Come Trattare una Irritazione alle Ascelle

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Gli sfoghi sotto le ascelle sono fastidiosi, pruriginosi e irritanti, ma fortunatamente esistono molte maniere per liberartene. Cerca di non pensarci rilassandoti e coccolandoti un po'; puoi anche fare un bagno lenitivo con farina d'avena o applicare impacchi freddi per alleviare in parte l'infiammazione. Prendendoti un po' cura di te stesso, gli sfoghi scompariranno in poco tempo.

Parte 1 di 3:
Prendere Iniziative Immediate

  1. 1
    Applica un impacco freddo. Metti un borsa del ghiaccio o un asciugamano bagnato sulle ascelle irritate; in alternativa, inserisci una manciata di cubetti di ghiaccio in un sacchetto di plastica e appoggia quest'ultimo sull'area sofferente, in modo da ridurre gonfiore e infiammazione cutanee.[1]
    • Questo rimedio è particolarmente efficace contro le eruzioni cutanee e gli sfoghi causati dal lichen planus, una dermatosi infiammatoria.
    • Applica l'impacco freddo sulle ascelle con la maggiore frequenza possibile, ma dedica almeno 10 o 15 minuti a ogni sessione; in ogni caso, non tenere l'impacco di ghiaccio sulla pelle per più di 20 minuti.
    • Questo rimedio è utile per qualsiasi tipo di sfogo.
  2. 2
    Spostati in una zona più fresca. Il clima caldo, umido e soffocante può scatenare una reazione cutanea da calore sulle ascelle, ma anche gli sfoghi che non sono causati dalle alte temperature possono ridursi grazie all'aria più fresca. Accendi il condizionatore o un ventilatore per abbassare la temperatura; puoi anche aprire una finestra oppure recarti in un centro commerciale o in altri luoghi più freschi finché il clima non inizia a rinfrescarsi un po' verso sera.[2]
    • Gli sfoghi da calore si manifestano come piccoli puntini rossi che provocano una sensazione pungente o dei ponfi chiari pieni di liquido.
  3. 3
    Bevi liquidi idratanti per mantenerti fresco. Se il corpo si surriscalda, puoi sviluppare infiammazioni cutanee alle ascelle. L'acqua e i tè freschi sono le soluzioni migliori per mantenerti idratato; evita bevande energetiche, caffè e altri liquidi diuretici che ti privano dei fluidi corporei.[3]
    • Indipendentemente dalla causa, fai in modo di mantenerti idratato per guarire meglio.
  4. 4
    Applica una pomata o una crema medicata contro il prurito. Si tratta di prodotti a base di sostanze lenitive, come aloe vera, vitamina E e mentolo, che alleviano il prurito e l'irritazione che accompagnano l'eruzione cutanea, qualsiasi sia la causa. Sebbene le modalità d'uso siano diverse a seconda del tipo di prodotto che hai scelto, solitamente è necessario applicarne uno strato sottile sopra la pelle sofferente.[4]
    • Non utilizzare creme o pomate che contengono oli minerali o petrolati, perché possono ostruire i pori e aggravare la situazione.
    • Leggi sempre le istruzioni d'uso prima di spalmarle sulla pelle.
  5. 5
    Non grattarti. Potresti aumentare l'irritazione delle ascelle già sensibili; se esageri nel frizionare la pelle, i batteri presenti sulle unghie potrebbero entrare nelle vesciche e provocare un'infezione.[5]
    • Se devi controllare il desiderio di grattarti, prendi qualche antistaminico da banco, come Clarityn o Allegra, che aiuta a ridurre il prurito.
  6. 6
    Non impegnarti in un'attività fisica intensa. Se fai esercizio fisico o ti alleni nei periodi torridi, puoi provocare (o anche aggravare) uno sfogo cutaneo nell'area ascellare. Sebbene sia importante rispettare un regolare regime di attività fisica, se la pelle è sofferente, significa che le sessioni di esercizio sono troppo intense.[6]
    • Una maniera perfetta per aiutarti a ridurre il disagio consiste nel rilassarti ed evitare l'attività fisica, indipendentemente dalla causa del problema; tuttavia, se lo sfogo è dovuto al calore eccessivo, è ancora più importante evitare l'esercizio fisico.
  7. 7
    Parla con il medico per trovare farmaci o integratori alternativi. Se l'irritazione alle ascelle è iniziata quanto hai cominciato una nuova terapia farmacologica o di integratori, la sua natura potrebbe essere iatrogena, cioè imputabile ai trattamenti. Rivolgiti al dottore per capire se i medicinali che stai assumendo annoverano gli sfoghi cutanei tra gli effetti collaterali; se necessario, egli è in grado di trovare soluzioni alternative.[7]
    • Non interrompere l'assunzione di medicinali o di integratori senza prima consultare il medico.
  8. 8
    Smetti di mangiare alimenti che causano allergie. Alcuni cibi possono provocare fastidiosi pruriti, eczemi ed eruzioni cutanee; se ti accorgi che ne soffri sotto le ascelle o in altre zone del corpo dopo aver mangiato determinati alimenti, interrompine il consumo e fatti visitare dal medico per ottenere una diagnosi allergologica.[8]
    • Le sostanze allergeniche più comuni sono latte, uova, soia, crostacei, frutta secca, frumento e pesce.
    • Gli sfoghi cutanei causati dalle allergie possono essere mortali; se manifesti altri sintomi oltre alle eruzioni (per esempio gonfiore sul viso, in gola o difficoltà di respiro), recati immediatamente al pronto soccorso.
  9. 9
    Tratta le possibili esposizioni alle piante velenose. Se sviluppi irritazione cutanea 12-72 ore dopo il contatto diretto con le foglie di alcune piante, potresti esserti strofinato su una pianta velenosa, come la quercia, l'edera o il sommacco velenosi. In questi casi, gli sfoghi possono essere curati solo con trattamenti medici; contatta il tuo dottore per ottenere una diagnosi e farti prescrivere i farmaci corretti.[9]
  10. 10
    Fatti visitare se l'irritazione alle ascelle non guarisce o se si ripresenta regolarmente. Se gli sfoghi continuano a svilupparsi e scomparire con regolarità, potrebbero essere dovuti a qualche patologia cutanea, come la dermatite atopica (o eczema). Solo il medico è in grado di valutare se le eruzioni sono la conseguenza di qualche disturbo dermatologico e fornirti le pomate (o altri trattamenti) appropriate per il tuo caso specifico.[10]
    • Devi rivolgerti al medico anche se il disturbo dermatologico non scompare entro uno o due giorni di cure.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Provare Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Fai un bagno caldo (non bollente) con la farina d'avena colloidale. Usa il robot da cucina per macinare mezzo chilo di fiocchi d'avena al naturale fino a renderli una polvere fine; riempi la vasca da bagno con acqua calda e quando è piena aggiungi 150-250 g di questa polvere. Rimani in ammollo nella miscela per 10-15 minuti, assicurandoti di tenere le ascelle sommerse; al termine, asciugati tamponando la pelle con un panno.[11]
    • La farina d'avena colloidale è tritata talmente fine da rimanere in sospensione nel liquido; è perfetta per lenire la pelle e aiutarla a guarire dalle irritazioni.
  2. 2
    Prova alcune tecniche di rilassamento. Lo yoga e la meditazione contribuiscono a tranquillizzarti maggiormente distogliendo i pensieri dall'irritazione e dagli sfoghi cutanei. Ascolta della musica calmante, parla con degli amici o fai una piacevole passeggiata nella natura; sono tutte attività che possono rivelarsi utili. Qualsiasi tua passione o interesse può contribuire a rifocalizzare la tua attenzione e farti sentire maggiormente a tuo agio.[12]
  3. 3
    Assumi maggiori quantità di vitamina C. Questa sostanza nutre e rigenera la pelle. Arance, pomodori e broccoli sono tutte ottime fonti di vitamina C; trova la maniera di inserirli nella tua alimentazione; per esempio, puoi bere dei succhi d'arancia o mangiare un'insalata di broccoli.[13]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prevenire Futuri Sfoghi Cutanei

  1. 1
    Indossa indumenti leggeri realizzati con materiale naturale. Quelli di fibre sintetiche, come il poliestere, possono irritare le ascelle causando delle eruzioni; dovresti quindi cercare di indossare tessuti di cotone o altre fibre naturali. Anche i top che stringono troppo sotto le ascelle possono creare dei problemi; pertanto, scegli abiti che non generino attrito e che non strofinino sulle ascelle.[14]
    • Questa accortezza è particolarmente importante se vivi in un clima caldo.
  2. 2
    Lava gli abiti con un detersivo delicato e non usare gli ammorbidenti. Evita i prodotti che contengono coloranti o profumi, perché possono irritare la pelle e aggravare il disagio; inoltre, risciacqua gli indumenti due volte per assicurarti di eliminare ogni traccia di detersivo.[15]
  3. 3
    Lava le ascelle ogni giorno con un sapone delicato. Ogni zona calda, umida e poco esposta alla circolazione dell'aria è suscettibile alla crescita batterica;[16] dato che le ascelle corrispondono a tale descrizione, sono le prime "candidate" per degli sfoghi cutanei. Per limitare la proliferazione di batteri, lavale quotidianamente con acqua calda e un sapone neutro non profumato; in alternativa, puoi decidere di non utilizzare affatto il sapone e lavarle con cautela usando semplicemente un asciugamano umido e morbido.
    • Se stai soffrendo di uno sfogo da calore, usa l'acqua fredda al posto di quella calda e lascia che le ascelle si asciughino all'aria.[17]
  4. 4
    Cambia marca di deodorante. L'eruzione cutanea alle ascelle può essere spesso causata da un deodorante contenente sostanze irritanti. Se hai appena iniziato a usarne uno nuovo, è probabile che sia il responsabile del tuo disagio, sebbene anche il solito prodotto potrebbe creare dei problemi nel caso ne fosse stata cambiata la composizione.[18]
    • Se non trovi sollievo dall'irritazione nonostante il cambio di marca, smetti completamente di usare il deodorante.
  5. 5
    Copri leggermente le ascelle irritate con talco in polvere. Questa sostanza può assorbire il sudore e ridurre l'attrito che causa e aggrava gli sfoghi. Usando il talco ogni giorno, anche se non presenti delle eruzioni cutanee, puoi prevenire futuri sfoghi; è sufficiente diffonderne un po' con i polpastrelli e tamponarlo delicatamente sulle ascelle.[19]
    • Puoi sostituire il talco con l'amido di mais;
    • La polvere può sporcare e lasciare delle strisce sugli indumenti; procedi quindi con cautela ed evita di mettere gli abiti più raffinati quando la applichi;
    • Se hai spalmato da poco una crema medicata contro il prurito, aspetta finché non si è assorbita del tutto prima di usare prodotti in polvere.
  6. 6
    Usa un idratante senza profumi se hai la pelle secca o soffri di eczema. I prodotti idratanti possono ripristinare l'umidità naturale della pelle irritata dall'eczema o dalla secchezza. Tuttavia, quelli contenenti fragranze potrebbero aggravare la situazione, limitati quindi a usare i prodotti inodori.[20]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Cura della Pelle

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità