Come Vendere le Proprie Creazioni su Etsy

Hai sempre voluto trasformare il tuo hobby per la creazione di oggetti in un lavoro pagato? Bene! Usando il sito di vendite Etsy puoi creare il tuo negozio online e vendere i tuoi prodotti in tutto il mondo. Impara le basi per creare il tuo negozio e far crescere i tuoi affari, realizzando il tuo sogno.

Metodo 1 di 3:
Creare i Tuoi Prodotti
Modifica

  1. 1
    Crea qualcosa di unico. Etsy è un mercato di massa con migliaia di negozi; fai risaltare i tuoi prodotti creando qualcosa di unico. Crea i tuoi prodotti basandoti su che cosa va di moda nella tua area e ciò che vendono gli altri negozi. Il tuo obiettivo è creare qualcosa di così unico e irresistibile che la gente non potrà far a meno di comprare.
    • Se realizzerai ciò che viene venduto di più su Etsy – come gioielli o stampe – non dovrai aver paura di creare qualcosa così all'avanguardia da risultare strano; preoccupati solo di creare qualcosa che abbia a che fare col tuo stile personale.
  2. 2
    Realizza quello che ami. È importante amare ciò che si fa, perché ciò che provi per il tuo lavoro si riflette sulle tue creazioni, quindi assicurati che ti piaccia creare qualsiasi oggetto tu faccia.
    • Se sai creare di tutto, fai una lista dei possibili prodotti che ti piacerebbe creare. Se ti piacciono un sacco di cose, allora falle tutte; stai solo attento che i tuoi prodotti abbiano qualcosa in comune o il tuo negozio apparirà disorganizzato.
  3. 3
    Cerca di conoscere il tuo pubblico. Oltre a creare qualcosa che ami, devi anche fare in modo che lo amino gli altri. Osserva bene il pubblico destinatario e che cosa cerca nei tuoi prodotti. A che fascia d'età, genere e professione sto vendendo? Perché dovrebbero rimanere affascinati dal mio negozio? Posso espandere la mia clientela?
  4. 4
    Crea qualche articolo. Invece di aspettare settimane o mesi, pensando di dover realizzare una gran quantità di prodotti prima di avviare la tua attività online, comincia vendendo pochi articoli. Anche se non li venderai immediatamente, avrai ufficialmente avviato il tuo negozio e sarai incoraggiato a creare altri articoli.
    • Vendere i tuoi articoli mentre sei ancora in fase di progettazione e creazione ti darà la possibilità di apportare modifiche basate sui riscontri che riceverai o sugli andamenti di mercato che noterai.
    • Quando inizierai a prendere la mano con la tua attività, potrai aggiungere altri prodotti al tuo negozio; all'inizio, però, concentrati maggiormente sulla messa a punto dei tuoi progetti e ad avviare semplicemente la tua attività.
  5. 5
    Le confezioni sono importanti quanto il prodotto in sé: se vendi qualcosa dentro una bella confezione o con un bel logo, renderai più soddisfatti i tuoi clienti che torneranno di certo a comprare da te. Secondo il prodotto che vendi, trova idee per confezionarlo al meglio.
    • Pensa a possibili carte per confezioni, sacchetti, scatole, etichette, nastro adesivo e inserti che renderebbero il tuo prodotto più interessante per il cliente che apre il pacchetto.
    • Lascia dei ringraziamenti scritti a mano in ogni pacchetto che spedisci: i clienti resteranno affascinati dal tuo tocco personale e saranno più propensi a tornare da te in futuro.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Avviare il tuo Negozio
Modifica

  1. 1
    Crea un account su Etsy. I passaggi per farlo sono molto semplici. Vai su Etsy.com, fai click su Registrati e riempi i campi richiesti. La parte difficile è inventare un nome utente adatto a lungo termine. Questo nome diventerà la tua identità su Etsy. Farà anche parte del tuo URL (http://username.etsy.com) e del tuo marchio. Scegli con attenzione: non potrai cambiarlo più avanti.
    • Dev'essere facile da pronunciare per non avere difficoltà nel riferirlo in giro. Puoi scrivere la prima lettera di ogni parola maiuscola, se desideri. Non influenzerà l'url o le tue credenziali di login, ma sarà più gradevole per chi visiterà la tua pagina.
    • Non legare il tuo nome a un tipo di oggetti, perché in futuro potresti decidere di espandere il tuo mercato. Se il nome iniziale era “LavoriMaglia”, ma poi smetti di lavorare a maglia per dedicarti invece alla produzione di gioielli, potresti mandare in confusione i tuoi clienti.
  2. 2
    Converti il tuo account Etsy da compratore in uno da venditore. Etsy imposterà automaticamente il tuo account come compratore, così dovrai cambiare le tue impostazioni in modo da poter anche vendere. Accedi al tuo account, fai click sulla scheda VENDI all'inizio della pagina e poi su INIZIA su quella seguente. Dovrai solo inserire una carta di credito valida per completare il processo.
  3. 3
    Aggiusta la tua pagina web. Quando i clienti visitano il tuo negozio su Etsy, verranno indirizzati alla tua pagina. In questa pagina potrai aggiungere del testo, un'insegna e informazioni personali sul tuo negozio. Disporre di una pagina professionale e attraente ti darà più possibilità di concludere vendite.
    • Progetta un banner da mettere al centro della tua pagina; assicurati che sia professionale e adeguata a ciò che vendi.
    • Compila la scheda "Sul venditore": metti una foto e qualche piccola informazione su di te e il tuo negozio. Dare l'opportunità ai clienti di conoscere chi produce gli oggetti che stanno guardando li incoraggia a supportarti.
  4. 4
    Assegna un prezzo alle tue creazioni. Una regola generale molto semplice è questa: costo dei materiali + manodopera + spese = costo totale. Raddoppia questo valore per una vendita all'ingrosso; raddoppia il prezzo all'ingrosso per una vendita al dettaglio.[1]
    • Cerca i costi per la spedizione dei tuoi prodotti in tutto il paese (e il mondo). Dovrai avere una tabella per le spedizioni a disposizione dei clienti per esaminare il costo della spedizione per qualsiasi prodotto.
    • A questo punto imposta il lato finanziario del tuo account aggiungendo le informazioni della tua carta di credito o PayPal, nella scheda delle impostazioni. In tal modo potrai ricevere i pagamenti e avere i tuoi guadagni attraverso Etsy.
  5. 5
    Scatta delle fotografie di qualità ai tuoi oggetti. Non importa quanto sia magnifico il tuo manufatto se le foto che prendi non gli rendono giustizia. Il sito ti mette a disposizione cinque foto per articolo; fai foto del tuo articolo da diverse inquadrature e, se è il caso, con o senza modella.
    • Usa la luce naturale per ottenere delle foto migliori. Scatta le foto fuori o in una stanza ben illuminata vicino a una finestra aperta. Questo permetterà di far emergere dalla foto i colori reali e la consistenza del tuo oggetto.
    • Crea uno sfondo per le tue foto; il bianco è il più classico, ma le possibilità sono infinite. Qualunque sfondo tu scelga, assicurati che faccia risaltare il tuo articolo e che non distragga.
    • Non sentirti in dovere di comprare una fotocamera d'ultima generazione. Se prendi le precauzioni summenzionate, tutto ciò che ti serve è una semplice fotocamera digitale. Se devi modificare le tue foto a tuo piacimento per renderle più accattivanti, usa un programma apposito sul tuo computer.[2]
  6. 6
    Elenca le tue regole come venditore. È importante sapere di che cosa sarai responsabile quando si tratta di vendere: fai in modo che la tua policy sia disponibile per chi visita il tuo negozio online. Accetti scambi o resi? Farai dei lavori su misura? Sei responsabile se il prodotto viene danneggiato durante la spedizione? È previsto un periodo d'attesa per la spedizione?
  7. 7
    Aggiungi delle etichette nella descrizione di ogni articolo: scrivendo questi termini su Google o Etsy, le persone potranno essere indirizzate alla tua pagina. Hai a diposizione fino a 13 etichette: è meglio usarle tutte.
    • Per incrementare l'ottimizzazione del motore di ricerca, usa termini specifici: invece di etichettare il tuo articolo semplicemente come “gioiello”, usa “gioiello di pietre preziose fatto a mano”. Questo restringerà i risultati di ricerca, mettendo il tuo in cima alla lista.
  8. 8
    Abbina le etichette a tutti i tuoi articoli di base: se ad esempio hai realizzato un gioiello, metti etichette sul colore, materiale, processo di realizzazione, stile, grandezza, ecc.[3] Metti più etichette specifiche che puoi.
  9. 9
    Crea un business plan per tenere traccia della tua attività e organizzare tutte le tue informazioni in un unico luogo. Fai un resoconto della descrizione della tua attività, un'analisi competitiva di prodotti simili, un piano di progettazione e sviluppo per i prodotti, una panoramica su come intendi gestire l'attività e i fattori finanziari coinvolti. Puoi decidere tu se mostrarlo o no agli altri, ma fai comunque in modo che risulti professionale e che includa tutte le informazioni pertinenti al tuo negozio.[4]
    • Includi i tuoi obiettivi di un anno per il negozio: quante vendite speri di concludere in un anno? Qual è l'obiettivo di profitto previsto?
    • Il tuo piano può essere flessibile – puoi modificarlo ogni volta che vuoi. Iniziare con un piano aziendale ti aiuterà comunque a rimanere concentrato sui tuoi obiettivi per il negozio.[5]
  10. 10
    Imposta una tabella di marcia per raggiungere i tuoi obiettivi professionali. Puoi farne una giornaliera o settimanale e prova ad attenertici! Elenca quello che devi fare e resta fedele ai tuoi progetti, evitando di procrastinare. Rimani organizzato mentalmente e fisicamente, rispettando i tempi, per mandare avanti la tua attività e sentirti meno stressato.
    • Dividi i tuoi progetti in attività gestibili così eviterai di sovraccaricarti. Invece di scrivere “creare nuovi articoli per il negozio” sulla tua lista di cose da fare, scrivi “creare tre nuove collane per il negozio”. È un modo per gestire la tua attività più facile e più specifico piuttosto che attenerti a una prima elencazione approssimativa.
    • Se ti è d'aiuto, inserisci anche dei tempi nella tabella: invece di scrivere semplicemente di fare tre collane, aggiungi che dovrai farle “entro le 5 del pomeriggio di domenica”.[6]
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Mantieni Efficiente il tuo Negozio
Modifica

  1. 1
    Tieni traccia delle tue vendite. Per mantenere una buona attività, dovrai tenere un registro delle tue vendite e spese. Marcati sempre cosa hai venduto, a che prezzo e il tuo profitto totale sull'articolo. Alla fine del mese, potrai fare una stima di quanto hai guadagnato e di quanto è cresciuto il tuo negozio.
    • Se sei una persona visiva, puoi creare dei grafici usando le informazioni delle vendite.
    • Se hai delle ricevute delle tue vendite o dei tuoi acquisti, conservale insieme, così non perderai traccia di che cos'hai venduto o comprato.
  2. 2
    Promuovi i tuoi articoli su Etsy. Puoi pubblicizzare i tuoi articoli e il tuo negozio senza mai lasciare Etsy: promuovi le tue creazioni pagando una piccola quota per fare in modo che siano il primo risultato di una ricerca, commenta il blog di Etsy inserendo l'URL del tuo negozio, e contatta altri proprietari di negozi per consigli e opinioni.
    • Entra nella comunità di Etsy – un gruppo di altri venditori con interessi comuni. Potrai fare domande, scambiare consigli e dare le tue opinioni sui processi di pubblicità e compra/vendita.
  3. 3
    Pubblicizza il tuo negozio sui social media. Se aggiungi soltanto i tuoi articoli sul sito e li lasci lì, probabilmente rimarrai senza visitatori e quindi senza acquirenti. Per pubblicizzare al meglio il tuo negozio utilizza piattaforme come Facebook, Pinterest, Twitter, Tumblr, Instagram e i blog.
    • Crea una pagina Facebook per il tuo negozio e rendila professionale e organizzata. Aggiornala sempre inserendo informazioni sui tuoi nuovi prodotti, il procedimento usato per crearli e le modifiche effettuate alla tua policy di vendita o al tuo negozio.
    • Scrivi un tuo proprio blog con una scheda sul tuo lavoro su Etsy o pubblicizza la tua attività su popolari blog altrui. Assicurati di avere un bottone che rimandi al tuo negozio su Etsy: dev’essere semplice ma con un aspetto professionale.
    • Usa un account su Pinterest per pubblicare le foto dei tuoi lavori perché lo vedano tutti. Usare delle etichette su questo sito renderà più facile la ricerca di articoli simili ai tuoi.
    • Non sovraccaricarti usando troppi social network: usarne tre al massimo dovrebbe bastare per farti conoscere al pubblico e acquisire nuovi clienti.[7]
  4. 4
    Pubblicizza il tuo negozio fuori da Internet. Anche se il tuo negozio è solo virtuale, puoi comunque pubblicizzarlo di persona. Crea dei biglietti da visita, dillo ad amici e familiari e pubblicizzalo sulle bacheche locali e nelle boutique. Se ti mostrerai entusiasta e appassionata di persona, lo saranno anche gli altri.
  5. 5
    Prendi in considerazione gli sconti e gli omaggi. Se vuoi acquistare nuovi clienti, rivolgiti a un blog di vendite e offri un omaggio o uno sconto a tutti i lettori: in cambio chiederai che il tuo post venga menzionato e segnalato. Anche se ti costerà un pochino all'inizio, avrai moltissimi clienti e potrai far crescere la tua attività e i tuoi guadagni nel tempo.[8]
  6. 6
    Aggiorna i tuoi articoli. Mettine qualcuno di nuovo dopo qualche settimana: in tal modo offrirai nuove opzioni ai clienti affezionati (incrementando il loro interesse) e al contempo accrescerai il tuo assortimento.
    • Non dimenticarti che le inserzioni su Etsy scadono automaticamente dopo tre mesi; puoi rinnovarle andando sulla scheda delle impostazioni presente nella pagina del tuo negozio.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Gli oggetti rimarranno pubblicati per tre mesi. Se hai 20 oggetti da vendere, inizia con cinque e poi aggiungine qualcuno a giorni alterni. I risultati di ricerca sono elencati secondo l'ultimo aggiornamento e questo ti aiuterà a rimanere in alto nei risultati. Puoi anche rinnovare un'inserzione per una piccola tariffa in modo da farla comparire di nuovo tra i primi risultati e puoi riattivare un'inserzione scaduta di un oggetto che non è stato venduto.
  • Non dimenticarti che puoi vendere e comprare modelli e forniture su Etsy e anche oggetti fatti a mano. Alcuni articoli, come la lana da filare e le perline fatte in casa, vengono considerati forniture ma anche creazioni.
Advertisement

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement