Come Trovare la Stella Polare

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La stella polare, chiamata anche Polaris, viene usata spesso dai campeggiatori per ritrovare la propria strada quando si perdono. Puoi individuarla per divertimento mentre osservi il cielo stellato, affidandoti alla posizione delle varie costellazioni. Dato che la maggior parte di questi sistemi è visibile nel settore settentrionale del cielo, devi prima capire in quale direzione si trova il nord. Se non hai una bussola, puoi sfruttare i segnali della natura per capire se sei rivolto o meno nella direzione giusta.

Metodo 1 di 3:
Usare le Costellazioni

  1. 1
    Usa le stelle di riferimento del Grande Carro. Puoi individuare facilmente Polaris utilizzando questa costellazione; il Grande Carro contiene delle stelle "indicatrici" che possono essere sfruttate per trovare quella polare.[1]
    • Per iniziare, trova il Grande Carro. Tale costellazione è composta da sette stelle e si trova nel cielo settentrionale; durante i mesi primaverili ed estivi occupa una posizione piuttosto alta, mentre in autunno e in inverno si avvicina all'orizzonte.[2]
    • Deve il suo nome alla forma raffigurata dalle sette stelle e che assomiglia a un carro; quattro stelle definiscono un trapezio, il carro vero e proprio, mentre le rimanenti si allineano come una stanga leggermente piegata.[3]
    • Una volta individuata, puoi utilizzarla come riferimento e localizzare la stella polare; osserva le due stelle luminose che formano il lato del carro e che si trovano nel punto più distante rispetto alla punta della stanga: si tratta delle "stelle indicatrici". A questo punto, traccia una linea immaginaria che le unisce e prolunga tale linea di quattro o cinque volte la sua misura; così facendo, dovresti raggiungere in qualche modo una stella molto luminosa, che è appunto Polaris.[4]
  2. 2
    Trova la punta della coda dell'Orsa Minore. Questa costellazione è composta anche dalla stella polare che si trova proprio sulla punta; se riesci a localizzare l'Orsa Minore, puoi trovare Polaris senza sforzo.[5]
    • Puoi usare la posizione del Grande Carro per trovare quella dell'Orsa Minore; una volta individuata la prima, sposta lo sguardo leggermente più in alto, l'Orsa Minore appare come l'immagine speculare di quella Maggiore. È anch'essa composta da sette stelle, quattro delle quali formano un trapezoide alla base (il corpo dell'orsa) e tre formano la coda; l'ultima stella della coda è appunto quella polare.[6]
    • Se vivi in città, hai qualche difficoltà a vedere questa costellazione, dovresti quindi trovare un altro metodo.[7]
  3. 3
    Affidati alla freccia che si trova nella costellazione di Cassiopea. I punti di riferimento più comuni per trovare la stella polare sono l'Orsa Maggiore e Minore; tuttavia, se la seconda è piuttosto bassa nel cielo, non riesci a vederla facilmente. Per fortuna, puoi sempre orientarti grazie a Cassiopea.
    • Si tratta di una costellazione composta da cinque stelle che formano una "M" o una "W"; si trova nel cielo settentrionale e nelle prime ore della notte sembra una "M". Dopo la mezzanotte la sua forma è più simile a una "W"; durante i mesi di febbraio e marzo, è molto più probabile che sembri una "W".[8]
    • Le tre stelle che formano la porzione centrale della lettera possono essere utilizzate come riferimenti per localizzare Polaris. Cerca la porzione che ricorda una freccia e seguine la direzione; così facendo, dovresti prima o poi incontrare una stella luminosa che è appunto Polaris.[9]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
con la Tecnologia

  1. 1
    Usa lo smartphone per trovare la stella polare. Esistono molte applicazioni che funzionano più o meno come un telescopio; devi solo indicare la tua posizione o lasciare che il sistema di geolocalizzazione del dispositivo la riconosca e puntare il cellulare verso il cielo. L'applicazione è in pratica una mappa interattiva che identifica le stelle e le costellazioni. Alcuni di questi programmi mettono a disposizione degli strumenti che evidenziano le costellazioni in modo da poter riconoscere meglio le stelle.
    • SkyGuide è un'applicazione disponibile per iPhone. È in grado di rilevare la tua posizione e l'ora; in seguito, devi rivolgere il cellulare verso il cielo per visualizzare la mappa che identifica le varie costellazioni e stelle.[10]
    • I dispositivi Android possono utilizzare un'applicazione chiamata Stellarium Mobile; funziona proprio come SkyGuide, ma ha una risoluzione leggermente più alta. Puoi vedere meglio le stelle e le costellazioni attraverso il telefono quando usi Stellarium.[11]
  2. 2
    Acquista un atlante celeste. È in vendita da parecchio tempo e rappresenta una buona soluzione se ritieni che usare uno smartphone per osservare il cielo uccida la poesia del momento. Dovresti sempre portare con te un atlante quando fai escursionismo notturno, nel caso la batteria del cellulare si esaurisse. Si tratta in pratica di un libro che presenta mappe diverse del cielo stellato in base alla regione e al periodo dell'anno. Puoi usare i diagrammi e le tabelle per trovare la stella polare in ogni notte specifica.
    • Ogni atlante celeste è leggermente diverso; sul retro del libro puoi in genere trovare le informazioni e la legenda che ti permettono di interpretare i simboli usati per le costellazioni. Ad esempio, le stelle piccole potrebbero essere rappresentate da punti, quelle maggiori (come Polaris) da punti rossi più grandi.[12]
    • Un atlante fornisce una mappa, simile a quella di una città, che ti guida attraverso il cielo stellato in ogni notte dell'anno. Scegli quella specifica per la regione e il periodo dell'anno in cui ti trovi, e affidati alle sue indicazioni; porta una torcia con te ogni volta che osservi le stelle per poter consultare la mappa quando ne hai bisogno.[13]
    • Esercitati a usare l'atlante prima di campeggiare. Potrebbe essere necessaria un po' di pratica prima di imparare a consultare correttamente questo strumento. Utilizzalo parecchio; se hai bisogno di individuare rapidamente la stella polare, devi essere ben preparato.[14]
  3. 3
    Organizzati in anticipo con il computer. Puoi usare delle applicazioni per computer per sapere quale sarà l'aspetto del cielo in una determinata notte; in questo modo, puoi essere pronto e avere un'idea approssimativa di dove trovare Polaris.
    • Oltre alle applicazioni per smartphone, Stellarium propone anche la versione per computer che puoi scaricare per trovare la stella polare; è disponibile per i sistemi operativi Linux, Mac e Windows. Lo sfondo dovrebbe essere il cielo notturno adattato alla regione e al periodo dell'anno in cui ti trovi; in questo modo, puoi capire qual è l'aspetto del firmamento in una determinata notte e trovare Polaris. Quando ti troverai all'aperto saprai esattamente dove guardare.[15]
    • Se hai un computer Mac, puoi usare PhotoPills - un'applicazione per fotografia. Puoi utilizzarla se hai intenzione di scattare immagini del cielo stellato. Si basa sulla tua posizione geografica e sul periodo dell'anno per simulare l'equatore galattico; si presenta sotto forma di mappa che puoi usare in seguito per individuare Polaris.[16]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Trovare il Nord

  1. 1
    Trova la direzione del nord usando due bastoncini. Se non sai verso quale punto cardinale sei rivolto, è difficile trovare le costellazioni e di conseguenza la stella polare. Imparando a trovare il settentrione, puoi individuare le stelle con maggiore facilità; a questo scopo, ti servono due bastoni.
    • Per prima cosa, procurati due bastoncini avendo cura che uno sia leggermente più grande dell'altro.[17]
    • Piantali nel terreno in posizione verticale. Il più grande deve trovarsi un po' più avanti di quello corto.[18]
    • Sdraiati di fronte ad essi. Allinea un occhio con l'estremità dei due bastoncini e aspetta che una stella appaia lungo questa linea di sguardo.[19]
    • Fissala per alcuni minuti e aspetta che si muova; se si sposta verso l'alto, significa che sei rivolto a est; se si muove verso il basso, sei rivolto a ovest. Se la stella si sposta a destra, stai osservando il sud e se invece si muove verso sinistra, il tuo sguardo è rivolto a nord.[20]
  2. 2
    Crea un'ombra con i bastoncini. Se è giorno, puoi comunque riuscire a vedere la stella polare; tuttavia, non puoi fare affidamento alle costellazioni, in quanto sono praticamente invisibili di giorno. Puoi però creare dell'ombra con i bastoni e individuare il nord.
    • Pianta un bastone nel terreno; prendi una pietra o un altro oggetto e appoggialo al suolo proprio alla fine dell'ombra.[21]
    • Aspetta circa un'ora; l'ombra si muove diventando più corta o più lunga. Metti un altro bastone al termine di questa nuova ombra; restando in piedi, perpendicolarmente all'ombra, sei certo di guardare a nord.[22]
  3. 3
    Presta attenzione alla distribuzione del muschio. Se ti trovi in una regione in cui cresce questa vegetazione, puoi sfruttarla per trovare il nord. Osserva il muschio che cresce sulle strutture verticali, come gli alberi; dato che ha bisogno di un ambiente umido, si sviluppa in genere sul lato nord di tali strutture, dove riceve meno sole.[23]
    Pubblicità

Consigli

  • Accertati che tutte le stelle del Grande Carro siano visibili prima di cercare Polaris.
  • Ricorda che il Sole sorge a est, tramonta a ovest e che il nord si trova sempre a destra dell'ovest; quindi, ogni volta che vedi il tramonto e ti rivolgi alla sua destra, ti giri verso il nord.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se ti trovi nell'emisfero meridionale o vicino all'equatore, hai grosse difficoltà a trovare la stella polare.
  • Se vedi una sola stella e ti trovi in prossimità del tramonto o dell'alba, sappi che potrebbe trattarsi del pianeta Venere, detto anche "stella del mattino" o "stella della sera", in base al periodo dell'anno.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Astronomia

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità