Come Trattare il Dolore Neuropatico Causato dall'Herpes Zoster

La nevralgia post-erpetica (PHN) è una sindrome estremamente dolorosa che si verifica a volte in seguito al virus dell'herpes zoster (comunemente chiamato fuoco di Sant'Antonio). Questo dolore PHN si forma nelle zone del corpo in cui erano presenti le eruzioni cutanee. Generalmente, segue il percorso del nervo su un lato del corpo. Sebbene la caratteristica principale di questa infezione sia costituita da pruriginose, dolorose bolle e vesciche che si formano sul corpo, la nevralgia può precedere gli sfoghi. Molto spesso, il primo sintomo di herpes zoster è una sensazione di bruciore o formicolio sulla pelle. Se l'infezione viene trattata presto, i sintomi possono svanire facilmente. Continua a leggere per saperne di più.

Parte 1 di 5:
Ridurre il Dolore e il Prurito

  1. 1
    Cerca di evitare di grattare le vesciche. Per quanto difficile possa essere, devi lasciarle stare ed evitare di toccarle. Formano una crosticina sulla superficie, che poi cade da sola. Se le graffi si aprono e possono infettarsi più facilmente.
    • Puoi anche diffondere i batteri con le mani se le graffi. Se ciò dovesse accadere inavvertitamente, lavati sempre le mani dopo per mantenere alti i livelli di igiene.
  2. 2
    Usa un impasto di bicarbonato di sodio per ridurre l'irritazione. Questo prodotto ha un pH superiore a 7 (il che lo rende alcalino) ed è in grado di neutralizzare la sostanza chimica che crea la sensazione di prurito, in quanto quest'ultima è acida con un pH inferiore a 7.
    • Prepara l'impasto con 3 cucchiaini di bicarbonato di sodio mescolato con 1 cucchiaino di acqua e applicalo sulle aree interessate. Questo allevia il prurito e aiuta le bolle a seccarsi più rapidamente.
    • Puoi metterlo liberamente quante volte vuoi per lenire la sensazione di disagio.
  3. 3
    Applica un impacco freddo sulle vesciche. Usa un impacco freddo e umido per alleviare il malessere e applicalo per 20 minuti alla volta, più volte al giorno.
    • Puoi prepararne uno avvolgendo del ghiaccio in un asciugamano pulito e premendolo contro la pelle. In alternativa, puoi usare un sacchetto di verdure surgelate. L'importante è che non sia a contatto diretto con la pelle e di non tenerlo più di 20 minuti alla volta, in quanto entrambe queste condizioni possono creare danni ai tessuti.
  4. 4
    Spalma una crema a base di benzocaina sulle vesciche dopo avere tolto l'impacco freddo. Applica una crema topica, come una a base di benzocaina che non richiede prescrizione, subito dopo l'applicazione dell'impacco freddo. Questa sostanza funziona come anestetico, intorpidisce le terminazioni nervose della pelle.
    Pubblicità

Parte 2 di 5:
Trattare le Vesciche Infette

  1. 1
    Controlla se le ulcere sono infette. In questo caso la situazione non è una delle migliori, quindi se temi che possano essersi infettate, dovresti contattare immediatamente il medico. Tra i segni che le bolle sono infette ci sono:
    • Febbre
    • Aumento dell'infiammazione che provoca dolore ulteriore
    • La ferita è calda al tatto
    • È lucida e liscia
    • I sintomi peggiorano
  2. 2
    Immergi le piaghe infette nella soluzione di Burow (alluminio acetato). Puoi mettere in ammollo le piaghe infette nella soluzione di Burow (nome commerciale, soluzione Domeboro) o acqua del rubinetto. Questo contribuisce a ridurre la fuoriuscita di liquido, evitare la formazione di croste e lenire la pelle.
    • La soluzione di Burow ha proprietà antibatteriche e astringenti. Puoi acquistarla senza prescrizione medica in farmacia.
    • Anziché tenere in ammollo le vesciche, puoi anche applicare l'alluminio acetato direttamente sulle bolle, con un impacco freddo. Puoi tenerlo sulle zone interessate per 20 minuti, più volte al giorno.
  3. 3
    Applica una crema a base di capsaicina quando le bolle hanno formato la crosta sulla superficie. Quando le lesioni sono diventate dure e non perdono più liquido, puoi applicare questa crema (ad esempio Zostrix). Puoi metterla fino a 5 volte al giorno, per facilitare la guarigione.
    Pubblicità

Parte 3 di 5:
Assumere Farmaci Quando le Vesciche sono Scomparse

  1. 1
    Metti un cerotto di lidocaina. Quando le vesciche sono guarite, puoi applicare sulla pelle un cerotto di lidocaina al 5% per ridurre il dolore del nervo. Questo fornisce un efficace sollievo dal dolore senza il rischio di effetti collaterali negativi.
    • Puoi trovare questo prodotto presso le principali farmacie e online. Dei cerotti con un contenuto maggiore di lidocaina richiedono però la prescrizione del medico.
  2. 2
    Prendi gli antinfiammatori non steroidei per alleviare il dolore. Questi farmaci (FANS) vengono spesso prescritti in aggiunta ad altri analgesici per aumentare il sollievo dal dolore. Sono economici e molto probabilmente ne hai già almeno uno nel mobiletto del bagno.
    • Esempi di FANS sono il paracetamolo, l'ibuprofene o l'indometacina. Puoi assumerli fino a tre volte al giorno; assicurati di seguire le istruzioni indicate sul bugiardino e la posologia appropriata per te.
  3. 3
    Prova i corticosteroidi per alleviare il dolore del nervo. Questi farmaci vengono spesso prescritti per le persone anziane relativamente in buona salute che presentano un dolore del nervo da moderato a severo. Di solito sono aggiunti ai farmaci antivirali.
    • Parla con il medico in merito a questa opzione. I corticosteroidi più forti sono disponibili solo su prescrizione.
  4. 4
    Valuta con il tuo curante circa la possibilità di prendere degli analgesici narcotici. Questi vengono prescritti a volte per il trattamento del dolore neuropatico grave causato dall'herpes zoster. Tuttavia, forniscono solo un sollievo sintomatico, non trattano la causa del dolore.
    • Inoltre, si tratta di sostanze che danno assuefazione da cui il paziente può rapidamente avere dipendenza. Pertanto, il loro uso deve essere attentamente monitorato da un medico.
  5. 5
    Fatti prescrivere degli antidepressivi triciclici. Si tratta di farmaci che vengono a volte prescritti per il trattamento di specifici tipi di dolore neuropatico causato da questa infezione. Anche se il loro esatto meccanismo non è conosciuto, agiscono bloccando i recettori del dolore nel corpo.
  6. 6
    Prendi farmaci antiepilettici per trattare il dolore del nervo. Questi sono ampiamente usati nei centri per la terapia del dolore per trattare il dolore neuropatico. Ci sono molti tipi di farmaci antiepilettici, come la fenitoina, la carbamazepina, la lamotrigina e il gabapentin; ognuno di questi può essere prescritto per il trattamento del dolore neuropatico nei pazienti affetti da herpes zoster.
    • Il medico sarà in grado di stabilire quale tipo di farmaco è più indicato per la tua situazione specifica, sia che si tratti di antiepilettici che di antidepressivi triciclici. Solitamente, queste tipologie di farmaci sono riservate per i casi più gravi di dolore neuropatico.
    Pubblicità

Parte 4 di 5:
Trattare il Dolore Neuropatico con Procedure Chirurgiche

  1. 1
    Sottoponiti a un'iniezione di alcool o fenolo. Una delle più semplici tecniche chirurgiche per alleviare il dolore del nervo è un'iniezione di alcool o fenolo nel ramo periferico del nervo. Questo provoca danni permanenti al nervo, contribuendo così a prevenire il dolore.
    • Si tratta di una procedura che deve essere fatta da un medico professionista. La tua storia clinica e le condizioni di salute stabiliranno se questo è un trattamento adatto a te.
  2. 2
    Prova la stimolazione elettrica nervosa transcutanea (TENS). Questo trattamento prevede il posizionamento di elettrodi sui nervi che causano il dolore. Gli elettrodi provocano dei minuscoli impulsi elettrici indolori nei percorsi dei nervi vicini.
    • Esattamente come questi impulsi siano in grado di alleviare il dolore è ancora un fatto incerto. Una teoria è che gli impulsi stimolano la produzione di endorfine, antidolorifici naturali del corpo.
    • Purtroppo, questo trattamento non funziona per tutti, ma sembra essere più efficace se somministrato in combinazione con un farmaco antiepilettico chiamato pregabalin.
  3. 3
    Valuta la stimolazione del midollo spinale o dei nervi periferici. Questi trattamenti usano dispositivi simili al TENS, ma vengono impiantati sotto la cute. Come per il TENS, è possibile attivare e spegnere queste unità a seconda delle necessità per controllare il dolore.
    • Prima di impiantare chirurgicamente il dispositivo, i medici fanno una prova con un elettrodo a filo sottile. La prova viene eseguita per essere certi che lo stimolatore fornirà un sollievo efficace dal dolore.
    • Nel caso di uno stimolatore spinale, l'elettrodo viene inserito attraverso la pelle nello spazio epidurale lungo il midollo spinale; nel caso di uno stimolatore per nervi periferici, l'elettrodo viene impiantato sottopelle sopra il nervo interessato.
  4. 4
    Parla con il medico circa la radiofrequenza pulsata (PRF). Questa è una forma molto sicura ed efficace per dare sollievo dal dolore che usa la radiofrequenza per modulare il dolore a livello molecolare. Dopo un singolo trattamento, il sollievo può durare fino a 12 settimane.
    Pubblicità

Parte 5 di 5:
Trattare l'Herpes Prima che si Manifesti

  1. 1
    Conosci i sintomi dell'herpes zoster. Questa infezione prima si presenta come dolore, prurito e formicolio della pelle. A volte questi sintomi iniziali sono seguiti da sensazione di confusione, affaticamento, febbre, mal di testa, perdita di memoria, stomaco irritato e/o mal di stomaco.
    • Fino a cinque giorni dopo la comparsa di questi sintomi iniziali, può apparire una dolorosa eruzione cutanea su un lato del viso o del corpo.
  2. 2
    Rivolgiti al medico entro 24 - 72 ore se pensi di avere contratto l'infezione. Potrà prescriverti dei farmaci antivirali come famciclovir, valaciclovir e aciclovir per curare efficacemente i sintomi, ma solo se vengono trattati entro 72 ore dalla comparsa.
  3. 3
    Applica un farmaco topico per eliminare le vesciche prima che peggiorino. Oltre ai farmaci antivirali, il medico può prescriverti un farmaco topico, come ad esempio Caladryl. Questo può aiutare a ridurre il dolore e prurito delle ulcere già aperte.
    • Il farmaco agisce interferendo con i segnali di dolore che i nervi inviano al cervello ed è disponibile in gel, lozione, spray o in stick.
    • Può essere applicato ogni 6 ore, fino a 4 volte al giorno. È necessario lavare e asciugare la zona interessata prima dell'applicazione.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se temi di avere contratto l'herpes zoster, devi assolutamente farti visitare dal medico affinché possa indicarti delle soluzioni per ridurre il dolore il prima possibile. In questo modo puoi evitare di subire danni ai nervi. Infatti è il danno del nervo che provoca il dolore che perdura mesi o addirittura anni.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità