Come Trattare le Cimici Senza Pesticidi

Scritto in collaborazione con: Andrew Carberry

Le cimici adulte sono lunghe all'incirca 8,5 mm e solitamente sono nere e munite di ali bianche (anche se cambiano colore in molte fasi della vita).[1] Se lasciate indisturbate, succhiano la linfa dell'erba, ingiallendo i prati.[2] Tuttavia, un'ottima soluzione è costituita dall'uso di antiparassitari naturali e dalla cura regolare del giardino perché i pesticidi non biologici rischiano di uccidere gli animali che si cibano di questi insetti favorendo una seconda infestazione.

Parte 1 di 2:
Trattare l'Infestazione

  1. 1
    Verifica l'invasione delle cimici. Prima di iniziare, fatti un'idea più chiara della gravità del problema e cerca di capire se le cimici ne sono la causa. Taglia una lattina di caffè in modo da eliminarne la base e affondala nel terreno per 5 cm. Versa all'interno un po' di acqua saponata fino a riempire il cilindro. Ripeti l'operazione in diverse parti del prato, soprattutto ai margini delle zone ingiallite del manto erboso. Ritorna dopo 10 minuti e conta quante cimici galleggiano in superficie:[3]
    • Più di 5 cimici per lattina: infestazione grave. Vai al passaggio successivo dell'articolo per conoscere quale trattamento applicare.
    • 2-4 cimici per lattina: infestazione di basso livello. Migliora la salute del giardino e controlla nuovamente l'infestazione. Ripeti il trattamento se il prato versa in cattive condizioni.
    • 0-1 cimice per lattina: nessun trattamento. Se il giardino è in pessimo stato, la causa non è attribuibile alla presenza delle cimici.
    • In alternativa, puoi esaminare l'erba più attentamente con una lente d'ingrandimento.
  2. 2
    Passa l'aspirapolvere. Può essere efficace se ti accorgi dell'infestazione in tempi abbastanza rapidi, prima che si sia diffusa in tutto il giardino:[4]
    • Rastrella energicamente il prato per 60 cm su tutti i lati della zona danneggiata, procedendo verso il centro;
    • Passa l'aspirapolvere sulle aree ingiallite e nelle parti circostanti;
    • Annaffia abbondantemente.
  3. 3
    Acquista o prepara un trattamento a base di sapone. I saponi insetticidi sono considerati sicuri e appropriati in agricoltura biologica. È molto probabile che un trattamento fatto in casa danneggi il giardino, ma generalmente è possibile ridurre questo rischio utilizzando il sapone di Castiglia o un prodotto delicato (non aggressivo, antigrasso o antibatterico) in una soluzione di 40 ml di detersivo per piatti ogni 4 l di acqua.[5] Versa il tutto in uno spray, agita o mescola energicamente per far amalgamare il composto. In alternativa, se hai acquistato un sapone insetticida, diluiscilo seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.
    • Questo metodo è più efficace se lo usi nelle fasi iniziali dell'infestazione e per trattare piccole zone erbose.
    • Se l'acqua è dura, è probabile che il sapone non si amalgami adeguatamente e che, pertanto, lasci una patina schiumosa in superficie dopo che l'acqua è stata assorbita. In questo caso, prepara di nuovo la miscela utilizzando l'acqua distillata o imbottigliata.[6]
    • In alcuni Paesi, come il Canada, non è consentito adoperare contro le cimici il sapone insetticida prodotto industrialmente, sebbene possa essere un errore. Sono ammessi i trattamenti a base di sapone fatti in casa.[7]
    • Qualsiasi detergente può causare danni agli organismi che vivono nelle acque. Non applicare la soluzione nei punti in cui l'acqua potrebbe defluire nella rete pluviale.
  4. 4
    Spruzza l'acqua saponata sul prato. Usala per bagnare le zone danneggiate con un flacone spray o un tubo. Per ottenere risultati migliori, fallo nelle ore più fresche della giornata, al mattino o la sera. Se c'è vento o fa caldo (soprattutto se le temperature superano i 32° C), il rischio che le piante si rovinino è maggiore.[8]
    • Evita che il sapone entri in contatto con le piante vicine. Alcuni alberi e fiori sono particolarmente vulnerabili all'effetto nocivo del sapone, specialmente nei periodi di siccità.[9]
    • Se temi che possa causare danni, effettua una prova su un angolo del prato e controllalo dopo 24 ore.
  5. 5
    Metti un lenzuolo di flanella sull'area insaponata. Le cimici scapperanno per ripararsi, ma resteranno intrappolate nella peluria della flanella. Ritorna dopo 10-15 minuti per rimuoverle oppure annegale mettendo il lenzuolo in un secchio d'acqua.[10]
  6. 6
    Ripeti il trattamento se necessario. Tieni il prato sotto controllo per vedere se circolano altre cimici o se i danni aumentano. Se necessario, ripeti il trattamento con l'acqua saponata una volta a settimana o, in caso di grave infestazione, ogni 3-4 giorni. Dal momento che il sapone si dissolve rapidamente, il prato tornerà presto alla normalità.[11]
  7. 7
    Incoraggia la presenza del Geocoris. Non è un insetto venduto in commercio, ma spesso arriva durante le infestazioni per nutrirsi di cimici. Coltivando le piante da fiore, creerai un ambiente accogliente per questo predatore perché troverà un posto in cui nascondersi e nutrirsi.[12]
    • È molto simile alla cimice. Tuttavia, è più piccolo e veloce, con occhi più grandi.[13] Se hai l'impressione che l'infestazione non sia scomparsa, ma il prato ha un aspetto sano, probabilmente stai scambiando questo predatore per la cimice.
  8. 8
    Usa altri insetti predatori. La coccinella, la neuroptera e la vespa parassita si cibano di cimici o delle loro uova. Anche se non le attaccano come il Geocoris, puoi trovarle in commercio.[14]
    • Anche i nematodi benefici possono essere utili. È stato dimostrato che tengono a bada le larve, anche se non esistono studi sufficienti sulla loro efficacia contro le cimici. Puoi comprarli in molti negozi di articoli per il giardinaggio.
  9. 9
    Prova l'olio naturale. Un prodotto a base di olio di neem può contenere un'invasione di cimici senza danneggiare piante e insetti utili. Spruzzalo durante le serate fresche e umide, altrimenti potrebbe decomporre o bruciare le piante esposte alla luce diretta del sole.[15]
    • Sono utili anche altri oli essenziali, come quello di rosmarino, citronella, cannella e agrumi, ma i loro effetti non sono stati esaminati a fondo.[16] Diluisci circa 20 gocce di olio in 4 l di acqua, quindi spruzza la miscela sul prato.[17]
  10. 10
    Usa la terra diatomacea. È in grado di uccidere gli insetti benefici e i lombrichi, ma può impiegare settimane o addirittura mesi per risolvere il problema, quindi utilizzala solo come ultima risorsa. Metti un paio di occhiali protettivi e una maschera antipolvere per evitare irritazioni e cerca di spargerla senza creare una nube farinosa. Lava le mani dopo l'applicazione.[18]
    • Utilizza solo la terra diatomacea per il giardino o di grado alimentare. Quella utilizzata per le piscine può provocare problemi respiratori, mentre la varietà che non subisce il processo di riscaldamento contiene meno dell'1% di silice ed è la scelta più indicata e sicura.[19]
    • Prova ad applicarla con una pompetta per ridurre il rischio che entri negli occhi, nel naso e nella bocca.
    • Applicala sul prato bagnato, quando finisce di piovere o dopo averlo annaffiato. In questo modo, le piccole particelle di polvere aderiranno ai fili d'erba.
    Advertisement

Parte 2 di 2:
Migliorare la Salute del Prato

  1. 1
    Annaffia abbondantemente, ma non troppo spesso. I prati secchi e soleggiati sono il luogo ideale per le cimici e lo stress causato dalla siccità compromette le loro difese contro i parassiti.[20] I tempi di irrigazione necessari dipendono dal clima e dalla qualità delle piante erbose, ma inizia con 2,5 cm a settimana divisi in 1-2 volte.[21] Quando il prato è in salute e ben irrorato, i fili d'erba si rialzano una volta calpestati.
    • Una quantità eccessiva di acqua potrebbe essere controproducente e peggiorare il problema, soprattutto in caso di infestazioni da Blissus leucopterus hirtus (più diffuse nel nord degli Stati Uniti e del Canada). Se pensi che il giardino sia troppo umido, rimanda l'irrigazione finché i bordi del prato non iniziano a piegarsi.[22]
    • L'umidità favorisce anche la crescita del fungo Beauveria bassiana, un parassita che uccide le cimici.[23]
  2. 2
    Crea ombra. Le cimici non adorano l'oscurità. Quindi, monta una rete ombreggiante in alto o pianta alberi e cespugli per ridurre l'esposizione quotidiana del prato alla luce diretta del sole. Se l'erba che hai scelto appartiene a una qualità che prospera alla luce solare, considera di ombreggiare solo le aree più vulnerabili, ovvero quelle ancora verdi al confine con le zone ingiallite.
    • Il gramignone (Stenotaphrum secundatum), una delle varietà preferite dal Blissus insularis, ha un'eccellente tolleranza all'ombra. Non dovrebbe soffrire sotto una rete ombreggiante con una densità pari al 30%.[24]
  3. 3
    Tieni l'erba alta. In linea di massima, l'erba si mantiene in salute se raggiunge un'altezza di 7,5-10 cm, soprattutto durante un'infestazione di cimici, perché permette al terreno di ripararsi dal sole e restare umido – due caratteristiche sgradite a questi parassiti. Se il prato versa in pessime condizioni, evita di falciarlo finché non si riprende.[25]
    • Per non stressarlo ulteriormente, monta sul tosaerba una lama affilata e non tagliare più di un terzo dell'altezza ogni volta che lo falci.[26]
  4. 4
    Togli le sterpaglie. La sterpaglia è quello strato di materiale organico morbido e marrone che si forma tra fili d'erba e la terra. Le cimici prosperano in questo ambiente perché è il luogo ideale in cui vanno in ibernazione durante i rigori della stagione invernale.[27] Arieggia il giardino una o due volte l'anno per evitare che le sterpaglie superino 1 cm di spessore. Se crescono oltre i 2,5 cm, taglia il prato con un tosaerba ad asse verticale o strappale con un rastrello.[28]
    • È un lavoro importante soprattutto in autunno perché ti permette di ridurre le aree in cui le cimici possono ripararsi durante l'inverno.[29]
  5. 5
    Non esagerare col fertilizzante. Le cimici e tutti gli altri insetti che si nutrono di linfa prosperano sulle piante ricche di azoto.[30] Quindi, usa un concime organico a lenta cessione o un fertilizzante contenente solo il 5 o il 10% di azoto.[31]
    • Puoi anche diminuire le dosi rispetto a quelle consigliate sulla confezione senza causare danni. Prova in questo modo e aumenta gradualmente la quantità se l'erba si schiarisce eccessivamente.
  6. 6
    Elimina i detriti in inverno. Quando il clima è rigido, le cimici si riparano sotto i tappeti formati da foglie secche e detriti.[32] Alcune di loro probabilmente riescono a sopravvivere sotto le sterpaglie di un prato falciato, ma puoi complicare la vita a questi parassiti rastrellando le foglie.
  7. 7
    Tieni a bada le erbacce durante la primavera. Se vedi insetti di colore grigio-marrone o bruno-nerastro e di piccole dimensioni (lunghi circa 4 mm), probabilmente si tratta del Nysius raphanus. È una cimice che si diffonde solo in estate, quando le erbacce di cui si nutre muoiono.[33] Per evitare un'invasione di questi insetti, in primavera togli le piante infestanti dal prato e dalle zone circostanti, facendo attenzione specialmente all'erba cornacchia irida, alla senape selvatica, alla salsola e all'artemisia.[34]
    • Il Nysius raphanus è molto diffuso nelle regioni più aride a ovest del Mississippi, ma si può trovare anche negli Stati Uniti, nel Canada meridionale, in Messico e nelle Indie Occidentali.[35]
  8. 8
    Modifica il pH del terreno. Il pH ideale per la maggior parte dei manti erbosi è compreso tra 6,5 e 7. Controlla quello del tuo giardino con un apposito kit che puoi comprare in un negozio di giardinaggio. Correggilo utilizzando la calce (per aumentarlo) o lo zolfo (per abbassarlo).[36] Mantenendo il pH entro questa forbice, avrai un prato in ottime condizioni, in grado di assorbire i nutrienti e sopravvivere ai danni dei parassiti.
    • Per ottenere risultati migliori, consegna un campione di terreno presso un laboratorio di analisi del suolo per scoprire le sostanze nutritive di cui è carente.
    Advertisement

Consigli

  • I danni provocati dalla siccità somigliano molto a quelli causati dalle cimici, ma sono più irregolari. Se le chiazze gialle o marroni si allargano continuamente verso l'esterno anziché essere sporadiche, probabilmente si tratta di cimici.[37]
  • Se accade il peggio e hai bisogno di ripiantare il prato, considera una qualità trattata con gli endofiti, come la festuca o il loglio. In altre parole, si tratta di piante erbacee arricchite con un fungo benefico che scoraggia la presenza delle cimici. Tieni conto che, trattate in questo modo, sono velenose per gli animali da allevamento.[38] Esistono anche varietà del gramignone resistenti agli insetti (Floratam e Floralawn), ma alcune specie di cimici si sono adattate a mangiarle.
  • Se ti trovi a sud o sud-ovest degli Stati Uniti, il Blissus insularis è la specie di cimice più comune. Può devastare il gramignone, ma raramente danneggia gravemente altre piante erbacee.[39]
  • Il Geocoris è un imparentato alla cimice, con cui viene spesso confuso. Si tratta di un insetto innocuo, dotato di un corpo più largo e occhi più grandi e distanziati rispetto alle cimici e si caratterizza per una presenza molto esigua.[40]
Advertisement

Avvertenze

  • Assicurati di utilizzare scaglie di puro sapone per salvaguardare l'ambiente.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Scaglie di sapone
  • Acqua
  • Lenzuolo di flanella
  • Vespa parassita

Informazioni su questo wikiHow

Esperto in Sistemi Alimentari
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Andrew Carberry. Andrew Carberry collabora con orti didattici e programmi di distribuzione di prodotti a chilometro zero nelle scuole dal 2008. È attualmente un Incaricato del Programma presso Winrock International, dove lavora nel Team di Sistemi Alimentari Basati sulla Comunità.
Categorie: Disinfestazione
  1. versicolor.ca/lawns/secC1.html
  2. http://versicolor.ca/lawns/secC1.html
  3. http://extension.usu.edu/files/publications/factsheet/big-eyed-bugs.pdf
  4. http://ipm.ucanr.edu/PMG/NE/bigeyed_bugs.html
  5. http://www.better-lawn-care.com/chinch-bugs.html
  6. http://versicolor.ca/lawns/secC1.html
  7. http://versicolor.ca/lawns/secC1.html
  8. http://www.thehippyhomemaker.com/using-essential-oils-home-garden-kill-pests-diy-bugs-b-gone-home-garden-spray/
  9. http://www.domyownpestcontrol.com/msds/Insect_Dust_msds.pdf
  10. http://versicolor.ca/lawns/secC1.html
  11. http://ento.psu.edu/extension/factsheets/chinch-bugs-in-home-lawns
  12. http://www.purdue.edu/newsroom/outreach/2012/120628PattonLawn.html
  13. http://entnemdept.ufl.edu/creatures/orn/turf/southern_chinch_bug.htm
  14. http://ento.psu.edu/extension/factsheets/chinch-bugs-in-home-lawns
  15. http://orange.ifas.ufl.edu/cflandscapes/Pdffiles/Breaking%20News/The%20amount%20of%20sunlight%20needed%20by%20lawn%20grasses.pdf
  16. http://www.versicolor.ca/lawns/secC3.html
  17. http://entnemdept.ufl.edu/creatures/orn/turf/southern_chinch_bug.htm
  18. http://ento.psu.edu/extension/factsheets/chinch-bugs-in-home-lawns
  19. http://plantscience.psu.edu/research/centers/turf/extension/factsheets/thatch
  20. http://www.missouribotanicalgarden.org/gardens-gardening/your-garden/help-for-the-home-gardener/advice-tips-resources/pests-and-problems/insects/plant-bugs/chinch-bugs.aspx
  21. http://hyg.ipm.illinois.edu/pastpest/200501f.html
  22. http://www.versicolor.ca/lawns/secC3.html
  23. http://ento.psu.edu/extension/factsheets/chinch-bugs-in-home-lawns
  24. https://ag.arizona.edu/pubs/garden/mg/entomology/tsap.html
  25. http://www.grovida.us/vegetable-pests/nysius-raphanus-howard-hemiptera-lygaeidae.html
  26. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4910501/
  27. https://www.beyondpesticides.org/assets/media/documents/pesticidefreelawns/resources/Read%20Your%20Weeds-Organic%20Lawns.pdf
  28. http://www.missouribotanicalgarden.org/gardens-gardening/your-garden/help-for-the-home-gardener/advice-tips-resources/visual-guides/lawn-problems-zoysia.aspx
  29. http://www.post-gazette.com/life/garden/2010/02/20/Gardening-Q-A-Endophyte-enhanced-turfgrasses-can-save-time-and-money/stories/201002200198
  30. http://www.ucipm.ucdavis.edu/PMG/r785301211.html
  31. http://ipm.ucanr.edu/PMG/PESTNOTES/pn74153.html

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement