Come Toelettare un Gatto

I gatti sono ben attrezzati per toelettarsi da soli, con la loro lingua, i denti, le unghie e le zampe, tutti in grado di effettuare un'ottima pulizia e di sistemare il pelo. Infatti, la lingua dei gatti è sviluppata specificamente per spazzolare il pelo con la sua superficie ruvida, ottima per rimuovere la sporcizia. Tuttavia, anche il gatto più più agile e flessibile non riesce a raggiungere sempre ogni parte del corpo in modo abbastanza adeguato da rimuovere tutte le particelle di sporcizia.

Passaggi

  1. 1
    Fai calmare e distendere il tuo gatto accarezzandolo dolcemente e portandolo a una sensazione di rilassamento.
  2. 2
    Dividi con delicatezza il pelo e controlla l'eventuale presenza di ferite, rigonfiamenti o parassiti.
  3. 3
    Controlla le zampe e premi delicatamente le dita per vedere se ci sono corpi estranei incastrati fra le dita o nel pelo.
  4. 4
    Taglia le unghie troppo lunghe utilizzando forbicine specifiche. (Ricorda di non avvicinarti alla parte rosa dell'unghia.)
  5. 5
    Spazzola con delicatezza la pelliccia del gatto contropelo, accertandoti arrivare fino al fondo della pelliccia, vicino alla pelle.
  6. 6
    Presta particolare attenzione al pelo delle zampe posteriori, in particolare nei gatti a pelo lungo, poiché questa è una delle zone in cui è più probabile che si formino nodi.
  7. 7
    Controlla l'interno delle orecchie del gatto per vedere se ci sono tracce di cerume o di parassiti e puliscile con un po' di cotone inumidito se necessario.
  8. 8
    Pulisci gli occhi con del cotone inumidito se ci sono segni di lacrimazione.
    Pubblicità

Consigli

  • Più spesso toeletti il gatto, più diventerai sicuro di te e più il tuo gatto accetterà il processo.
  • Generalmente non è necessario fare il bagno al gatto. Tuttavia, se la pelliccia si sporca di qualcosa che non viene via con una spazzolata, come olio o vernice, allora lavare il pelo del gatto è l'unica soluzione. Ricorda che alla maggior parte dei gatti non piace l'acqua, quindi fare il bagno al gatto può essere un'esperienza abbastanza traumatica sia per lui che per te. Cerca di mantenere la situazione più rilassata possibile e tieni sempre l'acqua lontana dal muso del gatto. Non devi mai immergere il gatto in acqua: utilizza dei contenitori per versargli addosso l'acqua tiepida o un piccolo getto della doccia. Usa solo shampoo specifico per gatti, perché è importante non rimuovere gli oli naturali del mantello del gatto, che aiutano a mantenerlo in condizioni ottimali.
  • In base ai gusti del tuo gatto, un cuscino morbido o una coperta tiepida lo aiuteranno a rilassarsi e a rendere l'intera esperienza molto più gradevole, in particolare se il gatto ha il pelo molto annodato. Anche se gli fai il bagno, prendere delicatamente il gatto per la collottola lo farà rilassare, perché è ciò che mamma gatta fa con i suoi cuccioli.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Gatti

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità