
  3. 3
    Fallo ridere. Battute e storielle divertenti sono sempre ottime per sdrammatizzare dopo che si è parlato a lungo di un problema. Anche se non fosse la storiella più divertente mai raccontata andrà benissimo se detta al momento giusto.
    • Prenditi un po' in giro. Farsi gioco della persona che stai tentando di rincuorare non è una buona idea, molto meglio fare dell'autoironia: racconta con enfasi e in modo scherzoso i tuoi momenti no e le volte in cui ti sei messo in imbarazzo. Un po' di umorismo verrà apprezzato.
  4. 4
    Sorprendilo. Fare regali a Natale e per il compleanno, per non dire a San Valentino o per altre feste, è qualcosa di scontato. Ma dimostrarsi altrettanto premurosi in un giorno qualsiasi dell'anno sarà qualcosa che non si aspetteranno mai. Quando sono inattesi, i regali acquistano più significato.
    • Pensa a ciò che quella persona ama più di ogni altra cosa, e valuta se fargli questa sorpresa. Magari ama la cucina; quindi fai una cena a sorpresa, o portala a delle lezioni di gastronomia. Forse invece ama i film e i musical, in questo caso sorprendilo con un invito al cinema o regalandogli dei biglietti per uno spettacolo.
  5. 5
    Cerca di distrarlo. Dopo averlo ascoltato, consigliato e dopo aver offerto gentilmente il tuo aiuto, assicurati che la situazione non lo deprima ulteriormente. Non rovinare tutto cambiando improvvisamente argomento e parlando di qualcos'altro in modo inopportuno, lasciagli del tempo per riprendersi e poi prova a dire qualcosa tipo "La vuoi sentire una cosa buffa?" e osserva le sue reazioni.
    • Fai ricorso alla tua sensibilità per valutare a che punto siete arrivati nel processo di "rallegramento". Se il tuo amico sta ancora piagnucolando, vuol dire che non è il momento di chiedere se vuole sapere come è andata la tua giornata. Se però ha solo litigato con la mamma e sembra essersi calmato, cerca di intuirlo. È solo una questione di tempo.
  6. 6
    Cambia ambiente. Molto spesso ci facciamo influenzare da ciò che ci circonda e lasciamo che gli stimoli esterni determinino il nostro umore. Se devi tirare su il morale a qualcuno, portalo fuori! Avere una serie di stimoli differenti incoraggerà pensieri differenti e nuovi modi — migliori — di pensare.
    • Non devi necessariamente portarlo in discoteca o al bar. Non sempre la socializzazione è la risposta adeguata. Diamine, una passeggiata fra i cani al parco della tua città potrebbe suscitare abbastanza tenerezza da alleggerire la sua mente. Tutto ciò che riesce a distrarlo è una buona idea, che voglia stare in pigiama o meno.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Fare la propria Parte

  1. 1
    Abbraccialo, se è a proprio agio con il contatto fisico. Alcune persone, quando sono arrabbiate o tristi, potrebbero rifiutare il contatto, ma va bene così. Un caldo abbraccio, in ogni caso, può migliorare la giornata di chiunque,
  2. 2
    Dai tutto te stesso. Sebbene non possiamo essere tutti grandi cuochi, comici o cantanti, ciascuno di noi ha qualcosa che gli riesce bene. Qualunque cosa sia, usala per tirare su il morale del tuo amico. Sai fare le lasagne? Fantastico — è ora di cena in qualche posto. Sei in grado disegnare una casetta diroccata sulle pendici di una montagna suggestiva? Benissimo. Queste tue capacità possono essere utili anche per rendere felice qualcuno.
    • Usa la tua creatività e la tua delicatezza per smorzare la sua tristezza. Canta una canzone a squarciagola. Portalo a fare una escursione. Mostragli il lato tenero della tua personalità. Qual è il tuo talento nascosto? Usalo.
  3. 3
    Sii ottimista. Focalizzati sul lato positivo della vita e sul bicchiere mezzo pieno. L'ottimismo è uno stato mentale e uno stile di vita e, se usato nel modo corretto, può essere contagioso. Apriti alle tante opportunità interessanti ed emozionanti che l'altra persona potrebbe non aver considerato mentre era troppo impegnata a essere pessimista.
    • Ogni problema ha il suo risvolto positivo. A volte non riusciamo a vederlo, ma è lì. Ecco qualche esempio pratico:
      • Il mio compagno mi ha lasciato. "Avere accanto una persona che non ti apprezza pienamente non è quello che veramente vuoi. Presto troverai qualcuno che sappia riconoscere quanto sei speciale e che meriti di averti accanto."
      • Una persona che amavo è venuta a mancare. "La morte fa parte della vita. Sebbene sia impossibile riportare indietro la persona, puoi gioire di quanto abbia significato per la tua vita e, probabilmente, di quanto tu abbia significato per la sua. Sii grato per il tempo trascorso in sua compagnia."
      • Ho perso il lavoro. "Il tuo lavoro è una parte importante di te, ma non ti rappresenta totalmente, tu sei di più. Rifletti sulle lezioni imparate durante le giornate lavorative e applicale alle nuove esperienze che farai. Trovare un lavoro significa saper dimostrare di poter lavorare più duramente di chiunque altro. Sii motivato e mostra ai tuoi potenziali datori di lavoro le tue qualità uniche."
      • Non ho fiducia in me stesso. "Hai così tanto di cui andare fiero. Ricorda che ognuno di noi ha punti di forza e debolezze che ci rendono unici e meravigliosi. Mi piaci proprio come sei. Non vedo ragioni per cui tu non debba essere orgoglioso di te stesso."
      • Non so quale sia il problema, so solo che non sto bene."È normale sentirsi giù ogni tanto. I momenti tristi rendono ancora più speciali i momenti felici. Non sforzarti se non te la senti, ma ricorda quante cose hai di cui essere felice e quanto sei più fortunato di molte altre persone."
  4. 4
    Non essere triste. Se sei giù di corda, come puoi pensare di tirare su il morale al tuo amico? Trova un equilibrio fra la preoccupazione — vuoi che capisca che ti dispiace che lui non sia felice — e l'ottimismo - una persona positiva, che vede il bicchiere mezzo pieno. È molto impegnativo e può essere emotivamente lacerante, ma per il tuo amico ne vale la pena, non è vero?
    • Aiutalo e fai tutto il possibile per lui; gli farà comprendere che c'è qualcuno che gli vuole bene. In questo modo costruirai un rapporto di fiducia. Saprà che può contare su di te. Comportati in questo modo, sempre e con un sorriso.
    • Proponi di farlo svagare facendo un'attività, come andare al cinema, fare una passeggiata, nuotare o giocare. Se non vuole distrarsi, non fare pressione: non si può aiutare qualcuno che non vuole essere aiutato. Fatti vedere allegro, presente e disponibile fino a quando non vorrà risolvere i suoi problemi o dimenticarli.
  5. 5
    Cerca di capire che qualche volta le persone hanno bisogno di essere tristi. Ci sono delle persone che traggono beneficio molto più di altri da una giornata di tristezza — per loro, costituisce un'opportunità per riflettere, fare introspezione, e ricaricarsi. Il tuo amico forse ha solo bisogno di raccogliere le proprie forze e ricominciare. Se è questa la sua richiesta, rispettala. Non spetta a te mettere a posto le cose. Con il tempo, si sistemeranno da sole.
    • Inoltre, ci sono dei momenti in cui le persone dovrebbero essere tristi. Non è logico aspettarsi che una persona a cui è morto il padre tre mesi prima si riprenda all'improvviso. Ogni persona è diversa e la durata del dolore è unica come lo sono le loro impronte digitali. Se una persona continua a soffrire dopo un determinato evento, tutto ciò che puoi fare è starle vicino. È un'azione che vale mille parole.
    Advertisement

Consigli

  • Abbraccialo, se non mette a disagio. Forzare un abbraccio può solo peggiorare la situazione.
  • Raccontagli una barzelletta o guardate qualcosa di divertente!
  • Scrivi una lettera affettuosa o una cartolina che gli ricordi quanto lo consideri un buon amico, e quanto gli vuoi bene.
  • Alcune idee regalo:
    • Una candela profumata
    • Del cioccolato!
    • Un certificato ironico riguardo al conseguimento di qualche "impresa". Ad esempio, se si è lasciato con la ragazza ed è triste per questo, regala un certificato intitolato "la storia strappalacrime dell'anno" (fallo solo se è in condizione di accettarlo).
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 43 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement