Come Usare un Tester

Un multimetro è uno strumento utilizzato per verificare tensioni di AC o DC, resistenza e continuità di componenti elettrici e piccole quantità di corrente nei circuiti. Questo strumento ti permetterà di controllare per vedere se c'è tensione presente su un circuito. Grazie a questa funzione, un multimetro può aiutarti a svolgere molte operazioni utili. Inizia con il passaggio 1 per familiarizzare con il dispositivo e impara a utilizzare diverse funzioni per misurare ohm, volt e ampere.

Parte 1 di 4:
Familiarizzare con il Dispositivo

  1. 1
    Trova il quadrante del tuo multimetro. Questo ha delle scale a forma di arco visibile attraverso la finestra e un puntatore che indica i valori letti dalla scala.[1]
    • I segni a forma di arco sull'interfaccia possono essere di diversi colori per indicare le diverse scale, quindi avranno valori diversi. Esse determinano gli intervalli di grandezza.
    • Anche una più ampia superficie speculare che segue la forma delle scale potrebbe essere presente. Lo specchio è usato per contribuire a ridurre quello che viene chiamato "errore visivo di parallasse" allineando il puntatore con la sua riflessione prima di leggere il valore che indica il puntatore. Nell'immagine, appare come una striscia larga grigia tra le scale rosse e nere.
    • Molti multimetri più recenti hanno letture digitali, piuttosto che la scala analogica. La funzione è fondamentalmente la stessa: avrai solo una lettura numerica.
  2. 2
    Trova il selettore o la manopola. Questo ti consente di modificare la funzione tra volt, ohm e ampere e di cambiare la scala (x1, x10, eccetera) del misuratore. Molte funzioni hanno più intervalli, quindi è importante impostarli correttamente, altrimenti potrebbero provocare gravi danni allo strumento o all'operatore.
    • Alcuni tester hanno una posizione "Off" su questo selettore, mentre altri hanno un interruttore separato per spegnere il multimetro. Il misuratore deve essere impostato su "Off" quando lo metti via e non è in uso.
  3. 3
    Individua le aperture nel case dove potrai inserire i cavetti di prova. La maggior parte dei multimetri hanno diversi jack utilizzati per questo scopo.
    • Uno è solitamente etichettato "COM" o (-), che sta per comune. Questo è dove sarà collegato il cavetto nero. Verrà utilizzato per effettuare quasi tutte le misurazioni.
    • L'altro o gli altri jack dovrebbero essere etichettati con "V" (+) e il simbolo Omega (un ferro di cavallo a testa in giù) per volt e ohm, rispettivamente.
    • I simboli + e - rappresentano la polarità delle sonde quando sono impostate per testare una tensione continua. Se sono stati installati i cavetti come suggerito, quello rosso dovrebbe positivo rispetto a quello nero. È bene sapere quando il circuito sotto prova non è etichettato + o -, come avviene di solito.
    • Molti tester hanno jack aggiuntivi che sono necessari per le prove di corrente o alta tensione. È altrettanto importante avere i cavetti collegati ai jack corretti, così come è bene avere già impostato il selettore sul tipo di test (volt, ampere, ohm). Tutto deve essere corretto. Consulta il manuale del tester se non sei sicuro di quali jack debbano essere utilizzati.
  4. 4
    Cerca di individuare i cavetti: ci dovrebbero essere due cavi o sonde. Generalmente uno è nero e l'altro rosso. Sono usati per collegarsi a qualunque dispositivo tu voglia testare e misurare.
  5. 5
    Trova il vano batteria con i fusibili: solitamente si trova sul retro, ma a volte di lato. Contiene il fusibile con eventualmente un ricambio e la batteria che alimenta il tester per misurare le resistenze.
    • Il multimetro può avere più di una batteria e ce ne possono essere di diverse dimensioni. Un fusibile viene fornito per aiutare a proteggere il movimento del tester. A volte c'è più di un fusibile. Un buon fusibile è richiesto per il funzionamento del tester. Serviranno anche batterie completamente cariche per le prove di resistenza/continuità.
  6. 6
    Trova la manopola della regolazione dello zero: è una piccola manopola che di solito si trova nei pressi del quadrante etichettato con "Regolazione Ohm", "Regolazione 0" o sigle simili. Questo è usato solo con un range di ohm o di resistenza, mentre le sonde vengono cortocircuitate, facendole toccare tra di loro.
    • Ruota la manopola lentamente per spostare l'ago il più vicino possibile alla posizione 0 sulla scala degli ohm. Se sono installate delle batterie nuove, dovrebbe essere facile procedere: un ago che non andrà a zero indicherà batterie deboli che devono essere sostituite.[2]
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Misurazione della Resistenza

  1. 1
    Imposta il multimetro su OHM o RESISTENZA. Accendi lo strumento se ha un interruttore di alimentazione separata. Quando il multimetro misura la resistenza espressa in ohm, non si può misurare la continuità, perché la resistenza e la continuità sono opposte. Quando c'è poca resistenza, ci sarà una grande quantità di continuità e viceversa. Con questo in mente, puoi fare ipotesi sulla continuità, sulla base dei valori di resistenza misurati.
    • Trova la scala Ohm sul quadrante. Solitamente è la scala più in alto e ha i valori posti più in alto a sinistra del quadrante ("∞" o un "8" messo orizzontalmente che sta per infinito), scendendo gradualmente verso 0 sulla destra. Questo verso è opposto a quello delle altre scale, che hanno valori crescenti da sinistra a destra.[3]
  2. 2
    Osserva l'indicazione del multimetro. Se i cavetti non toccano niente, l'ago o il puntatore di un contatore analogico sarà appoggiato sulla posizione più a sinistra. Ciò rappresenta una quantità infinita di resistenza o un circuito aperto. Inoltre, si può dire con certezza che non non c'è alcuna continuità tra la sonda nera e quella rossa.
  3. 3
    Collega i cavetti di prova. Collega il cavetto nero alla presa contrassegnata "Comune" o "-". Dopo di che collega il cavetto rosso alla presa contrassegnata con Omega (simbolo Ohm) o con la lettera "R" vicino ad essa.
    • Impostare l'intervallo (se fornito) su R x 100.
  4. 4
    Fai toccare insieme le sonde che si trovano alla fine dei cavi. Il puntatore del misuratore dovrebbe muoversi completamente a destra. Individua la manopola REGOLAZIONE DELLO ZERO e ruotala in modo che il contatore indichi 0 (o vada il più vicino a 0 possibile).
    • Si noti che questa posizione è l'indicazione di "corto circuito" o "zero ohm" per l'ampiezza di valori R x 1 di questo tester.
    • Ricorda sempre di azzerare il tester immediatamente dopo aver cambiato gli intervalli di resistenza, altrimenti otterrai una lettura errata.
    • Se non riesci a ottenere un'indicazione di zero ohm, questo può significare che le batterie sono deboli e devono essere sostituite. Ripeti il passaggio precedente di azzeramento con le batterie nuove.
  5. 5
    Misura la resistenza di qualcosa come una lampadina, che sai che funziona. Individua i due punti di contatto elettrico della lampadina. Saranno la base filettata e il centro della parte inferiore della base.
    • Fai tenere la lampadina solo per il bulbo di vetro da un aiutante.
    • Premi la sonda nera contro la base filettata e la sonda rossa contro il centro sul fondo della base.
    • Guarda l'ago spostarsi dalla posizione di riposo sulla sinistra che si sposta rapidamente a 0 sulla destra.
  6. 6
    Prova con diverse ampiezze d'intervallo. Modifica l'intervallo del multimetro su R x 1. Porta ancora a zero il contatore per questo intervallo e ripeti il passaggio precedente. Osserva come il misuratore non è andato così lontano sulla destra come prima. La scala di resistenza è stata modificata in modo che ciascun numero della scala R possa essere letto direttamente.
    • Nel passaggio precedente, ogni numero rappresentava un valore che era 100 volte maggiore. Così, prima 150 era davvero 15.000. Ora, 150 è solo 150. Se fosse stata selezionata la scala R x 10, 150 sarebbe stato 1.500. La scala selezionata è molto importante per effettuare misurazioni accurate.
    • Dopo questa precisazione, studia la scala R. Non è lineare come le altre scale. I valori a sinistra sono più difficili da leggere con precisione rispetto a quelli posti sulla destra. Cerca di leggere 5 ohm sul contatore mentre in R x 100 sembrerebbe 0. Sarebbe molto più facile con la scala R x 1, invece. Questo è il motivo per cui, durante il test di resistenza, devi regolare la portata in modo che le letture possano essere prese nel mezzo piuttosto che sull'estrema sinistra o destra.
  7. 7
    Testa la resistenza tra le mani. Imposta il tester sul valore R x più alto possibile e azzera il tester.
    • Tieni debolmente una sonda in ogni mano e leggi il multimetro. Stringi saldamente entrambe le sonde. Nota che la resistenza si è ridotta.
    • Lascia andare le sonde e bagnati le mani. Tieni ancora le sonde. Nota che la resistenza è ancora inferiore.
  8. 8
    Per questi motivi, è molto importante che le sonde non tocchino nient'altro che il dispositivo da testare. Se le dita forniscono un percorso alternativo intorno al dispositivo, come quando si stanno toccando le sonde, un dispositivo che s'è bruciato non segnerà "aperto" sul contatore durante il test.
    • Il test di fusibili a cartuccia e di quelli in vetro per veicoli, di più vecchio stile, indicherà bassi valori di resistenza se, durante la prova, il fusibile verrà appoggiato su di una superficie metallica. Invece di cercare di determinare la resistenza attraverso il fusibile, il tester indica la resistenza della superficie del metallo su cui poggia il fusibile, essendo fornito un percorso alternativo tra la sonda rossa e quella nera intorno al fusibile stesso. Ogni fusibile, funzionante o rovinato che sia, indicherà "buono", dandoti un'analisi sbagliata.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Misurazione la Tensione

  1. 1
    Prepara il tester per l'intervallo massimo fornito per la tensione AC, cioè in alternata. Molte volte la tensione da misurare è un valore sconosciuto. Per questo motivo si deve selezionare l'intervallo più ampio possibile in modo che il circuito e il movimento del multimetro non vengano danneggiati da una tensione maggiore del previsto.
    • Se il contatore fosse impostato per un intervallo di 50 volt e venisse testata una comunissima presa elettrica americana, i 120 volt presenti potrebbero danneggiare lo strumento irreparabilmente. Parti con alti valori e lavora verso l'intervallo più basso che può essere visualizzato in modo sicuro.
  2. 2
    Inserisci le sonde di test. Inserisci la sonda nera nel jack "COM" o "-". Successivamente, inserisci la sonda rossa nel jack "V" o "+".
  3. 3
    Individua la scala di tensione. Ci possono essere diverse SCALE VOLT con diversi valori massimi. La gamma scelta dal selettore determina quale scala di tensione leggere.
    • La scala di valore massimo dovrebbe coincidere con gli intervalli del selettore. Le scale di tensione, a differenza delle SCALE OHM, sono lineari. La scala è precisa ovunque lungo la sua lunghezza. Naturalmente sarà molto più facile leggere accuratamente 24 volt su una scala di 50 volt piuttosto che su una scala di 250 volt, dove il valore potrebbe sembrare ovunque tra 20 e 30 volt.
  4. 4
    Prova una comune presa elettrica. Negli Stati Uniti, ti potresti aspettare 120 volt o anche 240 volt. In altri posti potrebbero essere previsti 240 o 380 volt.
    • Premi la sonda nera in uno dei fori dritti. Dovrebbe essere possibile inserire la sonda nera fino a quando i contatti dietro la faccia della presa non l'abbiano afferrata saldamente, come succede quando si inserisce una spina.
    • Inserisci la sonda rossa nell'altro foro dritto. Il tester deve indicare una tensione molto vicina a 120 o 240 volt, a seconda del tipo di presa.
  5. 5
    Rimuovi le sonde e ruota la manopola di selezione fino all'intervallo più basso disponibile che sia comunque maggiore della tensione indicata, 120 o 240 V.
  6. 6
    Reinserisci le sonde come descritto precedentemente. Il contatore questa volta può indicare dai 110 fino ai 125 volt. Il range del multimetro è importante per ottenere misurazioni accurate.
    • Se il puntatore non si muove, è probabile che sia stata scelta la tensione in DC invece che in AC. Le modalità AC e DC non sono compatibili. Deve essere impostata la modalità corretta. Se non fosse impostata correttamente, l'utente potrebbe erroneamente ritenere che non ci sia nessuna tensione presente. Questo errore potrebbe essere mortale.
    • Assicurati di provare ENTRAMBE le modalità se il puntatore non si muove. Imposta il contatore in modalità di voltaggio AC e riprova.
  7. 7
    Prova a non tenere entrambe. Quando possibile, prova a connettere almeno una sonda in modo tale che non sia necessario tenere entrambe in mano mentre fai le prove. Alcuni multimetri hanno accessori che includono le pinze a coccodrillo o altri tipi di morsetti che ti aiuteranno a fare questo. Limitare drasticamente il tuo contatto con i circuiti elettrici riduce la possibilità di ustioni o lesioni.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Misurazione della Corrente

  1. 1
    Prima assicurati di aver misurato la tensione. È necessario determinare se il circuito è AC o DC misurando la tensione del circuito come descritto nei passaggi precedenti.
  2. 2
    Imposta il contatore per il più ampio intervallo AC o DC AMP supportato. Se il circuito da testare è AC, ma il contatore misura solo ampere in DC o viceversa, fermati. Il contatore deve essere in grado di misurare l'amperaggio AC o DC nel circuito con la stessa modalità della tensione, altrimenti indicherà 0.
    • Sappi che la maggior parte dei multimetri misurerà solo quantità di corrente estremamente piccole, nell'ordine di µA e mA. 1 µA è 0,000001 ampere, mentre 1 mA vale 0,001 A. Questi sono i valori di corrente che scorrono solo nei circuiti elettronici più delicati e sono letteralmente migliaia e anche milioni di volte inferiori ai valori visti negli apparecchi domestici e automobilistici che un padrone di casa sarebbe interessato a testare.
    • Solo per riferimento, una tipica lampadina da 100 W / 120 V trasferirà 0,833 A. Questa quantità di corrente probabilmente danneggerebbe il multimetro irreparabilmente.
  3. 3
    Usa un amperometro a ganascia. Ideale per la casa, questo tester veniva usato per misurare la corrente attraverso una resistenza da 4700 ohm con 9 volt in DC.
    • Per fare questo, inserisci la sonda nera nella presa COM o "-" e quella rossa nella presa "A".
    • Interrompi il circuito.
    • Apri la parte del circuito che deve essere testata, un capo metallico o l'altro della resistenza. Inserisci il contatore in serie con il circuito in modo da completare il circuito. L'amperometro viene messo in serie con il circuito per misurare la corrente. Non può essere collocato attraverso il circuito nel modo in cui è usato il voltmetro, altrimenti il contatore verrà probabilmente danneggiato.
    • Rispetta la polarità. La corrente fluisce dal lato positivo al lato negativo. Imposta l'intervallo di corrente sul valore più alto.
    • Applica potenza e regola il range del tester verso il basso per consentire una corretta lettura del puntatore sul quadrante. Non superare l'intervallo del multimetro: in caso contrario potrebbe essere danneggiato. Una lettura di circa 2 milliampere dev'essere indicata già dalla legge di Ohm: I = V / R = (9 volt) /(4700 Ω) = 0,00191 ampere = 1,91 mA.
  4. 4
    Fai attenzione a eventuali filtri capacitivi o a qualsiasi altro elemento che provochi un picco di corrente all'accensione (sovracorrente). Anche se la corrente di funzionamento è bassa e all'interno dell'intervallo del fusibile del tester, la sovracorrente può essere molte volte superiore alla corrente di funzionamento, poiché i condensatori scarichi sono quasi un corto circuito. La rottura del fusibile del tester è quasi certa se l'afflusso di corrente del DUT (Device Under Test, dispositivo sotto test) è molte volte superiore a quello dei fusibili. In ogni caso, usa sempre la misura di range superiore protetta dal fusibile del valore più alto e stai attento.
    Pubblicità

Consigli

  • Se il multimetro smette di funzionare, controlla il fusibile. È possibile sostituirlo in posti come Radio Shack e simili.
  • Quando stai per verificare qualsiasi parte per continuità, è necessario rimuovere l'alimentazione. I tester ohmici si alimentano in proprio tramite una batteria interna. Lasciare l'alimentazione mentre si misura la resistenza danneggerà il tester.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non collegare mai il misuratore attraverso una fonte di tensione o batteria se è impostato per misurare la corrente (ampere). Questo è un modo comune per far saltare un tester.
  • Rispettare l'elettricità. Se non sai qualcosa, rivolgiti a qualcuno più esperto.
  • Controlla sempre i tester su sorgenti di tensione dal voltaggio noto per verificarne lo stato operativo prima dell'utilizzo. Un contatore rotto che misuri il voltaggio indicherà 0 volt, indipendentemente dalla quantità presente.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Multimetro. Prendi in considerazione un tester digitale, anziché i più vecchi, di tipo analogico. I tester digitali di solito offrono l'intervallo in modo automatico e hanno schermi di facile lettura. Dal momento che sono elettronici, il software incorporato li aiuta a reggere un collegamento errato e offre migliori intervalli rispetto al movimento meccanico del multimetro di tipo analogico.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 43 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Sommario dell'Articolo

Se vuoi usare un multimetro per controllare il voltaggio della corrente alternata o continua, regola il selettore sull'intervallo più alto di voltaggio. Iniziando dai valori massimi, eviterai di danneggiare lo strumento, esponendolo a voltaggi più alti del previsto. Inserisci la sonda nera nella porta COM o in quella negativa; poi quella rossa nella porta V o in quella positiva. Infine, inserisci le altre estremità delle sonde nella presa elettrica e leggi la misura sullo schermo del multimetro.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità