Come Usare la Bussola

La bussola è uno strumento essenziale nella sopravvivenza all'aria aperta. Insieme a una cartina topografica di buona qualità dell'area che stai visitando, saper usare una bussola ti permetterà di trovare sempre la giusta direzione. Puoi imparare a identificarne i componenti di base, a prendere una lettura accurata della tua posizione e a sviluppare le abilità necessarie per l'orientamento con alcuni semplici passaggi. Continua a leggere per saperne di più.

Parte 1 di 3:
Imparare gli Elementi di Base

  1. 1
    Riconosci il layout di base di una bussola. Sebbene ne esistano diversi tipi, tutti includono un ago magnetizzato che si orienta verso i campi magnetici terrestri. Useremo come esempio una bussola a piastra fissa, ma gli stessi principi si applicano anche agli altri modelli:
    • La piastra fissa è la base chiara e di plastica su cui la bussola è fissata;
    • La freccia di direzione è la freccia sulla piastra che punta lontano dalla bussola;
    • La cassa della bussola è il cerchio trasparente, in plastica, in cui è alloggiata la bussola;
    • Il quadrante graduato è la ghiera rotante che circonda la cassa della bussola e mostra i 360° della circonferenza;
    • La lancetta magnetica è l'ago che ruota all'interno della cassa;
    • La freccia di orientamento è la freccia non magnetica all'interno dell'alloggiamento;
    • Le linee di orientamento sono le linee parallele alla freccia di orientamento all'interno dell'alloggiamento.
  2. 2
    Tieni la bussola correttamente. Poggiala sul palmo della mano e la mano di fronte al torace. Questo è il posizionamento corretto della bussola, quando ti muovi. Se stai consultando una mappa, distendila su una superficie piana e posaci sopra la bussola per ottenere una lettura più accurata.
  3. 3
    Individua verso quale direzione ti stai girando. Per un veloce esercizio di base sull'orientamento, puoi trovare la direzione verso cui ti muovi o su cui sei puntato. Guarda l'ago magnetico. Dovrebbe spostarsi da un lato o dall'altro, a meno che tu non sia di fronte al nord.
    • Ruota la ghiera finché le linee della freccia di orientamento non si allineano con il nord dell'ago magnetico. Una volta allineate, questo ti dirà dove sta puntando la freccia di direzione. Se ora si trova tra il nord e l'est, significa che ti trovi rivolto verso nord-est.
    • Guarda dove indica la freccia di direzione con riferimento alla ghiera dei gradi. Per una lettura più accurata, guarda attentamente la ghiera graduata. Se c'è un'intersezione sul 23, significa che stai guardando 23 gradi a nord-est.
  4. 4
    Cerca di capire la differenza fra il nord "vero" e quello "magnetico". Sebbene possa sembrare strano che ci siano due tipi di nord, è una distinzione elementare che puoi imparare velocemente ed è essenziale per riuscire a usare adeguatamente una bussola.[1]
    • Il nord vero o nord geografico si riferisce al punto in cui si incontrano tutte le linee longitudinali della cartina, al Polo Nord. Tutte le mappe hanno il nord geografico in alto. Sfortunatamente, a causa di lievi variazioni del campo magnetico terrestre, la tua bussola non punterà al Nord geografico, ma a quello magnetico.
    • Il nord magnetico, invece, si riferisce alla direzione del campo magnetico che è spostato di circa 11 gradi dall'asse terrestre e che, in alcuni luoghi, crea una differenza di circa 20 gradi tra il nord geografico e quello magnetico. A seconda della tua posizione sulla superficie della terra, dovrai prendere in considerazione uno slittamento magnetico per ottenere una lettura accurata.
    • Sebbene la differenza possa sembrare minima, viaggiare sbagliando anche di solo 1 grado per una distanza di 1,5 km crea uno scostamento di circa 30 metri. Pensa che cosa accadrebbe dopo 20 o 30 chilometri! È importante compensare prendendo in conto la declinazione.
  5. 5
    Impara a correggere la declinazione. Si riferisce alla differenza che esiste tra il nord geografico e quello segnato dalla tua bussola, dovuto al campo magnetico terrestre. Per riuscire a usare la bussola in maniera più semplice, dovrai aggiungere e sottrarre i gradi di declinazione da quelli rilevati, a seconda che tu prenda le coordinate da una mappa o dalla tua bussola o che tu sia in un'area di declinazione est o ovest.
    • Negli Stati Uniti, ad esempio, la linea di declinazione passa in leggera pendenza attraverso l'Alabama, l'Illinois e il Wisconsin. A est di quella linea, la declinazione si orienta verso ovest, a significare che il nord magnetico è di alcuni gradi a ovest del nord geografico. A ovest, è esattamente l'opposto. Trova la declinazione riferita all'area in cui ti troverai in modo da fare una compensazione esatta.
    • Supponiamo che tu prenda una rilevazione con la tua bussola in un'area di declinazione ovest. Dovrai sottrarre il numero di gradi necessari per ottenere l'esatta corrispondenza sulla tua mappa. In una zona con declinazione est, li aggiungerai.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Usare la Bussola

  1. 1
    Metti insieme le rilevazioni per trovare verso quale direzione sei rivolto. Se sei per i boschi o in un campo, è bene controllare periodicamente la tua direzione per assicurarti di andare nel verso giusto. Sposta la bussola finché il verso della freccia non punta nella direzione del moto, anche quando ti sposti. A meno che tu non ti stia dirigendo esattamente a nord, l'ago magnetico si sposterà da un lato.
    • Gira la ghiera finché la freccia d'orientamento non si allinea con il nord dell'ago magnetico. Una volta allineati, saprai dove sta puntando la tua freccia di direzione.
    • Rileva la tua locale variazione magnetica girando la ghiera di un numero corretto di gradi a sinistra o a destra, a seconda della declinazione. Guarda dove si allinea la direzione della freccia di movimento con il quadrante.
  2. 2
    Continua a procedere in questa direzione. Devi semplicemente tenere la bussola nella posizione corretta, girarti finché il nord dell'ago magnetico non si allinea ancora una volta con la freccia di orientamento e seguire l'indicazione data dalla freccia di direzione. Controlla la bussola ogni volta che ti occorre, ma assicurati di non spostare la ghiera dei gradi dalla sua posizione corrente.
  3. 3
    Concentrati su dei punti a distanza. Per seguire accuratamente l'indicazione della freccia di direzione, osserva la freccia e concentra lo sguardo su un oggetto lontano verso cui la freccia punta (ad esempio, un albero, un palo telefonico, eccetera) e usa questo come guida; comunque, non concentrare lo sguardo su qualcosa di troppo distante (per esempio una montagna), perché gli oggetti grandi non sono abbastanza precisi per orientarsi accuratamente. Quando raggiungi un punto guida, usa la bussola per trovarne un altro.[2]
    • Se la visibilità è limitata e non puoi vedere oggetti distanti, fatti aiutare da un tuo compagno di viaggio, se possibile. Stai fermo, quindi chiedigli di allontanarsi seguendo il percorso indicato dalla freccia di direzione. Serviti della voce per correggere la sua direzione mentre cammina. Quando raggiunge il limite della visibilità, chiedigli di aspettare finché non lo raggiungi. Ripeti se necessario.
  4. 4
    Riporta la direzione su una mappa. Sistema la mappa su una superficie orizzontale, quindi appoggia la bussola sulla mappa in modo che la freccia di orientamento punti al vero nord della mappa. Sposta ora la bussola in modo che il bordo passi attraverso la tua posizione attuale (con la freccia di orientamento che continua a puntare a nord).
    • Traccia una linea dal bordo della bussola e attraverso la tua posizione corrente. Se mantieni questo rilevamento, il percorso dalla tua posizione corrente seguirà la linea che hai disegnato sulla mappa.
  5. 5
    Impara come rilevare una direzione dalla mappa. Per scoprire in quale direzione devi muoverti per raggiungere un certo punto, devi sistemare la mappa su una superficie orizzontale e mettere la bussola sulla mappa. Usando il bordo della bussola come un righello, mettilo in modo da creare una linea tra la tua posizione corrente e il luogo dove intendi andare.[3]
    • Ruota la ghiera dei gradi finché la freccia di orientamento non punta al vero nord nella mappa. Questo allineerà le linee di orientamento della bussola con la direzione nord-sud della mappa. Una volta che la ghiera dei gradi è a posto, metti via la mappa.
    • In questo caso, correggerai per la declinazione aggiungendo un numero appropriato di gradi in una zona con declinazione ovest e sottraendoli per una zona con declinazione est. È l'opposto di quello che fai prendendo prima le misure dalla bussola: è una distinzione importante.
  6. 6
    Usa la nuova direzione per spostarti. Tieni la bussola orizzontalmente di fronte a te con l'indicatore della freccia di direzione che punta lontano da te. Alla fine, userai la freccia di direzione per dirigerti a destinazione. Girati finché il nord dell'ago magnetico non si allinea ancora una volta con la freccia di orientamento. Ora sei orientato correttamente verso la destinazione individuata sulla mappa.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Ritrovare il Giusto Orientamento

  1. 1
    Scegli tre punti evidenti di riferimento che puoi vedere e anche individuare sulla mappa. Una delle più difficili e avanzate funzionalità di una bussola, ma una delle più importanti, è scoprire dove sei quando non conosci l'esatta localizzazione sulla mappa. Questi punti devono essere distribuiti intorno al tuo campo visivo nell'area più ampia possibile, in modo da non perdere mai i riferimenti.
  2. 2
    Orienta la freccia di direzione della bussola verso il primo punto di riferimento. A meno che questo non sia orientato a nord, l'ago magnetico si sposterà da un lato. Ruota la ghiera dei gradi finché la freccia di orientamento non si allinea con il nord dell'ago magnetico. Una volta allineati, saprai in quale direzione sta puntando la freccia di direzione. Tieni conto della variazione magnetica locale, secondo la zona in cui ti trovi.
  3. 3
    Riporta la direzione del punto di riferimento sulla mappa. Sistema la mappa su una superficie orizzontale, quindi appoggia la bussola sulla mappa in modo che la freccia di orientamento punti al vero nord della mappa. Poi sposta la bussola in modo che il suo bordo passi attraverso il punto di riferimento (con la freccia di orientamento che continua a puntare a nord).
  4. 4
    Triangola la tua posizione. Disegna una linea lungo il bordo della bussola e attraverso la tua posizione approssimata. Questa è la prima delle tre linee che disegnerai per triangolare la tua posizione formando un triangolo con le altre tre linee.[4]
    • Ripeti questo procedimento per gli altri due punti di riferimento. Una volta terminato, avrai tre linee che formano un triangolo sulla mappa. La tua posizione è all'interno di questo triangolo, la cui dimensione dipende dall'accuratezza delle rilevazioni. Rilevazioni più accurate riducono la dimensione del triangolo e, con molta pratica, puoi riuscire a intersecare le linee in un unico punto.
    Pubblicità

Consigli

  • Puoi anche tenere la bussola perpendicolare al corpo stringendo i lati della base della bussola tra le mani (formando approssimativamente una L con i pollici) e appoggiando i gomiti ai fianchi. Stai di fronte al tuo obiettivo, guarda dritto, e allineati con l'obiettivo di cui stai prendendo il rilevamento. La linea immaginaria che si estende dal tuo corpo attraverserà la bussola seguendo la freccia di direzione. Puoi anche tenere i pollici (contro i quali è appoggiata la bussola) sullo stomaco per avere una presa più ferma. Assicurati, piuttosto, di non avere una cintura con una grossa fibbia metallica o in altro materiale magnetico vicino alla bussola.
  • Abbi fiducia nella bussola: nel 99,9% dei casi ti sta indicando la corretta direzione. Molti paesaggi sembrano simili, per cui ancora una volta abbi fiducia nella bussola.
  • È spesso più semplice usare particolari nelle tue immediate vicinanze per localizzare la tua posizione precisa. La triangolazione è più utile se ti sei perso davvero o ti trovi in una landa senza particolari di riferimento.
  • Per la massima accuratezza, tieni la bussola in corrispondenza dell'occhio e osserva la freccia di direzione per trovare riferimenti, punti guida, eccetera.
  • Le indicazioni sulla bussola sono in genere di colore rosso o nero. L'indicazione del nord è di solito rappresentata con una N, ma se per qualche ragione non lo è, cerca di stabilire quale sia il nord, aiutandoti con punti certi di riferimento o con la posizione del sole.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 46 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Sommario dell'Articolo

Per usare una bussola, tienila piatta sul palmo della mano, davanti al petto. Poi, gira la ghiera finché la freccia di orientamento non sarà allineata all'ago magnetico all'interno della bussola. Adesso, osserva la freccia di direzione per capire dove sei rivolto. Per esempio, se vuoi capire da che parte si trova il nord, ruota lentamente tenendo ferma la bussola, finché la freccia di direzione non avrà puntato verso la N sulla ghiera.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità