Come Togliere le Zecche dai Cani

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

Hai trovato delle zecche sul tuo cane: ora cosa puoi fare? Questi parassiti trasmettono patologie come la malattia di Lyme, l'Ehrlichiosi e l'anaplasmosi, oltre al fatto che il morso di per sé può causare infezioni della pelle. È importante liberare l'animale da questi fastidiosi parassiti; sappi che puoi farlo tu stesso. Con delle pinzette, del disinfettante e un po' di pazienza, puoi togliere le zecche dal tuo amico peloso in poco tempo. Il cane te ne sarà infinitamente grato.

Parte 1 di 3:
Individuare le Zecche

  1. 1
    Sappi come identificarle. Alle zecche piace vivere nell'erba alta e nei piccoli arbusti. Alcune sono molto piccole, quasi come le pulci, mentre altre sono più grandi. Di solito sono di colore nero o marrone e hanno una forma ovale. Fanno parte della famiglia degli artropodi chiamati aracnidi, come i ragni e gli scorpioni, e hanno otto zampe.
  2. 2
    Raccogli gli strumenti prima di iniziare la disinfestazione. Ti servirà una pinzetta dalla punta fine e un vasetto con dell'alcol. Tieni a portata di mano anche del disinfettante, come una soluzione a base di clorexidina o di iodopovidone (Betadine), per pulire la ferita una volta rimossa la zecca dalla pelle.
    • Se vivi in una località dove questi parassiti sono piuttosto diffusi, potresti anche procurarti uno strumento specifico per questo scopo. Si tratta di un dispositivo ingegnoso, che assomiglia a un cucchiaio con un piccolo taglio sul lato, ed è molto efficace nel rimuovere le zecche sia dalle persone sia dagli animali.[1]
    • Diversamente da quanto si possa pensare, non è possibile ucciderle semplicemente gettandole nel water. Il solo modo sicuro per sbarazzarsene è quello di metterle nell'alcol o spruzzarle con un insetticida spray specifico.[2]
  3. 3
    Assicurati che il cane sia tranquillo e sereno. Liberarlo dalle zecche non è un compito divertente neppure per lui. Offrigli il suo giocattolo da masticare preferito e qualche dolcetto prima di iniziare (oltre al tuo affetto e alle tue attenzioni).
  4. 4
    Ispeziona accuratamente la sua pelle. Dovresti controllare la presenza di zecche ogni volta che il cane va in zone in cui è probabile la presenza di questi parassiti (sentieri, prati con erba alta e così via). Se ci fosse una zecca, dovresti sentire con le mani un piccolo rigonfiamento e verificare che questo sia nero e di forma circolare. Inizia ad analizzare la parte alta della schiena e prosegui lungo i lati del corpo fino al petto e all'addome. Assicurati di controllare:[3]
    • Le zampe.
    • I cuscinetti delle zampe e lo spazio tra le dita.
    • Sotto le zampe ("ascelle"), l'addome, il petto e la coda.
    • Sopra, all'interno e sotto le orecchie.
    • Sul muso e sulla corona della testa.
    • Sul mento.
    • Sulla zona della gola.
  5. 5
    Usa un pettine, se l'animale ha un pelo molto spesso o riccio. Se non riesci a far scorrere le dita tra il pelo per cercare le zecche, puoi aiutarti con un pettine a denti fini. Se anche questo non funziona, prova ad accendere un asciugacapelli a bassa temperatura e puntalo su quella parte di pelliccia che stai trattando. Tieni presente però che alcuni cani potrebbero avere timore del phon.
    • L'elettrodomestico va usato in combinazione con le mani, perché percepire i rigonfiamenti con il tatto resta sempre il metodo migliore.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Togliere le Zecche

  1. 1
    Lava il tuo amico scodinzolante con uno shampoo specifico contro pulci e zecche. Questo prodotto potrebbe non essere molto sicuro sui cuccioli, quindi controlla l'etichetta e segui scrupolosamente le istruzioni. I prodotti chimici uccidono le zecche e rendono più facile il processo di rimozione dalla pelle dell'animale. Se il tuo cane è troppo giovane da trattare in modo sicuro con questo tipo di shampoo, non devi farlo. In questo caso è bene procedere manualmente.
    • Non usare questi prodotti sui gatti, a meno che sull'etichetta non sia chiaramente indicato che sono sicuri anche per i felini.
  2. 2
    Distanzia le ciocche di pelo quando individui le zecche. Tieni il pelo ben separato, in modo da non perdere di vista il parassita. Se per errore non trovi più la zona in cui c'è l'insetto, ricontrolla di nuovo la porzione di cute. Le zecche non si muovono mentre si nutrono, dato che infilano la testa sotto la superficie della pelle.
  3. 3
    Spruzza gli insetti con un prodotto spray antipulci e antizecche. Segui attentamente le istruzioni descritte sulla confezione, quindi aspetta che il prodotto faccia effetto e uccida i parassiti. Non esagerare con il dosaggio, altrimenti rischi di avvelenare il cane. La sostanza chimica fa sì che la zecca allenti la presa e cada o, quanto meno, facilita il processo di rimozione manuale.
    • Come per gli shampoo, anche questi spray dovrebbero essere evitati sui cuccioli. Leggi le istruzioni e rispettale scrupolosamente.
    • Alcuni degli spray più efficaci contengono un ingrediente chiamato fipronil. Questo tipo di spray uccide la zecca, ma non all'istante. Se sei schizzinoso riguardo all'idea di togliere la zecca a mani nude, puoi spruzzarla e attendere 24 ore; il giorno dopo sarà caduta dal tuo cane o sarà comunque facile strapparla con una pinzetta.
  4. 4
    Usa le pinzette per togliere le zecche. Afferra il parassita per la testa, vicino alla zona della sua bocca, proprio dove penetra nella pelle dell'animale. Assicurati di prenderlo dalla testa e non dal corpo, altrimenti questo si potrebbe spezzare, lasciando la testa ancora sottopelle e provocando di conseguenza irritazione e infezione.[4]
    • Compi un movimento di trazione veloce per rimuovere la zecca. Ciò eviterà di darle un qualsiasi avvertimento, il che potrebbe portarla ad aumentare la sua stretta o a vomitare nel sangue del tuo cane. Puoi anche usare uno speciale gancio per zecche, che rimane molto vicino alla pelle del tuo cane.
    • Non usare le dita per questa operazione, perché potresti schiacciare il corpo della zecca e facilitare la diffusione di malattie nell'organismo dell'animale. È fortemente consigliato usare uno strumento specifico o delle pinzette prestando la massima attenzione.
    • Se il corpo dell'insetto dovesse spezzarsi, è necessario portare il cane dal veterinario affinché controlli l'area della pelle in cui è rimasta una parte della zecca. Valuterà se è necessario rimuoverla oppure no.
  5. 5
    Metti il parassita nel vasetto di alcol. Assicurati di sommergerlo e che non possa uscire dal contenitore. Potrebbero essere necessarie diverse ore prima che muoia.
  6. 6
    Ripeti la procedura descritta nei passaggi precedenti per ogni singola zecca. Ricorda che in base al luogo in cui il cane è andato a giocare, potrebbe averne diverse sul corpo, quindi devi essere meticoloso nella ricerca dei parassiti, per essere certo di eliminarli tutti.
  7. 7
    Spalma del disinfettante sul sito del morso. Per evitare delle infezioni, strofina una pomata antibiotica a tripla azione sul punto in cui hai tolto la zecca.[5] I veterinari consigliano un prodotto a base di clorexidina o una soluzione di iodopovidone da diluire con l'acqua.[6][7] Attieniti alle indicazioni riportate sulla confezione per conoscere le esatte modalità di diluizione.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Evitare le Zecche

  1. 1
    Sbarazzati delle zecche. Una volta concluso il trattamento ed eliminati tutti i parassiti, assicurati di chiuderli nel vasetto con l'alcol. Metti un coperchio sul contenitore e aspetta circa un giorno. Quando sei certo che nessuna zecca sia sopravvissuta, puoi gettarle nel bidone della spazzatura fuori casa.[8]
  2. 2
    Porta il tuo amico a quattro zampe dal veterinario per assicurarti che non abbia malattie o infezioni. Le zecche possono diffondere molte patologie, in particolare la malattia di Lyme. Dopo avere tolto tutti i parassiti al cane, fissa un appuntamento dal medico per essere certo che non gli abbiano trasmesso alcuna infezione.[9]
    • Il veterinario può diagnosticare meglio eventuali malattie, se conservi qualche zecca morta. Mettile in un sacchetto di plastica e portale al suo ambulatorio. Identificando il tipo di parassita, egli sarà in grado di individuare con maggiore precisione potenziali malattie trasmissibili.
  3. 3
    Controlla regolarmente il pelo dell'animale alla ricerca di acari. Ogni volta che porti il cane a fare una passeggiata o lo lasci giocare nell'erba alta dove potrebbero esserci delle zecche, dovresti sempre analizzargli il corpo.
    • In base all'area geografica in cui vivi, alcuni tipi di zecche sono più frequenti in determinate stagioni. Puoi ottenere queste informazioni presso il veterinario, online o anche rivolgendoti alle associazioni per la difesa degli animali.
  4. 4
    Rendi il cane e la tua casa degli ambienti sgradevoli per le zecche. Evitare che il tuo amico peloso possa ospitarle, è il modo più efficace per proteggerlo. Scegli un prodotto antipulci e antizecche sicuro ed efficace. In commercio trovi prodotti in diversi formati, da applicare su un punto del corpo dell'animale, da assumere per via orale o anche dei collari che possono tenere a bada le zecche. Consulta il veterinario prima di decidere di somministrargli qualche nuovo farmaco. Altre soluzioni per tenere il cane e la casa liberi dalle zecche sono:
    • Mantenere il prato e gli infestanti a un'altezza inferiore alle caviglie.
    • Chiudere in modo sicuro i bidoni della spazzatura con coperchi robusti e togliere ogni cumulo di sassi e strati di vegetazione incolta. Così facendo tieni lontani i roditori che portano le zecche.
    • Restare sui sentieri durante le escursioni e assicurarti che l'animale resti vicino a te. Evita le zone boschive e i luoghi con erba alta, dove è più facile trovare le zecche. Se il cane si allontana dal sentiero tracciato (come spesso succede), quando tornate a casa controllagli la pelle per assicurarti che non abbia zecche.
    Advertisement

Consigli

  • Controlla sempre il tuo amico scodinzolante dopo essere stato all'aperto per molto tempo, per esempio se siete stati in campeggio, se avete fatto un'escursione, se siete andati a caccia o nei parchi.
  • Uccidi sempre le zecche subito dopo averle rimosse. I parassiti che restano vivi possono riattaccarsi alla tua pelle, a quella dell'animale e dei membri della tua famiglia.
  • Sottoponi il tuo amico scodinzolante a un trattamento mensile antipulci e antizecche. Rivolgiti al veterinario prima di dargli qualunque prodotto, per essere certo che non sorgano problemi di salute dovuti al farmaco.
  • Puoi anche decidere di portare il cane dal veterinario o da un toelettatore affinché provveda a liberarlo dalle zecche, soprattutto se l'animale ha una grave infestazione. Il medico potrà consigliarti degli antibiotici e di sottoporlo a degli esami per verificare la presenza di malattie trasmesse dalle zecche. Un'infestazione molto grave può anche provocare anemia, perché le zecche si nutrono di sangue.
Advertisement

Avvertenze

  • Non usare un prodotto antiparassitario senza prima avere chiesto il parere del veterinario. Ogni prodotto porta dei benefici, ma ha controindicazioni e il medico saprà individuare un trattamento specifico per la situazione del tuo animale.
  • Le zecche sono portatrici di malattie che possono colpire sia il cane sia gli esseri umani. Nella maggior parte dei casi devono mordere e nutrirsi del sangue per oltre 24 ore prima di trasmettere malattie, quindi è molto importante eseguire un controllo immediato della pelle (tua o del cane), se hai il timore che vi siate esposti a questi parassiti.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Prodotto spray o shampoo antipulci e antizecche
  • Strumento per staccare le zecche
  • Pinzette, se non usi uno strumento specifico
  • Pettine a denti fini
  • Vasetto
  • Alcol
  • Disinfettante come la clorexidina o una soluzione di iodopovidone

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.
Categorie: Cani

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement