Come Viaggiare in Maniera Spontanea

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Viaggiare è un'esperienza piacevole e spensierata. Tuttavia, la pianificazione che di solito precede il viaggio vero e proprio può farlo sembrare molto più problematico del dovuto. Se desideri viaggiare senza fare troppi programmi anticipati, prova a essere spontaneo. Un viaggio senza piani può aprire le porte a nuove esperienze che non avresti potuto vivere altrimenti. In ogni caso, bisogna imparare ad accettare la possibilità di avere imprevisti, perdersi, vagare senza meta, oppure essere costretti a chiedere consigli o assistenza.

Parte 1 di 3:
Scegliere la Destinazione

  1. 1
    Decidi dove andare. Certo, ti stuzzica l'idea di andare all'aeroporto e comprare un biglietto, il problema è che non è un'opzione realistica e può comportare costi non indifferenti. Stabilisci se desideri rimanere in Italia o recarti all'estero, quindi scegli una città o una zona che ti piacerebbe visitare. A questo punto dovresti anche considerare la tua situazione economica: per quanto tempo puoi permetterti di viaggiare? I viaggi internazionali tendono a essere più costosi rispetto a quelli su territorio nazionale. Ad ogni modo, viaggiare all'estero prendendo decisioni all'insegna della frugalità può farti risparmiare parecchio [1].
    • Per esempio, se ti interessa visitare la zona nord-ovest degli Stati Uniti, potresti trascorrere un'intera settimana in una grande città come Seattle o suddividere il tempo fra varie mete, come Seattle, Tacoma e Portland.
    • Per visitare alcuni Paesi ti servirà un visto. Ottenerlo non sempre è immediato. Visita il sito web Viaggiare Sicuri della Farnesina per sapere se è necessario richiedere un permesso e come fare.
  2. 2
    Decidi se viaggiare da solo o in compagnia. È possibile fare un bel viaggio in solitudine, in coppia o con un gruppo di persone. Tuttavia, i viaggiatori solitari devono prendere qualche precauzione in più allo scopo di tutelare la propria sicurezza. Se ti sposti da solo, assicurati di prenotare un albergo la cui reception rimanga aperta per 24 ore, in modo da poter effettuare il check-in a qualsiasi orario. Di sera, recati in posti pubblici frequentati. Dovresti inoltre tenerti regolarmente in contatto con un amico o un familiare che sia a conoscenza del tuo itinerario [2].
    • Sia che viaggi in gruppo, sia che ti avventuri da solo, evita di indossare accessori o vestiti vistosi. Ogni persona dovrebbe portare con sé più di un documento di identità (come il passaporto e la patente di guida).
  3. 3
    Scegli l'alloggio in una zona centrale. Sistemarsi nel cuore di una città o di una regione permette di avere accesso a numerosi eventi culturali e posti come teatri, locali, ristoranti, bar, musei e altri luoghi da visitare. Disfatte le valigie, rimani in una città per qualche giorno. Non fare piani e visita i punti più interessanti senza prefiggerti una meta. Se decidi di spostarti da una città o da una regione all'altra, cerca di sistemarti sempre in un posto centrale nel corso del viaggio [3].
    • Per esempio, se alloggiassi in periferia, in una zona rurale o in un paesino, sarebbe molto più difficile trovare posti da raggiungere e visitare in maniera libera e impulsiva.
  4. 4
    Viaggia leggero. Le valigie pesanti e ingombranti non farebbero che rallentare un viaggio all'insegna della spontaneità. A meno che tu non abbia esigenze particolari (per esempio andrai in un posto freddo o ti servono attrezzature specifiche), cerca di viaggiare solo con il bagaglio a mano, in modo da non dover fare il check-in qualora volessi prendere un volo all'ultimo minuto. Portati solo l'essenziale, lascia a casa le cose inutili [4].
    • Avere una sola valigia permette di spostarsi più velocemente da un posto all'altro e usare qualsiasi mezzo di trasporto: aereo, treno, autonoleggio, Uber, autostop, bicicletta o camminata.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Limitare i Programmi a Destinazione

  1. 1
    Pianifica un solo evento al giorno. L'idea di andare in un posto che non conosci senza alcun programma può spaventarti, quindi affronta il viaggio organizzando in anticipo una sola escursione al giorno. Poi, una volta a destinazione, aggiungi due attività non pianificate. Ciò ti permetterà di strutturare la giornata senza avere troppe cose in programma [5].
    • Per esempio, pianifica un'esperienza culturale significativa al giorno. Se sei a Roma, visita il Colosseo. Se sei a Parigi, organizza una visita al Louvre.
    • Ad attività ultimata, fai qualcosa di spontaneo e interessante: siediti in un bar e osserva la gente che passa, visita un mercatino, vaga in un museo, fai un'escursione o rafting immergendoti nella natura.
  2. 2
    Chiedi dei suggerimenti a una persona del posto. Se hai difficoltà a trovare un'attività in una certa zona, oppure sei alla ricerca di un'esperienza di viaggio che non potresti vivere a casa, chiedi a un abitante del posto di darti dei suggerimenti. Potrà indicarti quartieri interessanti, svelarti le gemme nascoste che gli stranieri non conoscono e dirti se vale effettivamente la pena di andare in una destinazione popolare fra i turisti [6]. Per esempio, ponigli le seguenti domande:
    • "Mi fermerò per qualche giorno, ma non ho un itinerario. Quali posti mi raccomandi di visitare oltre alle maggiori attrazioni turistiche?".
    • Se sei aperto a qualsiasi tipo di esperienza non pianificata, rivolgiti agli abitanti del posto per sapere quali sono le attività all'aria aperta che preferiscono (tempo permettendo). Probabilmente ti suggeriranno dei posti per fare escursioni all'aperto, pescare, nuotare, dedicarsi al bird-watching o al mountain biking.
  3. 3
    Evita di fare affidamento sui siti di recensioni. Pagine web come TripAdvisor e Yelp possono essere utili. Se però hai intenzione di viaggiare in maniera spontanea, meglio muoversi senza consultarli. Una dipendenza eccessiva da questi siti può indurti a pianificare il viaggio più del necessario e a vivere un'esperienza piatta, rischiando di ritrovarti in luoghi turistici privi di particolari sfumature [7].
    • Evitare i siti di recensioni ti permetterà di aprirti a sorprese piacevoli. Ti spingerà a fidarti dell'istinto e a seguire i consigli degli abitanti del posto per trovare luoghi interessanti.
    • A volte le destinazioni turistiche pubblicano recensioni scritte solo ed esclusivamente con fini commerciali. Un punteggio elevato potrebbe non essere del tutto veritiero.
    • Visita le classiche attrazioni per informarti sui tesori nascosti. Cadere nelle trappole turistiche ha un beneficio: vi troverai numerosi abitanti locali (baristi, guide, camerieri, personale di albergo, negozianti, tassisti, eccetera), spesso in grado di dare ottime informazioni sui luoghi preferiti dalla gente del posto.
  4. 4
    Cerca offerte all'ultimo minuto. Viaggiare in maniera libera e spontanea ha un altro beneficio: i piani possono essere cambiati senza troppi problemi, in modo che tu possa adattarli facilmente ai buoni affari e alle attrazioni economiche. Se possibile, controlla siti come Groupon o TravelZoo una o due volte al giorno per scovare buone occasioni in zona. Questo approccio aiuta a risparmiare e offre l'opportunità di partecipare a eventi di cui non saresti altrimenti venuto a conoscenza.
    • Puoi cercare offerte all'ultimo minuto per prenotare in albergo anche su siti e app come Booking, eDreams, Hotel Tonight, Blink e Booking Now [8].
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prendere Decisioni Spontanee

  1. 1
    Apriti alla possibilità di avere imprevisti e cambiare programma. Viaggiando in maniera libera e impulsiva, è normale che si verifichino inconvenienti. Potresti avere difficoltà a prenotare un alloggio, essere deluso da un ristorante elogiato da una persona del posto o trovare chiuso un percorso di trekking. Una situazione frustrante va considerata una buona opportunità piuttosto che un fiasco [9].
    • Per esempio, se un ristorante non è di tuo gradimento, vai via e visita un quartiere pieno di locali fino a trovare un posto che ti piaccia. Se non puoi fare un'escursione, noleggia una macchina e guida in campagna.
    • Uno dei benefici più grandi di un viaggio spontaneo? I cambiamenti imprevisti diventano la norma. Apriti a questa possibilità e goditi tutto quello che ha da offrirti l'esperienza.
    • Essere aperto e flessibile ti consente anche di ottimizzare i tempi. Un programma rigido può farti perdere tempo in posti poco interessanti, impedendoti di dedicarti ad altro.
    Consiglio dell'Esperto
    Carmela Resuma
    Carmela Resuma
    Direttrice Esecutiva di FLYTE

    Fallo e basta. Carmela Resuma, Direttrice Esecutiva di FLYTE, dice: "La domanda che dovresti porti è "Qual è la cosa peggiore che può capitare?" Per esempio, potresti decidere di lasciare il tuo lavoro in ufficio per viaggiare per poi scoprire che non ti piace o che non puoi guadagnare abbastanza denaro. Tuttavia, hai probabilmente la capacità di trovare un altro lavoro e andare a vivere in un posto diverso. Una volta che riesci a delineare la situazione peggiore che ti può capitare, non sembrerà più così terrificante."

  2. 2
    Gira senza meta e perditi nei quartieri di una città o in una zona rurale. Prenditi del tempo per girovagare. Ciò ti porterà a scovare mercatini, negozi, ristoranti e panorami interessanti che non avresti potuto trovare altrimenti. Aprirsi agli imprevisti permette di fare scoperte inaspettate e genera una profonda sensazione di indipendenza [10].
    • Se dovessi perderti, non farti prendere dal panico. Evita le zone che ti sembrano pericolose o che non ti fanno sentire tranquillo. Ritrova la strada per tornare in albergo usando il cellulare o una mappa. Se ti perdi in una città, puoi anche chiamare un taxi (o chiedere a qualcuno di farlo al posto tuo) o richiedere una corsa su Uber con il telefono.
    • Girovagando in una città o una zona sconosciuta, è importante proteggersi. Se un posto ti sembra pericoloso, fidati del tuo istinto e vai via. Cerca di avere sempre un'idea precisa in merito a dove sei e a che distanza ti trovi dall'albergo. Evita di perderti in zone prive di segnale telefonico o internet.
  3. 3
    Approfitta degli eventi e delle feste locali. Puoi venire a conoscenza degli eventi in programma leggendo i quotidiani della zona, che pubblicizzano concerti, spettacoli, proiezioni cinematografiche, performance teatrali e altri tipi di intrattenimento di cui difficilmente verresti a conoscenza. Solitamente i turisti non vi partecipano, quindi vivrai un'esperienza più autentica, a stretto contatto con gli abitanti del posto [11].
    • Questi eventi potrebbero includere grandi concerti e festival musicali, feste culturali (come il giorno dei morti), festività religiose, festival gastronomici, eventi sportivi e così via.
    • D'altro canto, i grandi eventi possono incidere sui costi del viaggio e sul traffico. Un aumento della popolazione (per esempio in vista di un grande festival musicale) può causare una scarsità di alloggi accompagnata da un conseguente rincaro [12].
  4. 4
    Informati sulle offerte per i viaggi di gruppo. Se viaggi in compagnia, molti posti, fra cui alberghi, teatri, stadi, enti che organizzano tour e sedi di concerti, possono offrire degli sconti, in quanto vi porterai diversi clienti paganti. Una volta arrivato a destinazione, chiedi in giro (o leggi il quotidiano locale) per vedere se è possibile negoziare uno sconto di gruppo allo scopo di fare una certa attività.
    • Se ti organizzi prima di partire, potrai approfittare degli sconti di gruppo offerti dagli alberghi su siti come Hotel Planner o sulla stessa pagina web dell'hotel.
    Pubblicità

Consigli

  • Se visiti un posto che non conosci, informati in anticipo sul clima per evitare di essere colto di sorpresa da temperature glaciali o da un'ondata di caldo insopportabile [13].
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità