Come Usare la Cannella per Tenere Sotto Controllo il Diabete

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La cannella non è solo una spezia ricca di antiossidanti salutari, ma viene usata anche per aiutare i diabetici a tenere sotto controllo il livello di glucosio nel sangue. Sebbene non sostituisca completamente le altre terapie, informati presso il medico circa l'opportunità di integrarla nella tua cura farmacologica.

Parte 1 di 3:
Incorporare la Cannella nella Dieta

  1. 1
    Usa la cannella al posto dello zucchero. Dato che è così saporita, è in grado di sostituire piccole quantità di zucchero nelle preparazioni che si cucinano sui fornelli, nelle salse, nei condimenti della carne e nei piatti di verdure. Inserendo questa spezia al posto dei prodotti dolcificanti, puoi ridurre la quantità di zucchero e migliorare di conseguenza la tua glicemia.
    • La cannella è considerata una spezia sicura quando viene usata in quantità normali per uso alimentare; ciò significa aggiungerne nei tuoi piatti da ½ a 1 cucchiaino, equivalente a circa 1000 mg al giorno.
  2. 2
    Aggiungila nella colazione. Per esempio, mescola un po' di cannella e una piccola quantità di sciroppo d'agave nella tua tazza di farina d'avena del mattino, aggiungi i frutti di bosco e la frutta a guscio per rendere il primo pasto della giornata ancora più nutriente. In alternativa puoi cospargere un pizzico di cannella su del pane integrale imburrato oltre a una spruzzatina di dolcificante cristallizzato come la stevia.
    • La cannella è ottima anche sui toast con il burro d'arachidi o la marmellata senza zucchero.
  3. 3
    Usala nelle salse di carne. Questa spezia si sposa bene con il pollame, le carni di maiale e manzo, è eccellente nei piatti etnici della tradizione asiatica, nelle marinate e nei condimenti salati. Aggiungine una quantità a piacere per sostituire lo zucchero, anche quello integrale, nelle tue ricette per la salsa barbecue, per marinare gli straccetti di maiale, per le composte di frutti di bosco e perfino nella salsa marinara.
  4. 4
    Usala in sostituzione dello zucchero nei piatti di verdure. Usa la cannella al posto dello zucchero integrale o quello bianco raffinato nei piatti di verdure caramellate, come le patate candite, le carotine o le verdure agrodolci saltate in padella. La cannella arricchisce il piatto di un complesso sapore dolce senza provocare picchi di glucosio.
  5. 5
    Aggiungila nei piatti preparati al forno. Questo metodo di cottura è forse il più facile per incorporare una maggiore quantità di cannella nella tua dieta. Se ti piace preparare in casa il pane, i muffin, le barrette energetiche, i biscotti o le torte, allora sappi che la cannella si abbina bene a ogni tipo di ricetta che ti piace.
    • Aggiungi la cannella nelle tue preparazioni al forno preferite. Puoi integrare delle quantità extra di spezia alla farina asciutta mescolando con cura per evitare che si formino dei grumi. Se la ricetta prevede già la cannella tra i suoi ingredienti, prova a raddoppiare la dose oppure sostituiscila parzialmente ad altre spezie (ad esempio la noce moscata).
    • Cospargi i prodotti da forno con questa spezia. Se l'hai già aggiunta nella preparazione, puoi usare un setaccio o un pennello da fornaio per coprire i muffin, le torte o il pane di un leggero strato di cannella non appena questi escono dal forno.
  6. 6
    Prepara delle conserve dolci o salate con la cannella. Le conserve di frutta e verdura sono un pretesto perfetto per incorporare la cannella in spuntini e contorni che altrimenti ne sarebbero privi. Quando viene utilizzata in maniera corretta, questa spezia conferisce un sapore speciale sia alle conserve salate sia a quelle dolci.
    • Nelle ricette a base di mele e zucca (torte, creme, marmellate) puoi abbondare con la cannella.
    • Aggiungi ¼ di cucchiaino di cannella in un grosso barattolo di conserva di un altro tipo di frutta, come le pesche o le fragole.
    • Se hai deciso di conservare o mettere sottaceto dei prodotti salati, puoi comunque usare la cannella; valuta di aggiungerla ai cetriolini, ai fagiolini, alle cipolle, alle barbabietole e perfino ai peperoni.
  7. 7
    Usa la cannella per aromatizzare le bevande. Prova ad aggiungerne po' al caffè macinato, in questo modo la tua indispensabile bevanda del mattino avrà un sapore unico. In alternativa, incorpora la spezia nei frappè, nei frullati dietetici e in tutte le preparazioni liquide a base di latticini. Queste sono tutte occasioni perfette per aumentare il consumo di cannella.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Aggiungere gli Integratori di Cannella alla Terapia

  1. 1
    Valuta di assumere degli integratori. Se non vuoi incorporare la spezia nei tuoi piatti, puoi sempre beneficiare dei suoi effetti grazie agli integratori. Puoi trovarli nei negozi di alimenti naturali e in farmacia a prezzi accessibili.
  2. 2
    Parla con il tuo medico prima di ricorrere agli integratori. Sebbene l'uso di questi prodotti a basso dosaggio di cannella non comporti rischi per la salute, è sempre opportuno chiedere consiglio al proprio curante, per essere certi che non interferisca con altri medicinali contro il diabete. Infatti, sia la spezia sia gli ipoglicemizzanti svolgono la medesima azione sugli zuccheri del sangue ed è importante evitare che la glicemia crolli repentinamente.
    • Annota le quantità di cannella che assumi e i tuoi livelli glicemici usando un glucometro. In questo modo puoi capire in breve tempo quanta cannella ti serve per controllare i livelli di zucchero nel sangue.
  3. 3
    Valuta di prendere un integratore da 500 mg al giorno. Questa dose, assunta due volte al giorno, si è dimostrata efficace per migliorare i livelli di A1c (l'emoglobima glicata). L'A1c indica il livello medio di glucosio nel sangue nei tre mesi precedenti il test, per cui, se l'emoglobina glicata ha un valore basso, significa che il diabete è sotto controllo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Comprendere i Motivi dell'Efficacia della Cannella

  1. 1
    Informati in merito al diabete. Con questo termine si indica un gruppo di disturbi ormonali cronici che portano a un livello eccessivo di glucosio nel sangue. Esistono diversi tipi di diabete. Quello di tipo 1 è una patologia autoimmune che si manifesta già negli individui giovani. Il diabete di tipo 2 è una malattia acquisita che si associa, in genere, agli adulti e anziani ma che, sfortunatamente, si sta diffondendo sempre più tra i bambini. Il diabete di tipo 2 è anche la forma più comune. Il terzo tipo di questa malattia è definito diabete gestazionale e si sviluppa nella donna durante la seconda metà della gravidanza; questo è un problema relativamente comune che colpisce meno del 10% delle future neomamme.
    • Alcuni medici ritengono che la condizione di prediabete sia da classificare come una forma precoce di malattia. Le persone in prediabete hanno una glicemia più alta del normale, ma non così elevata da portare a una diagnosi ufficiale di patologia. Gli individui con il prediabete (definito anche resistenza all'insulina) corrono un grave rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.
  2. 2
    Informati su come l'insulina altera il livello di zucchero nel sangue. Si tratta di un ormone prodotto dal pancreas ed è il messaggero chimico principale che innesca nelle cellule il processo di assorbimento del glucosio. L'insulina agisce sul fegato stimolandolo a trasformare il glucosio nella sua forma di "conservazione", cioè il glicogeno. L'insulina, inoltre, è coinvolta in una serie di altre funzioni, come il metabolismo dei grassi e delle proteine.
    • Tutti i diabetici sono resistenti all'insulina. La ragione per cui hanno una glicemia alta risiede nel fatto che le cellule del corpo non assorbono il glucosio che resta libero nel sangue. Questo avviene perché l'organismo non risponde come dovrebbe all'insulina.
    • Se le cellule diventano insulino-resistenti, allora "ignorano", cioè non reagiscono, al segnale veicolato dall'insulina. La conseguenza è un innalzamento dei livelli di glicemia che innesca, a sua volta, un'ulteriore produzione di insulina da parte del pancreas nel tentativo di forzare l'assorbimento dello zucchero. Purtroppo il problema di questo meccanismo "inceppato" è che il picco insulinico non ha alcun effetto sulle cellule resistenti e la glicemia continua ad alzarsi. A questo punto l'organismo converte lo zucchero in grasso e innesca una situazione di infiammazione cronica e altri disturbi, come il diabete conclamato di tipo 2, la sindrome metabolica e patologie cardiache.
  3. 3
    Documentati sui meccanismi del diabete di tipo 2 e sulle sue terapie tradizionali. I sintomi più comuni di questa patologia sono: aumento della sete e della minzione, aumento dell'appetito, aumento o diminuzione improvvisa del peso, disturbi della vista, affaticamento e una maggiore incidenza delle infezioni. Si giunge alla diagnosi di diabete di tipo 2 attraverso l'analisi dei sintomi e la misurazione della capacità del corpo di gestire gli zuccheri.
    • La maggior parte dei casi di diabete si può controllare con una combinazione di farmaci (ipoglicemizzanti, medicine che abbassano il livello di zucchero nel sangue), dieta ed esercizio fisico. Per alcuni pazienti è necessaria la somministrazione di insulina, soprattutto nei diabetici di tipo 1.
  4. 4
    Impara come la cannella è di aiuto nel diabete di tipo 2. Le ricerche attuali hanno riscontrato che uno dei componenti di questa spezia, il polimero metil-idrossi-calcone (MHCP), è in grado di migliorare la risposta delle cellule all'insulina perché sembra imitare l'attività dell'insulina stessa. Inoltre sembra collaborare con questo ormone migliorandone l'efficacia. Il MHCP ha anche proprietà antiossidanti, sebbene non sia chiaro se queste abbiano qualche merito nella capacità della cannella di controllare la glicemia.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Non sostituire la terapia farmacologica per il diabete con gli integratori di cannella, se non sotto lo stretto controllo medico. Questi prodotti sono più efficaci se utilizzati in combinazione con una dieta e uno stile di vita sani e dei medicinali adeguati.


Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità