Come Vivere in Thailandia

La Thailandia è tra le 50 nazioni più grandi al mondo. Situata nell'Asia sud-orientale, la Thailandia è l'unica nazione della regione a non essere mai stata colonizzata dagli europei. Vivere in Thailandia non è molto costoso, ma servono i documenti adeguati. I turisti che allungano il proprio soggiorno in questo Paese e coloro che vanno in Thailandia per lavoro possono affittare un appartamento e mangiare piatti di diverse cucine. Mentre l'inglese viene generalmente parlato in Thailandia, imparare a parlare il thailandese ti aiuterà ad ambientarti serenamente tra la gente della "Terra dei Sorrisi".

Passaggi

  1. 1
    Ottieni i documenti richiesti per l'ingresso in Thailandia.
    • Richiedi un passaporto, se non ce l'hai ancora. Un passaporto è una forma di documento di identificazione che attesta la tua nazionalità e ti permette di viaggiare in altre nazioni.
    • Controlla se hai bisogno di un visto per l'ingresso in Thailandia. Questo è richiesto per alcuni visitatori provenienti da certi Paesi. Un visto è un documento che autorizza un non cittadino ad entrare in un Paese. I visti sono rilasciati per un periodo di tempo limitato e per uno scopo specifico. Per esempio, un visto per motivi di lavoro permette a uno straniero di lavorare in Thailandia per un determinato periodo di tempo. I cittadini statunitensi possono entrare in Thailandia senza un visto, ma devono essere muniti di passaporto valido. Possono rimanere in Thailandia, solamente col passaporto, per 30 giorni in caso di arrivo per via aerea e 15 giorni in caso di ingresso attraverso un Paese confinante. Il tuo soggiorno in Thailandia può estendersi fino a 90 giorni in un periodo di 6 mesi. Dopo quel periodo di 90 giorni, devi richiedere un visto per rimanere.
    • Assicurati di ottenere un visto per motivi turistici o uno per pensionati prima di entrare nel Paese, se hai intenzione di vivere in Thailandia per più di 90 giorni o se vuoi ritirarti là. Contatta l'Ufficio immigrazione della Thailandia o l'ambasciata thailandese a Roma. Puoi ottenere un permesso per motivi di lavoro attraverso l'ambasciata thailandese; tuttavia, se hai accettato un'offerta di lavoro di una società che opera in Thailandia, la società stessa provvederà a ottenere il visto per tuo conto.
  2. 2
    Cerca un alloggio e informati sui trasporti.
    • Scegli l'alloggio basandoti sulla durata proposta del soggiorno. Gli hotel thailandesi offrono sistemazioni modeste o più costose per dei soggiorni brevi nel Paese. Per soggiorni più lunghi, gli stranieri possono affittare un appartamento o una casa, vivere con una famiglia ospitante o comprare un appartamento in un condominio. In Thailandia, gli stranieri possono comprare solo appartamenti in condominio. Non è difficile trovare una sistemazione dopo l'arrivo, a seconda della stagione (in alta stagione o nei periodi delle vacanze è più difficile).
    • Cerca informazioni sui costi delle bollette di elettricità, acqua e telefono, e impara come e dove bisogna pagarle ogni mese, se non andrai ad alloggiare in un hotel. In generale, tali servizi e i costi per il cellulare sono relativamente economici, se rapportati ad altre nazioni. Un'eccezione è rappresentata dall'utilizzo dell'aria condizionata, che può gonfiare la bolletta dell'elettricità di €75-150 al mese, e anche di più in caso di uso continuativo. I residenti di alcuni complessi residenziali, per esempio, ricevono un rendiconto dettagliato alla fine del mese, che include l'affitto e le bollette.
    • Controlla le tue scelte per il trasporto. Nelle aree urbane thailandesi spesso sono disponibili servizi di autobus, taxi, mototaxi, samlors (anche chiamati risciò), treni e traghetti. Camminare è un'opzione da considerare, in base a dove vivi e se sei vicino al luogo di lavoro, ai negozi e all'intrattenimento. Molto diffuso il noleggio giornaliero, settimanale e mensile di moto e bici. Anche comprare una moto (nuova o usata) è molto più conveniente in caso di soggiorni in Thailandia superiori ai 6 mesi.
    • I non cittadini possono acquistare auto e moto in Thailandia.
  3. 3
    Lavora in Thailandia.
    • Considera l'opzione di insegnare l'inglese, un lavoro molto popolare per i non cittadini in Thailandia. Lo stipendio per gli insegnanti in Thailandia è modesto. Sono richiesti dei permessi per motivi di lavoro per tutti i casi di lavoro salariato.
    • Cerca delle società che operano in Thailandia e che assumono lavoratori provenienti da altre nazioni. Le industrie che offrono le opportunità migliori ai non cittadini sono quelle dei settori finanziario, dei computer e dell'ingegneria industriale. Molte società che operano in Thailandia offrono ai potenziali dipendenti stranieri dei pacchetti che includono l'offerta di lavoro e dei sussidi per l'alloggio.
  4. 4
    Apri un conto in banca. Se hai intenzione di vivere e lavorare in Thailandia, avere un conto bancario sarà d'aiuto nella vita di tutti i giorni.
    • Decidi il tipo di conto che andrai ad aprire, considerando se hai o meno un permesso per motivi di lavoro. Le banche e le filiali tendono ad avere regole differenti, ma con alcune banche è possibile aprire un conto con un visto turistico. Alcune banche richiedono un documento che attesti la residenza, che può essere provata da un contratto di affitto o da un affidavit rilasciato dall'ambasciata o dal consolato. La grande maggioranza dei conti bancari sono utilizzati come conti di risparmio, i quali includono un bancomat e il logo Visa/Mastercard. Alcune banche pongono delle restrizioni riguardo a dove la funzione Visa/Mastercard può essere usata (SCB Bank), altre no (Kbank, Bangkok Bank). Quasi nessuno usa un conto corrente, a parte alcune attività. Gli assegni vengono raramente utilizzati. I bonifici sono molto più comuni e possono essere fatti utilizzando i bancomat oppure online. In Thailandia è attivo anche Paypal, e sebbene non abbiano un'opzione per la carta di credito come in altre nazioni, è possibile trasferire i fondi tra l'account Paypal thailandese e le banche thailandesi e le banche statunitensi.
  5. 5
    Impara la lingua.
    • La grande maggioranza dei residenti in Thailandia parla una forma di thailandese, e la maggior parte degli affari si effettua in questa lingua. Nelle zone turistiche e che accolgono clienti stranieri, ci sono spesso persone del servizio di assistenza clienti che parlano inglese (per esempio, è il caso delle più importanti filiali di fornitori di servizi di telefonia mobile e internet). È saggio imparare quante più parole possibile in thailandese, per ambientarsi maggiormente nella vita di tutti i giorni tra la gente del posto.
    • Le possibilità per imparare il thailandese includono dei corsi agevolati da nativi thailandesi; imparare a leggere il thailandese utilizzando libri di testo e dizionari thailandese-inglese; assumere un nativo thailandese per fare conversazione; oppure iniziare un corso online che offre materiale gratuito e a pagamento.
  6. 6
    Esplora la Thailandia.
  7. 7
    La Thailandia offre numerosi siti e forme di intrattenimento, oltre a una grande varietà di opzioni per mangiare. Il cibo va da quello particolarmente economico a quello più costoso, e si trovano anche le catene di fast food. La nazione, a larga prevalenza buddhista, offre ritiri per la meditazione e tour di un gran numero templi e luoghi di culto disseminati ovunque. Ci sono anche crociere, spettacoli teatrali culturali e incontri di boxe per il tuo intrattenimento.
    Pubblicità

Consigli

  • Alcuni lavori in Thailandia sono riservati alle persone del luogo: tra questi, il parrucchiere, l'estetista, il carpentiere e la segretaria.
  • Il Baht thailandese (THB, ฿) è la moneta della Thailandia. Il dollaro statunitense e altre valute vengono raramente accettate, anche se la maggior parte delle banche è in grado di cambiarle.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Passaporto
  • Visto (o visto all'arrivo, o esenzione dal visto)
  • Soldi

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Viaggiare

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità