Come Trattare la Sindrome da Deficit di Attenzione e Iperattività con la Caffeina

L'uso della caffeina per controllare la sindrome da deficit di attenzione e iperattività attenzione (o ADHD, acronimo inglese per "Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder") è ancora in fase sperimentale. Anche se è stato dimostrato che la caffeina, come trattamento per l'ADHD, funziona su alcune persone che soffrono di questa sindrome, non è stata provata fino al punto di diventare una terapia diffusa dai medici. Gli effetti positivi della caffeina contro l'ADHD ancora non eguagliano i risultati raggiunti dai farmaci prescrivibili. Come i farmaci, anche la caffeina ha effetti collaterali. Se sei in cerca di un rimedio casalingo contro l'ADHD o se controlli questa sindrome con l'alimentazione, prova a mantenerla sotto controllo con la caffeina. L'unico modo per saperlo è fare un tentativo. Si consiglia di parlarne prima con il medico.

Metodo 1 di 2:
Vantaggi nell'Uso della Caffeina come Trattamento contro l'ADHD

  1. 1
    Elimina gli stimoli. La caffeina è uno stimolante, così come molti dei farmaci prescrivibili per tenere sotto controllo i sintomi dell'ADHD. La differenza sta nel fatto che qualcosa all'interno dell'organismo delle persone affette da ADHD risponde agli stimolanti in modo esattamente opposto a quello in cui reagisce chi non soffre di questa sindrome. Quindi, la persona affetta da ADHD in realtà si calma dopo aver assunto uno stimolante, piuttosto che eccitarsi.
  2. 2
    Diminuisci l'afflusso di sangue al cervello. No, questa indicazione non è stata classificata nel posto sbagliato. Infatti, la caffeina riduce l'afflusso di sangue al cervello. A quanto pare, nelle persone affette da ADHD è un'ottima cosa, dal momento che è l'effetto esatto dato dai farmaci per l'ADHD, come il Ritalin. L'afflusso di sangue influenza la capacità con cui una persona elabora le informazioni e presta attenzione.
  3. 3
    Combina un basso dosaggio di Ritalin o altri farmaci a base di metilfenidato con l'assunzione di caffeina per aumentare le possibilità di tenere sotto controllo l'ADHD. Alcuni studi hanno dimostrato che, quando usati insieme, a basse dosi, i due trattamenti si completano molto bene. Tuttavia, è stato provato che, combinando il farmaco con livelli maggiori di caffeina, il trattamento equivale a come se non si fosse assunto alcun farmaco.
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Svantaggi nell'Uso della Caffeina come trattamento per controllare l'ADHD

  1. 1
    Aspettati risultati inconsistenti. Negli studi di ricerca i risultati sulla caffeina, come trattamento per l'ADHD, non hanno dato la coerenza che assicurano i farmaci prescrivibili. A volte, è risultato come se non si fosse assunto alcun farmaco.
  2. 2
    Preparati agli effetti collaterali. Anche se la caffeina riduce notevolmente l'iperattività nei bambini quando viene somministrata prima dei testi accademici, il cambiamento di comportamento non è privo di effetti collaterali. Irrequietezza, palpitazioni cardiache, insonnia, irritabilità e aumento di ansia sono solo alcuni.
  3. 3
    Fai attenzione al rischio di dipendenza. Gli studi sull'uso a lungo termine della caffeina dimostrano che dà assuefazione. Le persone affette da ADHD che consumano caffeina come trattamento, rischiano di diventarne dipendenti. Nel caso in cui decidessi di ridurre l'assunzione o interrompere l'uso della caffeina, corri dei rischi. Mal di testa è uno dei sintomi d'astinenza. Tuttavia, coloro che assumono molta caffeina corrono il rischio di essere soggetti a tremori e a maggiori possibilità di infarto. Si ricorda, inoltre, che è stato dimostrato che grandi quantità di caffeina sono inefficaci. È in dosi limitate che la caffeina può aiutare a gestire l'ADHD.
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement