Come Trattare le Cicatrici della Varicella

Scritto in collaborazione con: Mark Ziats, MD, PhD

Il virus della varicella colpisce molti bambini, adolescenti e anche adulti ogni anno, causando la formazione di vesciche dolorose e pruriginose su tutto il corpo, lasciando a volte anche delle cicatrici. In questo caso, sappi che esistono soluzioni mediche e rimedi casalinghi per renderle meno evidenti.

Metodo 1 di 3:
Trattare le Cicatrici

  1. 1
    Sottoponiti a un'escissione chirurgica. Se vuoi sbarazzarti delle cicatrici, vai dal dermatologo e chiedi maggiori informazioni in merito a tale procedura, durante la quale il tessuto cicatriziale viene rimosso insieme alla pelle circostante.[1]
    • Il chirurgo utilizza uno strumento affilato e rotondo per asportare la pelle che circonda l'inestetismo e in seguito sutura la ferita.[2]
    • Lo svantaggio principale dell'escissione è che a sua volta lascia delle cicatrici, sebbene siano più leggere e piccole rispetto a quelle della varicella.[3]
  2. 2
    Prova il metodo dell'elevazione. Viene utilizzato in genere per le cicatrici più profonde e vecchie; consiste in una procedura chirurgica che prevede la somministrazione dell'anestesia locale, ma che può risultare molto efficace se gli inestetismi sono particolarmente profondi.[4]
    • Si usa uno strumento analogo a quello dell'escissione, ma il taglio avviene leggermente più in profondità e per questo è necessaria l'anestesia.[5]
    • L'elevazione è solitamente efficace per ridurre l'aspetto del tessuto cicatriziale; lo svantaggio è che si tratta pur sempre di un taglio chirurgico che può a sua volta causare delle cicatrici, per quanto meno evidenti, meno profonde e più chiare.[6]
  3. 3
    Fai un tentativo con il peeling chimico. In questo caso, si provvede alla rimozione dello strato superficiale dell'epidermide rendendo le cicatrici più leggere.[7]
    • Esistono diversi tipi di peeling chimici in base alla gravità della situazione e del risultato desiderato; valuta con il dermatologo la soluzione migliore per il genere di cicatrici che presenti.[8]
    • La pelle potrebbe impiegare fino a due settimane per recuperare dal trattamento; sebbene non sia una procedura particolarmente dolorosa, può però provocare una sensazione di bruciore; gli effetti collaterali sono arrossamento temporaneo, cicatrici e vescicole erpetiche.[9]
  4. 4
    Chiedi maggiori dettagli sulla terapia laser. È possibile utilizzarla per le cicatrici della varicella; informati quindi presso il dermatologo se sei un buon candidato. Questo trattamento può essere preferibile ad altri, dato che non è invasivo e prevede un rischio inferiore di cicatrici; non rimuove completamente l'inestetismo, ma ne riduce ampiamente l'aspetto.[10]
  5. 5
    Usa una crema a base di silicone che contiene zinco. Se le cicatrici interessano un bambino, le procedure chirurgiche o il peeling chimico non sono certo le soluzioni migliori; valuta quindi questo genere di creme che possono rendere i difetti cutanei meno evidenti. Rispetta le indicazioni descritte sulla confezione per quanto riguarda la posologia.[11]
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Applica l'olio di vitamina E. Si ritiene che sia un antiossidante naturale in grado di accelerare il processo di guarigione della pelle facendo potenzialmente sbiadire le cicatrici della varicella.[12]
    • Fra le fonti alimentari ricche di questa vitamina si ricordano gli spinaci, gli oli vegetali, i semi come quelli di girasole, la frutta secca come le mandorle, la frutta come la papaia e l'avocado. Puoi acquistare gli integratori di vitamina E in farmacia e prenderli una o due volte al giorno.
    • Applica quotidianamente l'olio direttamente sulla pelle, ad esempio puoi usare delle fette di avocado.
    • Ricorda che questo metodo non è stato sottoposto a molte ricerche cliniche e i risultati sono comunque inconcludenti; di conseguenza, potrebbe essere inefficace nel tuo caso specifico. Fai attenzione quando prendi degli integratori e valuta il loro uso insieme al medico prima di incorporarli nella tua alimentazione.
  2. 2
    Prova il succo di limone. È noto per le sue proprietà sbiancanti contro le macchie scure di alcune persone; la ragione potrebbe derivare dal suo contenuto di vitamina C e acido citrico, che agiscono entrambi come esfolianti per rimuovere lo strato cutaneo superficiale. Fai un tentativo e valuta i risultati.[13]
    • Applica il liquido sulle cicatrici per circa 10 minuti e lavalo poi delicatamente. Asciuga la pelle tamponandola con un panno pulito; non utilizzare il succo di limone sui bambini, perché la loro epidermide è molto più sensibile rispetto a quella degli adulti.
    • Proprio come molti altri rimedi casalinghi, l'uso del succo di limone contro le cicatrici non è stato testato clinicamente; se la situazione peggiora o la pelle si irrita, interrompi il trattamento e consulta il medico.
  3. 3
    Prova con il miele grezzo. Si tratta di uno degli antiossidanti naturali migliori; in alcuni casi, si è dimostrato utile per migliorare l'aspetto della pelle e potrebbe essere efficace per rimuovere le cicatrici della varicella.[14]
    • Applicane una piccola quantità sulle imperfezioni lasciandola agire per cinque minuti e ripeti la procedura in base al bisogno; così facendo, le cicatrici potrebbero essere meno evidenti. Diversamente dal succo di limone, il miele può essere utilizzato in sicurezza sui bambini.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Prevenire le Cicatrici

  1. 1
    Assumi i farmaci durante l'infezione virale. Poiché le cicatrici della varicella sono difficili da togliere, è meglio prevenirne la formazione fin dall'inizio della malattia. Prendendo i medicinali giusti durante la presenza dei sintomi del virus puoi ridurre ampiamente questo rischio.
    • Il medico di famiglia ti prescrive delle creme contro il prurito e anche un ciclo di antibiotici; assumili come ti viene indicato e porta a termine la cura antibiotica anche se inizi a stare meglio.[15]
  2. 2
    Fai un bagno di avena. Questo "rimedio della nonna" lenisce la pelle inducendoti a grattarti meno e, di conseguenza, riducendo le probabilità che si formino le cicatrici.
    • Metti una tazza di farina d'avena cruda in un sacchetto di mussola e chiudilo con dello spago.
    • Riempi la vasca da bagno con acqua tiepida e lascia cadere il sacchetto al suo interno; strizzalo finché l'acqua non diventa lattiginosa e immergiti per circa 20 minuti.[16]
  3. 3
    Fai indossare dei guanti ai bambini. La normale reazione al prurito è grattare la pelle, ma è anche la causa principale dello sviluppo delle cicatrici. I bambini piccoli dovrebbero indossare delle "muffole antigraffio" per evitare che si rovinino la pelle. Questo significa avvolgere le loro mani nei guanti da forno o un altro tessuto protettivo; tale metodo è particolarmente efficace con i piccoli pazienti di 2-4 anni.[17]
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Mark Ziats, MD, PhD. Il Dottor Ziats è un Internista, Ricercatore e Imprenditore nel campo della biotecnologia. Ha realizzato un Dottorato di Ricerca in Genetica all'Università di Cambridge nel 2014 e si è laureato in Medicina poco tempo dopo presso il Baylor College of Medicine nel 2015.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement