Come Togliere la Cera di una Candela da un Vasetto

Quando le candele che si trovano nei vasetti di vetro vengono bruciate del tutto, alla fine rimane il contenitore. Per riutilizzarlo o riciclarlo, innanzitutto va eliminata la cera in un modo o nell'altro. Ecco alcuni semplici metodi per farlo: scegli quello che trovi più facile.

Metodo 1 di 4:
Usare il Congelatore per Eliminare la Cera
Modifica

  1. 1
    Cerca una candela usata adatta. Questo metodo sarà più efficace per i vasetti che hanno solo una piccola quantità di cera sul fondo. Inoltre, assicurati che lo stoppino non sia incollato sul fondo del recipiente.
    • Se lo stoppino è incollato sul fondo, la cera non si staccherà tanto facilmente [1]. Potresti invece versare dell'acqua bollente sui residui della candela. Per sapere come fare, leggi la sezione dedicata a questo metodo.
  2. 2
    Prepara il vasetto. La maggior parte dei recipienti si restringe all'apertura, quindi la cera può incastrarsi quando provi a rimuoverla. Puoi evitare che succeda tagliando la cera nel contenitore con un coltello da burro. Una volta congelata, si spezzerà in parti più piccole, più facili da togliere rispetto a un pezzo grande. Ti basta inserire il coltello da burro nel vasetto, colpire la cera creando tagli e fessure. Puoi usare questa tecnica anche con i portacandele che hanno altre forme.
    • Se utilizzi un portacandele classico dalle pareti dritte, non devi tagliare la cera per farla uscire.
  3. 3
    Metti il vasetto nel congelatore. Appoggialo su una superficie stabile, in modo che non cada. L'acqua si espande quando si congela, mentre la cera si restringe. Questo significa che scivolerà via dal vetro [2].
  4. 4
    Lascia il vasetto nel congelatore finché la cera non si sarà congelata. Ci vogliono minimo 20-30 minuti [3], massimo un paio d'ore.
  5. 5
    Togli il vasetto dal congelatore. Una volta che la cera si sarà congelata, puoi togliere il recipiente dal congelatore. Per essere sicuro che lo sia, prova a premerla su un angolo. Se si muove o non sembra più incastrata, allora è pronta per la rimozione.
  6. 6
    Togli la cera dal vasetto. Giralo al contrario. La cera dovrebbe scivolare via in un attimo. Se non succede, puoi colpire delicatamente il recipiente contro la superficie del tavolo o del piano di lavoro della cucina. Potresti anche infilare un coltello da burro tra la cera e il vetro, poi farla uscire premendo il manico verso il basso.
  7. 7
    Se necessario, togli il dischetto dello stoppino. Se è ancora incastrato sul fondo del vasetto, dovresti riuscire a farlo uscire subito infilando la punta di un coltello da burro al di sotto e spingendo il manico verso il basso.
  8. 8
    Elimina gli eventuali residui. Nel vasetto potrebbero essere rimasti incastrati dei pezzi minuscoli di cera. Se succede, puoi raschiarli con un coltello da burro. È possibile toglierli anche lavando il contenitore con acqua e sapone o passandoci dell'olio per bambini [4].
  9. 9
    Riutilizza il vasetto. A questo punto, è possibile dargli un nuovo uso inserendo un altro stoppino e versandoci della cera fresca. Puoi anche decorarlo e usarlo per riporre penne, utensili o altri articoli.
    • Puoi anche conservare la cera. Falla sciogliere a bagnomaria e usala per creare nuove candele di cera.
    Advertisement

Metodo 2 di 4:
Usare l'Acqua Bollente per Eliminare la Cera
Modifica

  1. 1
    Proteggi la superficie di lavoro. Con questo metodo, potresti sporcare un po' in giro, quindi dovresti proteggere il piano di lavoro o il tavolo dagli schizzi di cera. Puoi appoggiare dei vecchi asciugamani o della carta di giornale sulla superficie. Puoi anche eseguire il procedimento su una vecchia teglia da forno.
  2. 2
    Taglia la cera. Infila un coltello affilato nel vasetto della candela (o qualsiasi altro portacandele) e inizia a colpire la cera, creando piccoli squarci e fessure. Questo fa in modo che si sciolga più velocemente. Inoltre, aiuta a far filtrare l'acqua sotto la cera affinché si separi dal vetro [5].
  3. 3
    Versa l'acqua bollente nel vasetto, ma senza riempirlo del tutto. Alla fine, la cera inizierà a sciogliersi e galleggerà sulla superficie dell'acqua.
  4. 4
    Lascia raffreddare il vasetto per qualche ora. Dopo qualche ora, l'acqua si sarà raffreddata e la cera sciolta sarà diventata solida. L'unica differenza è che galleggerà sull'acqua, quindi sarà più facile rimuoverla.
  5. 5
    Togli la cera dal contenitore. Una volta che si sarà indurita, dovresti riuscire a staccarla subito. Mentre lo fai, ricorda che l'acqua potrebbe riversarsi.
  6. 6
    Togli il dischetto dello stoppino. Dovresti riuscire a eliminarlo infilando un coltello al di sotto. Se non viene via tanto facilmente, versa dell'acqua bollente e prova a rimuoverlo di nuovo finché l'acqua è calda [6].
  7. 7
    Togli gli eventuali residui. Se sono rimasti dei residui di cera nel vasetto, dovresti riuscire a eliminarli raschiandoli con un coltello. Potresti anche lavarlo con acqua tiepida e sapone. Un altro metodo consiste nell'imbevere di olio per bambini un batuffolo di cotone e passarlo sulla cera e sul vetro.
  8. 8
    Riutilizza il vasetto come preferisci. Puoi versarci della cera fresca per creare un'altra candela o decorarlo e riporci vari oggetti.
    • Potresti riusare la cera vecchia. Falla risciogliere a bagnomaria e usala per creare nuove candele.
    Advertisement

Metodo 3 di 4:
Usare l'Acqua Bollente e una Pentola per Eliminare la Cera
Modifica

  1. 1
    Metti il vasetto in un lavandino o in una pentola. Se devi pulire molteplici recipienti, puoi sistemarli in un lavandino o una pentola, l'importante è che ci entrino tutti e che ci sia abbastanza spazio tra di loro. Questo metodo potrebbe non funzionare per le candele fabbricate con una cera molto dura, ma può andare bene per quelle di soia, in quanto il punto di fusione è basso [7].
  2. 2
    Riempi la pentola o il lavandino di acqua calda. Assicurati che il livello dell'acqua non superi di molto quello della cera e non lasciare che il liquido la bagni. Se userai un lavandino, chiudi il tappo.
  3. 3
    Aspetta che la cera si ammorbidisca. Se è molto morbida, come quella di soia, non dovrebbe volerci molto. Premi il dito sulla cera per capire se si è ammollita. Se riesci a creare un'ammaccatura sulla superficie, questo significa che è pronta per essere rimossa.
    • La cera più dura può essere difficile da rimuovere. In ogni caso, la parte che tocca il vetro dovrebbe ammorbidirsi abbastanza da permetterti di farla fuoriuscire premendo sul bordo.
  4. 4
    Stacca la cera ammollita finché l'acqua è ancora tiepida. Per ora, non togliere il vasetto dall'acqua. Invece, mantienilo con una mano. Afferra un coltello da burro con l'altra e infila la lama tra la cera e il vetro. Smuovi il coltello in modo da inserirlo esattamente sotto la cera. Premi delicatamente il manico. Questo dovrebbe far fuoriuscire la cera, o almeno farla sciogliere abbastanza da permetterti di eliminarla facilmente.
  5. 5
    Togli il vasetto dal lavandino o dalla pentola. Se la cera è ancora dentro il recipiente, puoi rimuoverla capovolgendolo e colpendolo delicatamente contro il bordo del piano di lavoro.
  6. 6
    Se necessario, togli il dischetto dello stoppino. Dovrebbe venire via con la cera, ma se non succede, puoi eliminarlo infilando la punta di un coltello da burro tra il dischetto e il vetro, per poi premere il manico.
  7. 7
    Elimina i residui di cera. Se nel vasetto sono rimasti dei pezzetti di cera, puoi rimuoverli lavandolo con acqua tiepida e sapone. Puoi anche provare a passare un batuffolo di cotone imbevuto di olio per bambini.
  8. 8
    Riutilizza il vasetto. A questo punto, il contenitore può essere riciclato. Puoi dipingerlo o decorarlo come preferisci, ma anche usarlo per riporci degli oggetti. Un'altra possibilità è metterci un nuovo stoppino e riempirlo di cera per ricreare una candela.
    • Puoi riciclare la vecchia cera facendola sciogliere e trasformandola in una nuova candela.
    Advertisement

Metodo 4 di 4:
Usare il Forno per Eliminare la Cera [8]
Modifica

  1. 1
    Preriscalda il forno. Accendilo e impostalo a una temperatura di circa 90 °C. Sarà sufficiente per far sciogliere la cera.
  2. 2
    Rivesti una teglia da forno con carta stagnola. Non solo proteggerà la teglia, renderà anche più facile e veloce la pulizia: non dovrai fare altro che rimuovere il foglio di alluminio, appallottolarlo e buttarlo via.
  3. 3
    Metti i vasetti in posizione capovolta sulla teglia. Dal momento che la cera si scioglierà, assicurati di lasciare abbastanza spazio tra un recipiente e l'altro. Se ne hai molti, oppure contengono molta cera, sarebbe meglio mettere solo qualche contenitore alla volta sulla teglia. In caso contrario, la cera sciolta può traboccare e sgocciolare sul fondo del forno.
  4. 4
    Metti la teglia nel forno e aspetta che la cera si sciolga. Dopo circa 15 minuti, dovrebbe essersi fusa, creando una sorta di pozzanghera sulla superficie della teglia. Non lasciare il forno incustodito. La cera sciolta è altamente infiammabile.
    • Cerca di lasciare una finestra aperta. La cera fusa sprigionerà degli oli profumati. Sicuramente la casa verrà pervasa da un odore piacevole, ma l'aroma può anche farti venire il mal di testa.
  5. 5
    Togli la teglia dal forno. Mettila su una superficie resistente al calore.
  6. 6
    Togli i vasetti dalla teglia. Il vetro sarà bollente, quindi assicurati di proteggere le mani con un guanto da forno.
  7. 7
    Pulisci i vasetti usando una salvietta di carta. Potrebbero essere rimasti dei residui nei contenitori, specialmente intorno al bordo, che è entrato a contatto con la cera sciolta.
    • Se non riesci a togliere la cera con una salvietta di carta, allora prova a lavare il vasetto con acqua e sapone, oppure passa un batuffolo di cotone impregnato di olio per bambini.
  8. 8
    Riutilizza il vasetto. A questo punto, puoi inserirci uno stoppino e riempirlo di cera per creare una nuova candela. Puoi anche dipingerlo e usarlo come contenitore di vari oggetti, come le penne.
    • Potresti far sciogliere la vecchia cera e usarla per fare candele più piccole.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Prima di usare l'acqua, assicurati che il vasetto non abbia etichette che potrebbero rovinarsi a causa dell'immersione nel liquido.
  • La cera di soia si dissolve in acqua e sapone. È possibile pulirla facilmente ed è molto più ecologica della paraffina. La cera di soia fusa può anche diventare un'ottima lozione per il corpo.
  • Prima di finire completamente la candela, stacca subito le nuove gocce di cera dal vasetto e buttale dopo ogni uso. Sarà più facile pulirla quando diventerà inutilizzabile.

AvvertenzeModifica

  • Assicurati di non versare nello scarico del lavandino la cera che si è fusa nell'acqua. Si solidificherà nel tubo e lo ostruirà.
  • Quando il vasetto di vetro viene congelato o entra a contatto con l'acqua bollente, rischia di frantumarsi.
  • Evita di surriscaldare il vetro: se dovesse diventare troppo caldo o toccare direttamente le piastre elettriche, potrebbe scoppiare.
  • Mai usare il forno a microonde per far sciogliere la cera nei vasetti. Il dischetto che mantiene lo stoppino al suo posto è di metallo, quindi rischi di rompere il microonde o appiccare un incendio [9].

RiferimentiModifica

  1. Sand and Sisal, The Best Way to Remove Wax from Votives
  2. Slightly Steady, Removing Leftover Wax from a Candle Jar
  3. SF Gate, [homeguides.sfgate.com/remove-candle-wax-glass-votives-35843.html How to Remove Candle Wax from Glass Votives]
  4. BrightNest, A Fun Little Trick Used for Candle Jars
  5. Aunt Peaches, How to Remove Candle Wax from Glass Containers
  6. Dwell Beautiful, _a5y_p=2688037 How to Reuse Candle Jars and Wax
  7. Ellefeeney, How to Remove Soy Wax from Jars
  8. Sand and Sisal, The Best Way to Remove Wax from Votives
  9. Sand and Sisal, The Best Way to Remove Wax from Votives

Hai trovato utile questo articolo?

No