Come Trattare l'Intorpidimento delle Mani

Scritto in collaborazione con: Luba Lee, FNP-BC, MS

L'intorpidimento e il formicolio delle mani sono sensazioni fastidiose, ma fortunatamente di solito svaniscono in breve tempo. Nella maggior parte dei casi è sufficiente tenere le mani in una posizione rilassata o scuoterle. Mentre l'intorpidimento occasionale e temporaneo è normale, se il sintomo è frequente può indicare un problema di salute. La sindrome del tunnel carpale è la causa più comune di intorpidimento persistente nelle mani e di solito può essere risolta con trattamenti domestici. Alcune cause meno comuni sono la discopatia degenerativa o l'accavallamento di un nervo nel collo. Consulta il tuo medico per ricevere una diagnosi più precisa e per curare la causa del problema.

Metodo 1 di 3:
Alleviare l'Intorpidimento Occasionale

  1. 1
    Tieni le mani in una posizione comoda e neutra. L'intorpidimento e il formicolio possono presentarsi quando dormi sopra le tue mani o le tieni in posizioni scomode. Di solito basta cambiare posizione per risolvere il problema. Rilassa mani e braccia, tenendo i gomiti e i polsi distesi.[1]
  2. 2
    Scuoti le mani finché il torpore non passa. Se l'intorpidimento dura più di 30 secondi dopo aver cambiato posizione, prova a scrollare le mani all'altezza del polso. Scuotile con forza, ma non al punto da far schioccare i polsi.[2]
    • Se hai dormito sulla mano, i nervi e la circolazione sono rimasti compressi a lungo. In questi casi il torpore può durare di più di quando ti capita semplicemente di tenere la mano in una posizione strana per pochi minuti.
  3. 3
    Tieni le mani sotto l'acqua calda per 2-3 minuti. Se sono ancora intorpidite, tienile sotto l'acqua a circa 32-38 °C. Assicurati che non sia troppo calda. Stira e allunga lentamente le dita e i polsi mentre li bagni.[3]
    • L'acqua calda può migliorare il flusso del sangue e alleviare il problema alle mani. Questo rimedio è consigliato anche per gli intorpidimenti provocati dalle patologie, come la sindrome del tunnel carpale o il fenomeno di Raynaud.
  4. 4
    Consulta il medico se il torpore è frequente o asimmetrico. È normale avvertire un leggero torpore temporaneo nelle mani, di tanto in tanto. Tuttavia, se il problema è frequente, persistente o solo da un lato del corpo, può indicare un problema di salute, come tensione o danni ai nervi.[4]
    • La sindrome del tunnel carpale è la più comune patologia dei nervi correlata all'intorpidimento di mani e avambracci. Le cause più rare includono fibromialgia, sclerosi multipla e disturbi alla colonna vertebrale.
    • Consulta subito un medico se il torpore è provocato da un infortunio o se avverti vertigini, difficoltà a parlare, debolezza, mal di testa o confusione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Curare i Problemi ai Nervi

  1. 1
    Spiega al medico quali parti della mano vengono colpite. Le varie forme di tensione o danni ai nervi influenzano parti distinte della mano. Il tuo medico può sottoporti a dei test per diagnosticare con precisione la compressione o i danni ai nervi. Ti esaminerà gli avambracci e le mani, ti farà muovere le mani, le dita e, se necessario, richiederà una radiografia.[5]
    • Il torpore al pollice, all'indice, al medio e all'anulare (e al lato del palmo con quelle dita) è un sintomo della sindrome del tunnel carpale.
    • Se anulare e mignolo diventano intorpiditi quando pieghi il gomito, il problema può essere la sindrome del tunnel cubitale.
    • Torpore o dolore concentrati nella parte alta della mano possono indicare una compressione del nervo radiale.
  2. 2
    Fai pause frequenti per allungare le mani nel corso delle attività ripetitive, come scrivere al computer. Ogni 20-30 minuti, tieni le mani in posizione di preghiera a circa 15 cm dal petto. Senza cambiare posizione, alza i gomiti fino a sentire allungare gli avambracci. Mantieni l'allungamento per 10-20 secondi, poi rilassati.[6]
    • Puoi anche distendere il braccio destro davanti a te con il polso piegato, in modo che il dorso della mano sia rivolto verso di te. Usa la mano sinistra per tirare delicatamente le dita verso il petto, in modo da sentire tirare l'avambraccio.
    • Mantieni la posizione per 10-20 secondi, poi cambia braccio.
  3. 3
    Bagna le mani alternando acqua calda e fredda. Riempi un contenitore di acqua fredda e un altro con acqua calda. Immergi le mani e gli avambracci nell'acqua fredda per 2-3 minuti, poi fai lo stesso nell'acqua calda. Continua ad alternare i contenitori finché non avrai immerso le mani 3 volte in ciascuno.[7]
    • Prova a immergere le mani in acqua fredda e calda 3-4 volte al giorno, oppure ogni volta che avverti formicolio o torpore.
  4. 4
    Se hai la sindrome del tunnel carpale, dormi indossando dei tutori. In questo modo sarai certo di tenere le mani e gli avambracci in una posizione neutra quando dormi.[8]
    • Chiedi al tuo medico di consigliarti il tutore più adatto al tuo problema specifico.
  5. 5
    Se hai la sindrome del tunnel cubitale, indossa tutori per il gomito quando dormi. Piegare il gomito fa peggiorare questa sindrome, quindi è meglio usare un tutore durante la notte. Chiedi al tuo medico qual è il migliore per te.[9]
    • Puoi anche avvolgere un asciugamano intorno all'articolazione colpita, poi fissarlo con del nastro.
  6. 6
    Chiedi al tuo medico se ti consiglia iniezioni di cortisone. Se il torpore, il formicolio e il dolore interferiscono con le tue attività quotidiane, un'iniezione di corticosteroidi può alleviare il problema. Queste iniezioni possono risolvere gli sfoghi, ma hanno effetto temporaneo.[10]
    • Potresti avvertire dolore e gonfiore nel punto dell'iniezione per 1-2 giorni. Se necessario, applica del ghiaccio per 15 minuti ogni 3 ore.
    • Il tuo medico potrebbe anche consigliarti un corticosteroide da assumere per via orale, come il prednisone. Informalo se hai il diabete, perché questi farmaci rendono più difficile regolare i livelli di insulina.[11]
  7. 7
    Vai dal fisioterapista se il torpore è legato a problemi al collo. Dato che i nervi della mano hanno origine nel collo, problemi alla colonna vertebrale possono provocare intorpidimento nelle braccia, nelle mani e nelle dita. Se necessario, chiedi al tuo medico di consigliarti il nome di un fisioterapista o di un chiropratico qualificato.[12]
    • I problemi al collo gravi, come gli speroni ossei o le ernie, possono richiedere un intervento chirurgico.
  8. 8
    Se necessario smetti di fumare e di bere. L'abuso di alcolici e tabacco possono limitare il flusso sanguigno e aggravare i problemi ai nervi. Se sei un fumatore, chiedi al tuo medico o a un farmacista consigli su come smettere. Se bevi più della quantità giornaliera consigliata, cerca di ridurre il consumo di alcolici.[13]
    • La dose consigliata per gli uomini è di due drink al giorno, per le donne di un solo drink.[14]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Curare le Patologie che Causano il Problema

  1. 1
    Chiedi al tuo medico se devi assumere più vitamina B12. I sintomi della deficienza di questa vitamina includono torpore in mani, piedi o gambe, problemi di equilibrio, difficoltà di concentrazione, debolezza e itterizia. Se hai il sospetto di avere una deficienza, chiedi al tuo medico che modifiche devi apportare alla tua dieta o se devi assumere un integratore.[15]
    • Le fonti di vitamina B12 includono carne rossa, pollame, frutti di mare, latticini e uova. Le piante non producono questa vitamina, quindi chi è completamente vegetariano o vegano è esposto a un rischio maggiore di sviluppare questa deficienza.
    • Parla con il tuo medico prima di prendere un integratore.
  2. 2
    Se hai il diabete, tieni sotto controllo la glicemia. Alti livelli di glucosio e bassi livelli di insulina legati al diabete possono provocare la neuropatia diabetica, un tipo di danno ai nervi. Se necessario, lavora insieme al tuo medico per riportare la glicemia sotto controllo. Il dottore o il farmacista possono anche consigliarti farmaci topici o orali che aiutano ad alleviare l'intorpidimento e il dolore.[16]
  3. 3
    Sottoponiti a un test per il fenomeno di Raynaud. Chi soffre di questa patologia ha un flusso di sangue ridotto nelle dita delle mani e dei piedi, che provoca torpore e sensazione di freddo. Durante gli attacchi, le dita possono persino diventare bianche o blu. Se il tuo medico sospetta che tu soffra di questa malattia, svolgerà un test fisico, un esame del sangue e ti guarderà le unghie al microscopio.[17]
    • Se soffri del fenomeno di Raynaud, fai il possibile per tenere caldi mani e piedi. L'attività fisica regolare può aiutare a migliorare il flusso sanguigno, ma dovresti consultare il medico prima di iniziare a seguire un nuovo programma di allenamento.
    • Il tuo medico può anche prescriverti dei farmaci per regolare la pressione o rilassare i vasi sanguigni ristretti.[18]
    • Il tabacco, l'alcol e la caffeina possono provocare degli attacchi, quindi evita quelle sostanze.
  4. 4
    Consulta il tuo medico se il torpore è legato ai trattamenti per il cancro. L'intorpidimento di mani, piedi e altre parti del corpo è un effetto collaterale comune dei farmaci per la chemioterapia. Parla con il tuo medico o con l'oncologo di tutti gli effetti collaterali che avverti. Potrebbero essere in grado di prescriverti farmaci per alleviare il dolore, il torpore o il formicolio.[19]
    • Alcune persone che avvertono formicolii e intorpidimenti dovuti alla chemioterapia ottengono sollievo grazie all'agopuntura.[20]
    Pubblicità

Consigli

  • Chiama l'ambulanza se avverti un torpore improvviso accompagnato da vertigini, debolezza, confusione, difficoltà a parlare o mal di testa forte.[21]
  • Consulta subito un medico se avverti torpore in seguito a un infortunio.[22]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Luba Lee, FNP-BC, MS. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.
Categorie: Salute

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità